PORTO TORRES - Si è svolta questa mattina, nell’ambito del consueto scambio di auguri per le festività pasquali, la consegna degli encomi semplici al personale della motovedetta CP 291 per l’attività svolta a Lampedusa per il soccorso dei migranti nell’estate del 2016. Nel corso della sobria cerimonia, il comandante della Capitaneria di porto turritana, Emilio Del Santo, ha provveduto a consegnare a 6 membri dell’equipaggio della motovedetta CP 291 i premi tributati dal comandante generale del corpo delle Capitaneria di porto. 

Tra i premiati anche il primo maresciallo luogotenente, Carlo Chessa, che ha cessato il servizio attivo il 24 dicembre 2017 durante l’operazione Poseidon nel Mar Egeo. L’importante riconoscimento tributato ai militari, si legge nella motivazione, premia la prontezza d’animo, lo spirito di sacrificio ed il coraggio manifestati dall’equipaggio durante un’operazione di soccorso svolta dalla suddetta unità il giorno 30 agosto del 2016 a favore di 150 migranti alla deriva su un gommone a 150 miglia nautiche a sud di Lampedusa, in acque internazionali in prossimità delle acque territoriali libiche. 

Il pronto intervento della motovedetta CP 291 ha consentito di trarre in salvo i migranti per il successivo trasbordo su una nave maggiore della Guardia Costiera e lo sbarco in sicurezza in porto. Il Comandante Del Santo si è detto onorato di aver potuto consegnare questi importanti riconoscimenti, che vengono tributati solo per casi eccezionali relativi ad azioni di particolare rilevanza che danno lustro a tutta la Guardia Costiera.

31/03/2018 Scelta n. 1

PORTO TORRES - Si è svolta questa mattina, nell’ambito del consueto scambio di auguri per le festività pasquali, la consegna degli encomi semplici al personale della motovedetta CP 291 per l’attività svolta a Lampedusa per il soccorso dei migranti nell’estate del 2016. Nel corso della sobria cerimonia, il comandante della Capitaneria di porto turritana, Emilio Del Santo, ha provveduto a consegnare a 6 membri dell’equipaggio della motovedetta CP 291 i premi tributati dal comandante generale del corpo delle Capitaneria di porto. 

Tra i premiati anche il primo maresciallo luogotenente, Carlo Chessa, che ha cessato il servizio attivo il 24 dicembre 2017 durante l’operazione Poseidon nel Mar Egeo. L’importante riconoscimento tributato ai militari, si legge nella motivazione, premia la prontezza d’animo, lo spirito di sacrificio ed il coraggio manifestati dall’equipaggio durante un’operazione di soccorso svolta dalla suddetta unità il giorno 30 agosto del 2016 a favore di 150 migranti alla deriva su un gommone a 150 miglia nautiche a sud di Lampedusa, in acque internazionali in prossimità delle acque territoriali libiche. 

Il pronto intervento della motovedetta CP 291 ha consentito di trarre in salvo i migranti per il successivo trasbordo su una nave maggiore della Guardia Costiera e lo sbarco in sicurezza in porto. Il Comandante Del Santo si è detto onorato di aver potuto consegnare questi importanti riconoscimenti, che vengono tributati solo per casi eccezionali relativi ad azioni di particolare rilevanza che danno lustro a tutta la Guardia Costiera.

Scelta n. 1

Immagine segnaposto

Concessione Demaniale Parco Eolico Offshore

Immagine segnaposto

AVVISO DELIMITAZIONE VALLEDORIA

Immagine segnaposto

Svolgimento dell'attività di pesca nel periodo di festività 2022

Immagine segnaposto

Ripartizione del limite massimo catturabile di gamberi di profondità Gambero rosso e Gambero viola