PORTO TORRES - Fine settimana caratterizzato da intenso lavoro per gli uomini della Capitaneria di porto turritana guidati dal Capitano di Fregata (Cp) Marco Nobile. Domenica 26 luglio gli uomini della Guardia Costiera hanno individuato alcuni turisti francesi che, con la loro unità da diporto, avevano ormeggiato nell'Area Marina Protetta dell'Isola dell 'Asinara all'interno di una zona di "riserva integrale", quindi vietata ad ogni tipo di attività; i dipartisti sono stati denunciati a piede libero presso la Procura della Repubblica competente per territorio. 

Infine, sempre domenica pomeriggio, si è registrato il decesso di un bagnante E.C., di 78 anni, che è stato colto da un malore mentre si trovava in spiaggia lungo la discesa a mare (secondo pettine) di Platamona; i militari della Capitaneria di Porto, intervenuti prontamente su segnalazione pervenuta dalla Sala Operativa del 118, dopo i rilievi di rito, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, Dott.ssa Emanuela Greco, hanno reso la salma ai familiari. 

La Capitaneria di Porto - Guardia Costiera, desidera ancora una volta richiamare l'attenzione di tutti, operatori nautici , dipartisti e bagnanti a voler adottare comportamenti prudenti e responsabili al fine di ridurre al minimo le situazioni di potenziale pericolo per sé e per gli altri.

30/07/2015 Porto Torres

PORTO TORRES - Fine settimana caratterizzato da intenso lavoro per gli uomini della Capitaneria di porto turritana guidati dal Capitano di Fregata (Cp) Marco Nobile. Domenica 26 luglio gli uomini della Guardia Costiera hanno individuato alcuni turisti francesi che, con la loro unità da diporto, avevano ormeggiato nell'Area Marina Protetta dell'Isola dell 'Asinara all'interno di una zona di "riserva integrale", quindi vietata ad ogni tipo di attività; i dipartisti sono stati denunciati a piede libero presso la Procura della Repubblica competente per territorio. 

Infine, sempre domenica pomeriggio, si è registrato il decesso di un bagnante E.C., di 78 anni, che è stato colto da un malore mentre si trovava in spiaggia lungo la discesa a mare (secondo pettine) di Platamona; i militari della Capitaneria di Porto, intervenuti prontamente su segnalazione pervenuta dalla Sala Operativa del 118, dopo i rilievi di rito, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, Dott.ssa Emanuela Greco, hanno reso la salma ai familiari. 

La Capitaneria di Porto - Guardia Costiera, desidera ancora una volta richiamare l'attenzione di tutti, operatori nautici , dipartisti e bagnanti a voler adottare comportamenti prudenti e responsabili al fine di ridurre al minimo le situazioni di potenziale pericolo per sé e per gli altri.

Porto Torres

Immagine segnaposto

Attività marittime e Portuali - Siglato un accordo per la Sicurezza - Capitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoroCapitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoro

Immagine segnaposto

Incendio su una barca a vela, diportisti salvati.

Immagine segnaposto

Pesca irregolare a porto Torres, sequestrata una rete vietata di 200 metri

Immagine segnaposto

Porto Torres Capitaneria: sanzioni per 35mila euro in due mesi