​PORTO TORRES - I pontili galleggianti 1, 2 e 3 del molo turistico presentano criticità tali da ritenersi necessaria la sostituzione. Appaiono infatti gravemente danneggiati sia gli elementi galleggianti che le strutture portanti: i galleggianti, costituiti da blocchi di polistirolo rivestiti con calcestruzzo, si presentano lesionati e danneggiati con svariate porzioni mancanti mentre la struttura portante, in acciaio zincato, presenta fenomeni di carbonatazione profonda e di laminazione diffusa tali da compromettere la stabilità strutturale.

In condizioni critiche anche le catenarie, in particolare la porzione emersa. Ragioni che hanno indotto il capo del compartimento marittimo di Porto Torres, Emilio Del Santo a firmare l’ordinanza con la quale si impone per questioni di sicurezza il divieto di ormeggio di unità da diporto nei pontili 1, 2 e 3 e nella banchina nord, nonché nella testata dell’approdo turistico “Ex Marina turritana” del porto commerciale. Un provvedimento preso per motivi di sicurezza che dispone anche il divieto di transito pedonale e sosta a meno di due metri dal ciglio della banchina.

L’emanazione dell’ordinanza si è resa necessaria a seguito della perizia giurata effettuata dallo studio di ingegneria incaricato dall’Autorità di sistema portuale di Sardegna, da cui sono emerse criticità sullo stato di alcuni pontili e delle banchine del molo lato nord e testata. Inoltre è stata abrogata l’ordinanza emanata il 5 aprile del 2016 con cui la Capitaneria aveva autorizzato l’ormeggio delle unità da diporto presenti al momento delle aree dal concessionario all’Authority.

17/02/2018 Porto Torres

​PORTO TORRES - I pontili galleggianti 1, 2 e 3 del molo turistico presentano criticità tali da ritenersi necessaria la sostituzione. Appaiono infatti gravemente danneggiati sia gli elementi galleggianti che le strutture portanti: i galleggianti, costituiti da blocchi di polistirolo rivestiti con calcestruzzo, si presentano lesionati e danneggiati con svariate porzioni mancanti mentre la struttura portante, in acciaio zincato, presenta fenomeni di carbonatazione profonda e di laminazione diffusa tali da compromettere la stabilità strutturale.

In condizioni critiche anche le catenarie, in particolare la porzione emersa. Ragioni che hanno indotto il capo del compartimento marittimo di Porto Torres, Emilio Del Santo a firmare l’ordinanza con la quale si impone per questioni di sicurezza il divieto di ormeggio di unità da diporto nei pontili 1, 2 e 3 e nella banchina nord, nonché nella testata dell’approdo turistico “Ex Marina turritana” del porto commerciale. Un provvedimento preso per motivi di sicurezza che dispone anche il divieto di transito pedonale e sosta a meno di due metri dal ciglio della banchina.

L’emanazione dell’ordinanza si è resa necessaria a seguito della perizia giurata effettuata dallo studio di ingegneria incaricato dall’Autorità di sistema portuale di Sardegna, da cui sono emerse criticità sullo stato di alcuni pontili e delle banchine del molo lato nord e testata. Inoltre è stata abrogata l’ordinanza emanata il 5 aprile del 2016 con cui la Capitaneria aveva autorizzato l’ormeggio delle unità da diporto presenti al momento delle aree dal concessionario all’Authority.

Porto Torres

Immagine segnaposto

Attività marittime e Portuali - Siglato un accordo per la Sicurezza - Capitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoroCapitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoro

Immagine segnaposto

Incendio su una barca a vela, diportisti salvati.

Immagine segnaposto

Pesca irregolare a porto Torres, sequestrata una rete vietata di 200 metri

Immagine segnaposto

Porto Torres Capitaneria: sanzioni per 35mila euro in due mesi