torna indietro alla pagina organizzazione

a)   Segreteria:

    • predisposizione con i coordinamento dell'ufficio affari generali, delle pratiche relative a permessi, licenze, missioni del personale destinato al Reparto;
    • elaborazione e custodia delle pratiche relative allo straordinario del personale, curando l'inoltro all'ufficio affari generali, entro il 15° giorno successivo al mese di riferimento, dei prospetti di liquidazione;
    • controllo delle presenze giornaliere del personale, mediante la gestione del relativo programma automatizzato di rilevazione delle presenze e inserimento dei relativi "giustificativi";
    • tenuta e trasmissione del registro delle richieste giornaliere per il rilascio dei buoni mensa da parte dell'ufficio affari generali;
    • trattazione di tutte le pratiche amministrative e di dettaglio del personale del Reparto, incluse quelle a carattere collettivo (assistenza fiscale, variazioni amministrative a seguito di promozione, assegni familiari, richiesta buoni pasto, variazioni anagrafiche, ecc.) e relativa trasmissione, conservazione e archiviazione;
    • gestione (compilazione, cura dello scadenziario e dei rapporti con il I Reparto) della documentazione valutativa (caratteristica, ricompense e punizioni) riferita a tutto il personale dipendente dal Reparto;
    • cura dei rapporti con i competenti uffici del I Reparto per l'annotazione di tutte le notizie aventi riflessi matricolari/d'impiego riferite al personale dipendente dal Reparto e dei rapporti con l'Ufficio affari generali e supporto logistico ai fini delle discendenti variazioni matricolari in capo all'Amministrazione Difesa;
    • predisposizione degli atti/azioni necessari a soddisfare esigenze relative all'effettuazione di guardie/comandate/servizi che coinvolgono il personale del Reparto;
    • di concerto con l'Ufficio affari generali e supporto logistico, cura l'invio del personale a visite mediche periodiche, straordinarie e a richiesta degli interessati nonché per l'effettuazione delle prove di efficienza fisica;
    • predisposizione e redazione delle tabelle di calcolo correlate all'erogazione del FESI al personale del Reparto;
    • cura le pratiche amministrative relative ai periodi di aspettativa, per motivi sanitari, del personale del Reparto.
    • coordinamento con le segreterie degli altri Reparti per tutte le attività con competenze congiunte;
    • trattazione e distribuzione della corrispondenza (in arrivo, partenza, in visione al Vice Comandante generale e al Comandante generale) secondo le direttive del Capo Reparto e relativa gestione documentale attraverso l'applicativo DOCUMIT;
    • cura che il personale dipendente prenda visione di tutte gli atti dispositivi del Reparto, note e appunti nonché Giri di Visione di interesse generale e promuove il coordinamento delle eventuali attività che coinvolgono tutti gli uffici del Reparto;
    • tenuta, registrazione ed espletamento delle pratiche assegnate dal Capo Reparto;
    • aggiornamento dello scadenziario delle attività/incontri del Capo Reparto;


    • raccolta e inserimento dati dell'applicativo SIGEST con riferimento alle rilevazioni mensili e alla rilevazione delle linee di attività degli uffici – dati trimestrali;
    • predisposizione e trasmissione delle statistiche afferenti i tassi di assenza del personale (trasparenza amministrativa);
    • raccolta dei dati e relative comunicazione afferenti le richieste di accesso agli atti pervenute al Reparto (trasparenza amministrativa);
    • predisposizione, tenuta e aggiornamento della situazione relativa alla logistica in generale ai materiali di arredo ed alle apparecchiature informatiche in dotazione al reparto e della relativa parte  inventariale,  nonché  la  competenza  per  tutto  ciò  che concerne le richieste e la distribuzione del materiale di cancelleria e/o di facile consumo stampati, timbri, attivazioni e assegnazioni linee telefoniche, cellulari di servizio, la retrocessione del materiale, richieste di lavori ed interventi tecnici;
    • gestione delle pratiche amministrative e della documentazione caratteristica del personale "Liaison Officer" impiegato presso ICC/MRCC;
    • gestione dei turni di guardia del personale assegnato alla Centrale Operativa;
    • gestione Alloggi di Emergenza del Capo Reparto e del Capo Centrale, nonché quello dell'Ufficiale Superiore di Servizio in C.O., ivi comprese le richieste di effetti letterecci.

