Il vice comandante generale delle Capitanerie di porto, l'Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, accolto dal Capitano di Vascello Donato De Carolis, ha visitato la Direzione Marittima di Pescara che all'arrivo gli ha reso gli onori di rito con un picchetto armato e l'innalzamento delle insegne.

La visita istituzionale è inserita nell'ambito di una normale attività ispettiva del Comando Generale agli uffici periferici del Corpo.

Per l'Ammiraglio Basile, che non ha nascosto una certa emozione nell'entrare nella Sede, si tratta di un ritorno a Pescara, visto che lo stesso ha ricoperto l'incarico di Direttore Marittimo dal 2007 al 2009.

Il programma della visita, articolata su tre giorni, ha avuto inizio con una riunione a cui hanno partecipato i titolari degli Uffici dipendenti ed i Capi Reparto che gli hanno presentato caratteristiche e criticità dell'area marittima di competenza, una realtà per certi versi già nota ma comunque in continua evoluzione, evidenziando l'impegno profuso dal personale nello svolgimento delle attività istituzionali, ed è proseguita con la presentazione di tutto il personale dipendente riunito in assemblea. L'Ammiraglio ha fatto visita al Prefetto della provincia di Pescara, Dott.ssa Gerardina Basilicata e successivamente ha incontrato il Sindaco, Avv. Marco Alessandrini.

L'Ammiraglio Basile si è recato anche ad Ortona, dove, oltre al personale, ha ascoltato gli operatori portuali di Pescara, Ortona e Vasto ed il Sindaco, Leo Castiglione.

"È sempre un momento importante per l'Ufficio periferico -sottolinea il Comando di Pescara- ricevere la visita di così illustri rappresentanti del Comando Generale, perché è un'occasione per mostrare direttamente il lavoro svolto dal personale e per condividere gli obiettivi strategici, anche in vista delle prossima stagione estiva".

Il vice comandante generale, già dalle prime battute, ha avuto sentite parole di ringraziamento per il personale della Capitaneria di porto, esortando tutti a proseguire le loro attività con l'entusiasmo e l'impegno dimostrati finora in tutti i settori di competenza.

29/03/2018 Pescara

Il vice comandante generale delle Capitanerie di porto, l'Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, accolto dal Capitano di Vascello Donato De Carolis, ha visitato la Direzione Marittima di Pescara che all'arrivo gli ha reso gli onori di rito con un picchetto armato e l'innalzamento delle insegne.

La visita istituzionale è inserita nell'ambito di una normale attività ispettiva del Comando Generale agli uffici periferici del Corpo.

Per l'Ammiraglio Basile, che non ha nascosto una certa emozione nell'entrare nella Sede, si tratta di un ritorno a Pescara, visto che lo stesso ha ricoperto l'incarico di Direttore Marittimo dal 2007 al 2009.

Il programma della visita, articolata su tre giorni, ha avuto inizio con una riunione a cui hanno partecipato i titolari degli Uffici dipendenti ed i Capi Reparto che gli hanno presentato caratteristiche e criticità dell'area marittima di competenza, una realtà per certi versi già nota ma comunque in continua evoluzione, evidenziando l'impegno profuso dal personale nello svolgimento delle attività istituzionali, ed è proseguita con la presentazione di tutto il personale dipendente riunito in assemblea. L'Ammiraglio ha fatto visita al Prefetto della provincia di Pescara, Dott.ssa Gerardina Basilicata e successivamente ha incontrato il Sindaco, Avv. Marco Alessandrini.

L'Ammiraglio Basile si è recato anche ad Ortona, dove, oltre al personale, ha ascoltato gli operatori portuali di Pescara, Ortona e Vasto ed il Sindaco, Leo Castiglione.

"È sempre un momento importante per l'Ufficio periferico -sottolinea il Comando di Pescara- ricevere la visita di così illustri rappresentanti del Comando Generale, perché è un'occasione per mostrare direttamente il lavoro svolto dal personale e per condividere gli obiettivi strategici, anche in vista delle prossima stagione estiva".

Il vice comandante generale, già dalle prime battute, ha avuto sentite parole di ringraziamento per il personale della Capitaneria di porto, esortando tutti a proseguire le loro attività con l'entusiasmo e l'impegno dimostrati finora in tutti i settori di competenza.

Pescara

Immagine segnaposto

LA-GUARDIA-COSTIERA-DI-MONTESILVANO-EFFETTUA-IL-SEQUESTRO-DELLO STABILIMENTO-BALNEARE

Immagine segnaposto

SUBACQUEO DISPERSO ALLE ISOLE TREMITI

Immagine segnaposto

SIGNORA INFARTUATA A BORDO DI UNA NAVE DA CROCIERA SOCCORSA DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

Guardia Costiera di Pescara a fuoco peschereccio a 26 miglia al largo di Pescara