È iniziata oggi, con l’arrivo in Capitaneria di Porto di Porto Torres, l’attività addestrativa a favore di due Aspiranti Guardiamarina della 3a classe dell’Accademia Navale di Livorno, a bordo della motovedetta d’altura CP 291. Si tratta dell’Aspirante Guardiamarina (CP) Ciro BIANCO, di 25 anni originario di Napoli e di Federico RIMICCI, di 22 anni, originario di Livorno. I due giovani Ufficiali, terminato il terzo anno di formazione presso l’Accademia Navale di Livorno, hanno conseguito la Laurea Triennale in “Scienze del Governo e dell’Amministrazione del Mare”.

Dopo le esperienze nel settore ambientale presso la Direzione Marittima di Livorno e la Capitaneria di Porto di Porto Ferraio, il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera ha scelto la motovedetta turritana anche per l’importante attività svolta dall’unità in ambito di polizia marittima e di controllo delle frontiere anche nei mesi scorsi. I giovani Ufficiali, durante il periodo presso la Capitaneria di Porto di Porto Torres, lavoreranno a fianco dei colleghi più anziani per toccare con mano e da vicino il ruolo che ricopriranno in futuro. Al termine del periodo, gli Ufficiali faranno rientro in Accademia Navale dove proseguiranno gli studi per il conseguimento della Laurea Magistrale.
13/08/2018 Porto Torres

È iniziata oggi, con l’arrivo in Capitaneria di Porto di Porto Torres, l’attività addestrativa a favore di due Aspiranti Guardiamarina della 3a classe dell’Accademia Navale di Livorno, a bordo della motovedetta d’altura CP 291. Si tratta dell’Aspirante Guardiamarina (CP) Ciro BIANCO, di 25 anni originario di Napoli e di Federico RIMICCI, di 22 anni, originario di Livorno. I due giovani Ufficiali, terminato il terzo anno di formazione presso l’Accademia Navale di Livorno, hanno conseguito la Laurea Triennale in “Scienze del Governo e dell’Amministrazione del Mare”.

Dopo le esperienze nel settore ambientale presso la Direzione Marittima di Livorno e la Capitaneria di Porto di Porto Ferraio, il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera ha scelto la motovedetta turritana anche per l’importante attività svolta dall’unità in ambito di polizia marittima e di controllo delle frontiere anche nei mesi scorsi. I giovani Ufficiali, durante il periodo presso la Capitaneria di Porto di Porto Torres, lavoreranno a fianco dei colleghi più anziani per toccare con mano e da vicino il ruolo che ricopriranno in futuro. Al termine del periodo, gli Ufficiali faranno rientro in Accademia Navale dove proseguiranno gli studi per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Porto Torres

Immagine segnaposto

Attività marittime e Portuali - Siglato un accordo per la Sicurezza - Capitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoroCapitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoro

Immagine segnaposto

Incendio su una barca a vela, diportisti salvati.

Immagine segnaposto

Pesca irregolare a porto Torres, sequestrata una rete vietata di 200 metri

Immagine segnaposto

Porto Torres Capitaneria: sanzioni per 35mila euro in due mesi