b)   Ufficio 1° - piani

1^ Sezione - pianificazione generale:

  • pianificazione generale, sentiti tutti i reparti interessati, del dispositivo operativo del Corpo;
  • concorso con gli E.d.O. del Comando generale alla formulazione dei pareri su iniziative legislative e sugli atti ispettivi parlamentari;
  • emanazione di direttive attuative dell'attività di pianificazione, sentiti i Reparti interessati per i settori di specifica competenza;
  • concorso con altre amministrazioni dello Stato per la predisposizione delle pianificazioni d'interesse tra le quali la difesa costiera, la requisizione del naviglio mercantile, la protezione civile ecc.;
  • concorso con gli E.d.O. in materia di accesso civico;
  • concorso con gli E.d.O. del Comando generale alla formazione dei pareri per i protocolli e convenzioni che coinvolgono il 3^ reparto;
  • concorso, di concerto con i reparti/uffici e con le altre amministrazioni interessate, nell'elaborazione delle proposte della policy del Corpo in materia di maritime security nella materia del SAR;
  • concorso all'elaborazione della posizione italiana in merito alla politica integrata in sede comunitaria per quanto riguarda i trasporti marittimi e la sorveglianza marittima, coordinandosi con l'Ufficio affari internazionali;
  • elaborazione di proposte di modifica del D.P.R. 662/94;
  • elaborazione di proposte di modifica del Piano Nazionale SAR;

 

2^ Sezione - pianificazione internazionale:

  • partecipazione, in coordinamento con l'ufficio affari internazionali ed  in collaborazione con il Reparto VII, ai vari sottocomitati/sessioni degli Organismi


internazionali/UE, supportando tecnicamente il MAECI, per gli aspetti attinenti le materie rientranti nelle attribuzioni del Reparto;

  • sviluppo, in coordinamento con l'ufficio affari internazionali ed il Reparto VII, dei lavori connessi con i Joint Working Groups di interesse IMO/ICAO e COMSAR NCSR;
  • studio e valorizzazione delle Risoluzioni MSC nella materia del SAR e delle Circolari SN e COLREG, nonché elaborazione delle discendenti direttive nazionali;
  • elaborazione, di concerto con l'Ufficio affari internazionali, delle proposte di adozione di schemi di provvedimenti internazionali nelle materie connesse con il SAR, da proporre in sede IMO e UE;
  • partecipazione alle attività di elaborazione dei piani operativi delle attività del Corpo;
  • concorso all'elaborazione della posizione italiana in merito alla politica integrata in sede comunitaria per quanto riguarda i trasporti marittimi e la sorveglianza marittima, coordinandosi con l'Ufficio affari internazionali;
  • studio, elaborazione e modifica dei progetti inerenti gli schemi di separazione del traffico unitamente ai sistemi obbligatori di rapportazione navale;
  • esegue le procedure previste, predisponendo gli atti e le iniziative necessarie, per la validazione internazionale dei suddetti progetti.

 

3^ Sezione – pianificazione tecnica-operativa ed addestrativa:

  • concorso ai Dicasteri ed ai Reparti interessati per la pianificazione relativa alla gestione dell'emergenza nazionale antinquinamento; - definizione e aggiornamento, di concerto con i Reparti/Uffici interessati, degli standard operativi del Corpo relativi:

