PORTO TORRES - Ferito e stremato sulla riva della spiaggia Longa all’Isola Rossa, un delfino lungo appena un metro e venti era stato salvato il 28 dicembre dal bagnino Roberto Ugnutu. L'esperto istruttore subacqueo aveva sfidato il mare in tempesta per liberare dall’arenile e dalla morte certa la stenella che si presentava ferita sul muso.

Aveva spinto il delfino verso le acque protette dell'imboccatura del porto e da lì aveva ripreso il largo. Roberto Ugnutu per quel gesto coraggioso e tenace è stato premiato dal comandante della Capitaneria di porto di Porto Torres, Emilio Del Santo, con il calendario della Guardia costiera, un riconoscimento «per quel gesto di grande forza d'animo e senso civico, oltre che di collaborazione come se fosse parte della nostra organizzazione».

Il comandante Del Santo era rimasto colpito dal coraggio di Ugnutu, bagnino da 22 anni, che non ci aveva pensato due volte a salvare l’animale in difficoltà e, indossata la muta da sub, ha lottato a lungo e non senza rischi tra le onde di un mare forza 9 prima di riuscire a trascinarlo in acque sicure. «E’ difficile far capire alla gente il pericolo quando il mare è in burrasca e c’è la bandierina rossa e dunque occorre usare prudenza, - ha detto Roberto Ugnutu – e se io mi sono permesso di farlo è perché conosco le correnti e la zona molto bene e di sicuro se mi fossi trovato da altre parti non lo avrei fatto».

15/01/2018 Porto Torres

PORTO TORRES - Ferito e stremato sulla riva della spiaggia Longa all’Isola Rossa, un delfino lungo appena un metro e venti era stato salvato il 28 dicembre dal bagnino Roberto Ugnutu. L'esperto istruttore subacqueo aveva sfidato il mare in tempesta per liberare dall’arenile e dalla morte certa la stenella che si presentava ferita sul muso.

Aveva spinto il delfino verso le acque protette dell'imboccatura del porto e da lì aveva ripreso il largo. Roberto Ugnutu per quel gesto coraggioso e tenace è stato premiato dal comandante della Capitaneria di porto di Porto Torres, Emilio Del Santo, con il calendario della Guardia costiera, un riconoscimento «per quel gesto di grande forza d'animo e senso civico, oltre che di collaborazione come se fosse parte della nostra organizzazione».

Il comandante Del Santo era rimasto colpito dal coraggio di Ugnutu, bagnino da 22 anni, che non ci aveva pensato due volte a salvare l’animale in difficoltà e, indossata la muta da sub, ha lottato a lungo e non senza rischi tra le onde di un mare forza 9 prima di riuscire a trascinarlo in acque sicure. «E’ difficile far capire alla gente il pericolo quando il mare è in burrasca e c’è la bandierina rossa e dunque occorre usare prudenza, - ha detto Roberto Ugnutu – e se io mi sono permesso di farlo è perché conosco le correnti e la zona molto bene e di sicuro se mi fossi trovato da altre parti non lo avrei fatto».

Porto Torres

Immagine segnaposto

Attività marittime e Portuali - Siglato un accordo per la Sicurezza - Capitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoroCapitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoro

Immagine segnaposto

Incendio su una barca a vela, diportisti salvati.

Immagine segnaposto

Pesca irregolare a porto Torres, sequestrata una rete vietata di 200 metri

Immagine segnaposto

Porto Torres Capitaneria: sanzioni per 35mila euro in due mesi