​Nella serata del 01 ottobre 2015, la Guardia Costiera di Oristano ha portato a termine una delicata operazione di assistenza e soccorso, che ha portato al salvataggio di due persone di nazionalità austriaca, rispettivamente di 66 e 62 anni, su un'imbarcazione a vela di 11 metri, di bandiera Austriaca. L'operazione di soccorso ha avuto inizio alle ore 17:40 quando la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Oristano ha ricevuto una chiamata di MAY–DAY via radio (VHF) sul canale 16 da parte dello skipper dell'imbarcazione a vela denominata "FOAS", partita dal porto di Cagliari e diretta a Minorca (Isole Baleari) il quale, unitamente alla propria compagna, dichiarava di avere entrambe le vele strappate e di non essere più in grado di governare la barca a causa del vento forza 9 da Nord Est e mare 7. Alle ore 17:53 la motovedetta dipendente CP 307 mollava gli ormeggi per andare a salvare i due naufraghi, ormai distanti circa 18 miglia al largo del Porto di Oristano, ed in balia del mare in tempesta. La motovedetta CP 307 intercettava l'imbarcazione alle ore 18:55 e dopo diversi tentativi, resi difficoltosi dalle proibitive condizioni meteomarine, riusciva a prendere a bordo i due naufraghi salvando loro la vita. La motovedetta CP 307 alle ore 21.15 faceva rientro nel Porto di Oristano ed affidava i due naufraghi, estremamente provati ma in buone condizioni generali di salute, alle cure del personale medico del locale 118, che li trasportava per i dovuti accertamenti presso l'Ospedale San Martino di Oristano.

01/10/2015 Oristano

​Nella serata del 01 ottobre 2015, la Guardia Costiera di Oristano ha portato a termine una delicata operazione di assistenza e soccorso, che ha portato al salvataggio di due persone di nazionalità austriaca, rispettivamente di 66 e 62 anni, su un'imbarcazione a vela di 11 metri, di bandiera Austriaca. L'operazione di soccorso ha avuto inizio alle ore 17:40 quando la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Oristano ha ricevuto una chiamata di MAY–DAY via radio (VHF) sul canale 16 da parte dello skipper dell'imbarcazione a vela denominata "FOAS", partita dal porto di Cagliari e diretta a Minorca (Isole Baleari) il quale, unitamente alla propria compagna, dichiarava di avere entrambe le vele strappate e di non essere più in grado di governare la barca a causa del vento forza 9 da Nord Est e mare 7. Alle ore 17:53 la motovedetta dipendente CP 307 mollava gli ormeggi per andare a salvare i due naufraghi, ormai distanti circa 18 miglia al largo del Porto di Oristano, ed in balia del mare in tempesta. La motovedetta CP 307 intercettava l'imbarcazione alle ore 18:55 e dopo diversi tentativi, resi difficoltosi dalle proibitive condizioni meteomarine, riusciva a prendere a bordo i due naufraghi salvando loro la vita. La motovedetta CP 307 alle ore 21.15 faceva rientro nel Porto di Oristano ed affidava i due naufraghi, estremamente provati ma in buone condizioni generali di salute, alle cure del personale medico del locale 118, che li trasportava per i dovuti accertamenti presso l'Ospedale San Martino di Oristano.

Oristano

Immagine segnaposto

Ricerca e soccorso motopesca in difficoltà all'isola di Maldiventre

Immagine segnaposto

Il Comandante Marittimo Nord di La Spezia visita gli Uffici dipendenti della Direzione Marittima di Cagliari

Immagine segnaposto

Recupero e Salvataggio di due bagnanti con attrezzatura SUP e il genitore in difficoltà

Immagine segnaposto

Area Marina Protetta – La Guardia Costiera trova 57 nasse nei fondali antistanti le rovine di Tharros