​​​​

Il giorno 07 luglio 2015 si è svolta nel porto di Ortona un'esercitazione antincendio coordinata dalla locale Capitaneria di porto – Guardia Costiera. Lo scenario ipotizzato ha previsto la simulazione con uso di segnali fumogeni di un incendio a bordo di un'imbarcazione da diporto agli ormeggi presso la banchina galleggiante del molo Saraceni, area in concessione alla Lega Navale. Per l'esecuzione dell'esercitazione sono intervenuti, oltre a due auto pattuglie della Capitaneria di porto, la motovedetta della Guardia Costiera adibita alla ricerca ed al soccorso, la CP885, un mezzo del Comando Provinciale dei Vigili del fuoco che si è occupato dello spegnimento dell'incendio ed il rimorchiatore portuale "Corigliano", mezzo navale specializzato preposto alla sicurezza antincendio. Coinvolti anche il 118 di Chieti, le locali forze di polizia e gli altri servizi tecnico nautici.

Scopo dell'esercitazione, che si è svolta senza preavviso al fine di simulare un'emergenza reale, è stato quello di verificare il livello di preparazione di tutti gli enti che, a vario titolo, concorrono per la gestione dell'emergenza e di monitorarne i tempi d'intervento. Il Comandate della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Nicola ATTANASIO, ritiene gli esiti dell'esercitazione soddisfacenti a testimonianza dell'ottimo livello di addestramento del personale preposto e della collaborazione e integrazione con gli Enti concorrenti.

 

07/07/2015 Ortona Eventi

​​​​

Il giorno 07 luglio 2015 si è svolta nel porto di Ortona un'esercitazione antincendio coordinata dalla locale Capitaneria di porto – Guardia Costiera. Lo scenario ipotizzato ha previsto la simulazione con uso di segnali fumogeni di un incendio a bordo di un'imbarcazione da diporto agli ormeggi presso la banchina galleggiante del molo Saraceni, area in concessione alla Lega Navale. Per l'esecuzione dell'esercitazione sono intervenuti, oltre a due auto pattuglie della Capitaneria di porto, la motovedetta della Guardia Costiera adibita alla ricerca ed al soccorso, la CP885, un mezzo del Comando Provinciale dei Vigili del fuoco che si è occupato dello spegnimento dell'incendio ed il rimorchiatore portuale "Corigliano", mezzo navale specializzato preposto alla sicurezza antincendio. Coinvolti anche il 118 di Chieti, le locali forze di polizia e gli altri servizi tecnico nautici.

Scopo dell'esercitazione, che si è svolta senza preavviso al fine di simulare un'emergenza reale, è stato quello di verificare il livello di preparazione di tutti gli enti che, a vario titolo, concorrono per la gestione dell'emergenza e di monitorarne i tempi d'intervento. Il Comandate della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Nicola ATTANASIO, ritiene gli esiti dell'esercitazione soddisfacenti a testimonianza dell'ottimo livello di addestramento del personale preposto e della collaborazione e integrazione con gli Enti concorrenti.

 

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione Mare Sicuro 2022 la Guardia Costiera di Ortona per un’estate in sicurezza

Immagine segnaposto

Il Direttore Marittimo in visita alla Capitaneria di Porto di Ortona

Immagine segnaposto

Stagione balneare al via Capitaneria di Porto al lavoro per la sicurezza e la legalità

Immagine segnaposto

Continuano i controlli ispettivi a bordo della Motonave NS SABINA da parte della Capitaneria di porto di Ortona.

Ortona

Immagine segnaposto

Operazione Mare Sicuro 2022 la Guardia Costiera di Ortona per un’estate in sicurezza

Immagine segnaposto

Il Direttore Marittimo in visita alla Capitaneria di Porto di Ortona

Immagine segnaposto

Stagione balneare al via Capitaneria di Porto al lavoro per la sicurezza e la legalità

Immagine segnaposto

Continuano i controlli ispettivi a bordo della Motonave NS SABINA da parte della Capitaneria di porto di Ortona.