​Il Nucleo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Porticello, congiuntamente alla Polizia Municipale del Comune di Bagheria, nell'ambito dell'attività di tutela del territorio e ambiente marino hanno proceduto al sequestro di una vasta area edificata nella zona di Capo Mongerbino (Aspra); trattasi di zona geomorfologica di roccia di rilevante interesse storico-archeologico, naturalistico e ambientale denominata Arco Azzurro e utilizzata per la sua struggente bellezza come sfondo di una nota campagna pubblicitaria degli anni sessanta. I responsabili sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese per abusiva occupazione di demanio marittimo.

27/02/2018 Porticello

​Il Nucleo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Porticello, congiuntamente alla Polizia Municipale del Comune di Bagheria, nell'ambito dell'attività di tutela del territorio e ambiente marino hanno proceduto al sequestro di una vasta area edificata nella zona di Capo Mongerbino (Aspra); trattasi di zona geomorfologica di roccia di rilevante interesse storico-archeologico, naturalistico e ambientale denominata Arco Azzurro e utilizzata per la sua struggente bellezza come sfondo di una nota campagna pubblicitaria degli anni sessanta. I responsabili sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese per abusiva occupazione di demanio marittimo.

Porticello

Immagine segnaposto

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani si è svolta l'iniziativa Spazzamare

Immagine segnaposto

Guardia Costiera di Porticello Operazione di ricerca e soccorso in mare

Immagine segnaposto

​Personale della Guardia Costiera di Porticello, sotto il coordinamento della Sala Operativa della Capitaneria di porto di Palermo e in collaborazione con i Sommozzatori dei Vigili del Fuoco, hanno recuperato in acqua il corpo senza vita di R. Di Lorenzo

Immagine segnaposto

Relitto di un peschereccio affondato nel Porto di Porticello