PORTO TORRES - Due esemplari giovanissimi di aragosta rossa all’interno di una rete da posta lunga circa 700 metri. E’ quanto è stato rinvenuto dagli uomini della guardia costiera di Porto Torres nella mattinata di domenica, durante la consueta attività di pattugliamento delle acque di giurisdizione prospicienti il porto di Isola Rossa.

I militari a bordo del mezzo veloce A60, giunti sul posto, hanno diretto il mezzo all’interno di una speciale area di ripopolamento dell’aragosta rossa, ove è sempre alto il rischio che l’aragosta stessa sia oggetto di pesca di frodo da parte di sedicenti pescatori privi di scrupolo, in un’area appositamente creata (con conseguente divieto di pesca) per consentire al prezioso animale di riprodursi; proprio in quell’area i militari hanno rinvenuto una rete da posta della lunghezza di circa 700 metri e si sono immediatamente attivati per salparla. L’operazione non era semplice in considerazione delle dimensioni della rete stessa e si sono dovuti avvalere della preziosa collaborazione di un peschereccio della marineria locale.

Nella rete sono stati trovati due esemplari giovanissimi di aragosta per fortuna ancora vivi che sono stati subito rimessi in libertà. Una volta raccolta a bordo la rete, il mezzo della Guardia Costiera ha fatto rientro in sede ove si è proceduto a redigere una notizia di reato contro ignoti trasmessa all’Autorità Giudiziaria, con allegata richiesta di convalida del sequestro dell’attrezzo da pesca utilizzato, per il quale si procederà a distruzione nei prossimi giorni su autorizzazione del magistrato. L’attività di controllo a mare, come a terra, per la salvaguardia dell’ambiente marino e delle specie ittiche più a rischio, continua e si rafforzerà nei prossimi giorni con l’inizio della stagione estiva.

La Capitaneria di porto ricorda che il numero da chiamare in caso di emergenza in mare è il numero blu 1530 della Guardia Costiera (gratuito da rete fissa e cellulare). In caso di comunicazioni di altro tipo comunque connesse agli usi del mare si può invece comporre il numero diretto della Sala Operativa della Guardia Costiera di Porto Torres 079/515151. ​

23/05/2016 Porto Torres

PORTO TORRES - Due esemplari giovanissimi di aragosta rossa all’interno di una rete da posta lunga circa 700 metri. E’ quanto è stato rinvenuto dagli uomini della guardia costiera di Porto Torres nella mattinata di domenica, durante la consueta attività di pattugliamento delle acque di giurisdizione prospicienti il porto di Isola Rossa.

I militari a bordo del mezzo veloce A60, giunti sul posto, hanno diretto il mezzo all’interno di una speciale area di ripopolamento dell’aragosta rossa, ove è sempre alto il rischio che l’aragosta stessa sia oggetto di pesca di frodo da parte di sedicenti pescatori privi di scrupolo, in un’area appositamente creata (con conseguente divieto di pesca) per consentire al prezioso animale di riprodursi; proprio in quell’area i militari hanno rinvenuto una rete da posta della lunghezza di circa 700 metri e si sono immediatamente attivati per salparla. L’operazione non era semplice in considerazione delle dimensioni della rete stessa e si sono dovuti avvalere della preziosa collaborazione di un peschereccio della marineria locale.

Nella rete sono stati trovati due esemplari giovanissimi di aragosta per fortuna ancora vivi che sono stati subito rimessi in libertà. Una volta raccolta a bordo la rete, il mezzo della Guardia Costiera ha fatto rientro in sede ove si è proceduto a redigere una notizia di reato contro ignoti trasmessa all’Autorità Giudiziaria, con allegata richiesta di convalida del sequestro dell’attrezzo da pesca utilizzato, per il quale si procederà a distruzione nei prossimi giorni su autorizzazione del magistrato. L’attività di controllo a mare, come a terra, per la salvaguardia dell’ambiente marino e delle specie ittiche più a rischio, continua e si rafforzerà nei prossimi giorni con l’inizio della stagione estiva.

La Capitaneria di porto ricorda che il numero da chiamare in caso di emergenza in mare è il numero blu 1530 della Guardia Costiera (gratuito da rete fissa e cellulare). In caso di comunicazioni di altro tipo comunque connesse agli usi del mare si può invece comporre il numero diretto della Sala Operativa della Guardia Costiera di Porto Torres 079/515151. ​

Porto Torres

Immagine segnaposto

Attività marittime e Portuali - Siglato un accordo per la Sicurezza - Capitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoroCapitaneria e Spresal insieme per prevenire gli incidenti sul lavoro

Immagine segnaposto

Incendio su una barca a vela, diportisti salvati.

Immagine segnaposto

Pesca irregolare a porto Torres, sequestrata una rete vietata di 200 metri

Immagine segnaposto

Porto Torres Capitaneria: sanzioni per 35mila euro in due mesi