Nella giornata di lunedì 12 ottobre, nella suggestiva cornice della Sala delle Lapidi, presso Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, il Sindaco Leoluca Orlando ha conferito la Cittadinanza Onoraria agli uomini e alle donne del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. L'onorificenza, si legge nella motivazione, è stata assegnata "per l'impegno mostrato di fronte all'emergenza Mediterraneo"; "per aver contribuito, in modo determinante e qualificato, all'operazione Mare Nostrum e all'operazione Triton, con unità navali, aerei e terrestri"; "per l'attenzione, la passione e la professionalità dimostrate nel lavoro incessante di ricerca, soccorso e coordinamento"; "per il coraggio dimostrato nell'affrontare e nel tentare di alleviare la tragedia del migrante" e "per aver rappresentato con grande dignità umana ed istituzionale la speranza, la salvezza, la libertà e l'aspettativa di un futuro migliore per migliaia di esseri umani".

A ritirare il conferimento è stato il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Felicio Angrisano, accompagnato dal Direttore Marittimo di Palermo, Capitano di Vascello Gaetano Martinez. «La Sicilia e Palermo hanno fatto cambiare idea all'Europa, mostrando l'amore, l'accoglienza, la fraternità e il rispetto della vita dell'uomo non come costo ma come dovere -  ha detto l'Ammiraglio Angrisano nel corso della cerimonia - riuscendo a far smettere di dire "a me cosa importa?" Sono grato al Sindaco, alla Giunta Comunale, al Consiglio Comunale per questa manifestazione di affetto e di riconoscenza nei confronti del Corpo. Grazie di cuore Palermo».

Dopo la consegna della pergamena, alla presenza del presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Orlando, del Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, e delle più alte cariche civili e militari, il Sindaco, Leoluca Orlando ha spiegato come la grande operazione di umanità e professionalità del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera rappresenti «un atto di amore e di coraggio che giorno dopo giorno ha salvato migliaia di vite umane, ridato speranze e costruito un ponte di solidarietà nel mare Mediterraneo».

Un riconoscimento, quello concesso al Corpo, che omaggia la forza dell'impegno degli 11mila uomini e donne a salvaguardia della vita umana in mare, profuso non soltanto a favore dei migranti nello Stretto di Sicilia, ma anche lungo gli 8mila chilometri di costa del Paese per assicurare alla collettività una navigazione sempre più all'insegna della sicurezza e della legalità.

16/10/2015 Palermo Eventi

Nella giornata di lunedì 12 ottobre, nella suggestiva cornice della Sala delle Lapidi, presso Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, il Sindaco Leoluca Orlando ha conferito la Cittadinanza Onoraria agli uomini e alle donne del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. L'onorificenza, si legge nella motivazione, è stata assegnata "per l'impegno mostrato di fronte all'emergenza Mediterraneo"; "per aver contribuito, in modo determinante e qualificato, all'operazione Mare Nostrum e all'operazione Triton, con unità navali, aerei e terrestri"; "per l'attenzione, la passione e la professionalità dimostrate nel lavoro incessante di ricerca, soccorso e coordinamento"; "per il coraggio dimostrato nell'affrontare e nel tentare di alleviare la tragedia del migrante" e "per aver rappresentato con grande dignità umana ed istituzionale la speranza, la salvezza, la libertà e l'aspettativa di un futuro migliore per migliaia di esseri umani".

A ritirare il conferimento è stato il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Felicio Angrisano, accompagnato dal Direttore Marittimo di Palermo, Capitano di Vascello Gaetano Martinez. «La Sicilia e Palermo hanno fatto cambiare idea all'Europa, mostrando l'amore, l'accoglienza, la fraternità e il rispetto della vita dell'uomo non come costo ma come dovere -  ha detto l'Ammiraglio Angrisano nel corso della cerimonia - riuscendo a far smettere di dire "a me cosa importa?" Sono grato al Sindaco, alla Giunta Comunale, al Consiglio Comunale per questa manifestazione di affetto e di riconoscenza nei confronti del Corpo. Grazie di cuore Palermo».

Dopo la consegna della pergamena, alla presenza del presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Orlando, del Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, e delle più alte cariche civili e militari, il Sindaco, Leoluca Orlando ha spiegato come la grande operazione di umanità e professionalità del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera rappresenti «un atto di amore e di coraggio che giorno dopo giorno ha salvato migliaia di vite umane, ridato speranze e costruito un ponte di solidarietà nel mare Mediterraneo».

Un riconoscimento, quello concesso al Corpo, che omaggia la forza dell'impegno degli 11mila uomini e donne a salvaguardia della vita umana in mare, profuso non soltanto a favore dei migranti nello Stretto di Sicilia, ma anche lungo gli 8mila chilometri di costa del Paese per assicurare alla collettività una navigazione sempre più all'insegna della sicurezza e della legalità.

Eventi

Immagine segnaposto

Il Contrammiraglio Roberto ISIDORI ha consegnato l’onorificenza della medaglia d’onore per lunga navigazione

Immagine segnaposto

Visita alla Direzione Marittima della Sicilia Occidentale del Prefetto di Palermo S.E. Dott. Giuseppe FORLANI

Immagine segnaposto

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani si è svolta l'iniziativa Spazzamare

Immagine segnaposto

Terminate le operazioni di trasferimento sulla Nave Rubattino della Compagnia Italiana di Navigazione Tirrenia

Palermo

Immagine segnaposto

Il Contrammiraglio Roberto ISIDORI ha consegnato l’onorificenza della medaglia d’onore per lunga navigazione

Immagine segnaposto

Visita alla Direzione Marittima della Sicilia Occidentale del Prefetto di Palermo S.E. Dott. Giuseppe FORLANI

Immagine segnaposto

Terminate le operazioni di trasferimento sulla Nave Rubattino della Compagnia Italiana di Navigazione Tirrenia

Immagine segnaposto

Conclusa l'operazione denominata PHOENIX