La Commissione Europea DG Mare ed il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, hanno finalizzato un incontro per la valutazione dell'attuazione del Piano Nazionale di Gestione dei Rigetti degli stock della vongola – Venus spp. – (Chamelea gallina).

Durante l'incontro, tenutosi nella giornata di ieri, presso la sala consiliare del Comune di Tortoreto, alla Commissione Europea DG Mare sono stati rappresentati ed illustrati gli adempimenti previsti dall'adozione del piano Rigetti Vongole - redatto ai sensi del Regolamento (UE) n.1380/2013 - da parte del CO.GE.VO. Consorzio di Gestione per la Pesca dei Molluschi bivalvi nel Compartimento Marittimo di Pescara  con particolare attenzione alle misure già poste in essere per l'esecuzione del piano stesso quali: le attrezzature utilizzate per la selezione del prodotto ittico, il sistema di certificazione con il quale se ne attesta la conformità in rispetto della taglia minima, all'individuazione delle strutture fisse e dell'aree di restokin (rigetto in mare), nonché al monitoraggio scientifico continuo nelle zone di ripopolamento indispensabile per controllare la sopravvivenza e l'accrescimento dei prodotti ittici.

Hanno partecipato, oltre ai membri del team ispettivo della Commissione Europea ed al rappresentante della Direzione Generale della Pesca e Acquacultura,  rappresentanti del Comando Generale del Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, della Direzione Marittima di Pescara, dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, il Presidente del Consorzio di Gestione per la Pesca dei molluschi bivalvi nel Compartimento Marittimo di Pescara, il Responsabile dell'Unità di ricerca del Consorzio dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo.

Nella giornata di oggi gli ispettori della Commissione Europea, a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera, hanno fisicamente osservato e valutato le procedure di sbarco delle vongole da parte della flotta peschereccia, alle operazioni di seconda vagliatura del prodotto pescato e all'individuazione delle aeree di restoking e dell'eventuale e successivo rigetto in mare delle vongole sottomisura.

17/07/2017 Pescara

La Commissione Europea DG Mare ed il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, hanno finalizzato un incontro per la valutazione dell'attuazione del Piano Nazionale di Gestione dei Rigetti degli stock della vongola – Venus spp. – (Chamelea gallina).

Durante l'incontro, tenutosi nella giornata di ieri, presso la sala consiliare del Comune di Tortoreto, alla Commissione Europea DG Mare sono stati rappresentati ed illustrati gli adempimenti previsti dall'adozione del piano Rigetti Vongole - redatto ai sensi del Regolamento (UE) n.1380/2013 - da parte del CO.GE.VO. Consorzio di Gestione per la Pesca dei Molluschi bivalvi nel Compartimento Marittimo di Pescara  con particolare attenzione alle misure già poste in essere per l'esecuzione del piano stesso quali: le attrezzature utilizzate per la selezione del prodotto ittico, il sistema di certificazione con il quale se ne attesta la conformità in rispetto della taglia minima, all'individuazione delle strutture fisse e dell'aree di restokin (rigetto in mare), nonché al monitoraggio scientifico continuo nelle zone di ripopolamento indispensabile per controllare la sopravvivenza e l'accrescimento dei prodotti ittici.

Hanno partecipato, oltre ai membri del team ispettivo della Commissione Europea ed al rappresentante della Direzione Generale della Pesca e Acquacultura,  rappresentanti del Comando Generale del Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, della Direzione Marittima di Pescara, dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, il Presidente del Consorzio di Gestione per la Pesca dei molluschi bivalvi nel Compartimento Marittimo di Pescara, il Responsabile dell'Unità di ricerca del Consorzio dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo.

Nella giornata di oggi gli ispettori della Commissione Europea, a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera, hanno fisicamente osservato e valutato le procedure di sbarco delle vongole da parte della flotta peschereccia, alle operazioni di seconda vagliatura del prodotto pescato e all'individuazione delle aeree di restoking e dell'eventuale e successivo rigetto in mare delle vongole sottomisura.

Pescara

Immagine segnaposto

A CAVALLO IN SPIAGGIA LA CAPITANERIA DI PORTO DI PESCARA SANZIONA CONDOTTA ILLECITA

Immagine segnaposto

LA CAPITANERIA DI PORTO DI PESCARA A TUTELA DELLA FILIERA DELLA PESCA

Immagine segnaposto

11 APRILE LA CAPITANERIA DI PORTO DI PESCARA CELEBRA LA GIORNATA DEL MARE

Immagine segnaposto

DEFIBRILLATORI INSTALLATI NELLA CAPITANERIA DI PORTO DI PESCARA E NELLE SEDI DEGLI UFFICI DEL COMPARTIMENTO MARITTIMO