    ai mezzi aerei, navali e terrestri,

    agli assetti organizzativi delle sale operative del Corpo,

    alle reti, agli apparati ed impianti di telecomunicazione,

    ai dispositivi tecnici per lo svolgimento dei compiti di istituto (SAR, etc.);
  • emanazione e aggiornamento delle direttive e linee guida per l'elaborazione dei piani di emergenza nei vari settori d'intervento del Corpo e successiva valutazione del relativo stato di implementazione;
  • organizzazione ed esecuzione, di concerto con gli altri Reparti/Uffici, dei "Workshop Operativi" con i Capi Reparto Operativo delle Direzioni marittime per la definizione di una dottrina operativa comune;
  • sviluppo, di concerto con il Reparto VII e la Centrale Operativa, dei software di ausilio in materia di oceanografia operativa per la conduzione di operazioni SAR;
  • pianificazione, osservazione e valutazione, di concerto con gli altri reparti interessati e con l'Ufficio Operazioni, delle esercitazioni complesse nazionali ed internazionali di tipo SAR, antinquinamento e di soccorso ad aeromobile incidentato in mare;
  • elaborazione di proposte di modifica dei piani attinenti le attività esercitative;

    concorso, di concerto con il Reparto I, nell'individuare le esigenze formative per il personale in materia di SAR;

    collaborazione con il Reparto I, nella definizione degli obiettivi formativi e dei programmi didattici relativi alla formazione specialistica SAR;

    esecuzione dei corsi SAR (Corso per coordinatori di operazioni SAR marittime – Corso per operatori nelle operazioni di soccorso ad aeromobili incidentati in mare);


  • definizione, di concerto con il Reparto IV, delle direttive per l'addestramento del personale imbarcato sulle UU.NN.;
  • verifica di conformità alla dottrina operativa vigente del materiale didattico specialistico SAR (pubblicazioni, dispense, ecc.) elaborato dai gruppi d'insegnamento delle scuole e dei Centri di addestramento, in concorso al Reparto I.

 

c)   Ufficio 2° - operazioni

1^ Sezione - operazioni navali:

  • esercizio della funzione di comando operativo sulla componente navale del Corpo;
  • adozione degli atti necessari per l'assegnazione e riassegnazione delle unità navali del Corpo ai Comandi periferici e nelle acque interne (lacuali), sentiti i reparti interessati;
  • esercizio della funzione di impiego degli assetti navali maggiori e di altri assetti navali nell'ambito di particolari operazioni aeronavali complesse;
  • pianificazione di particolari operazioni complesse navali e terrestri, raccordandosi, a seconda dei casi, con la 2^ Sez. – Operazioni Aeree con la 3^ Sez. – Operazioni Subacquee, l'ufficio 3°, l'ufficio 4° e gli altri Reparti/Uffici interessati, afferenti le attività d'istituto, curandone l'emanazione dei relativi atti dispositivi;
  • analisi dell'esito delle attività operative al fine di acquisire elementi per successive proposte migliorative, razionalizzazioni ed incremento dell'efficacia; raccolta ed elaborazione dei relativi dati;
  • elaborazione ed emanazione, d'intesa con gli altri Reparti/Uffici, di direttive e pubblicazioni per l'impiego delle unità navali;
  • tenuta della documentazione tecnico-operativa attinente l'impiego dei mezzi navali;
  • collaborazione con il Reparto IV nelle procedure di inchiesta sui sinistri occorsi ai mezzi navali del Corpo;
  • collaborazione con i Reparti/Uffici interessati all'emanazione di atti di indirizzo e di direttive relative ai servizi d'istituto.

 

2^ Sezione - operazioni aeree:

  • esercizio della funzione di comando operativo sulla componente aerea del Corpo;
  • raccolta ed acquisizione dei dati sull'attività delle unità aeree del Corpo per elaborare e predisporre statistiche per le necessarie valorizzazioni;
  • pianificazione di missioni ed impiego dei mezzi aerei e rilascio della relativa autorizzazione a favore di attività in concorso con altre Amministrazioni o Organismi dello Stato, anche in campo internazionale;
  • elaborazione ed emanazione, d'intesa con gli altri Reparti/Uffici, delle direttive e pubblicazioni di impiego per i mezzi aerei del Corpo;
  • organizzazione ed esecuzione delle missioni operative degli aeromobili, anche in coordinamento con l'Ufficio IV per le missioni in materia di ambiente e di pesca;
  • collaborazione con il Reparto IV nelle procedure d'inchiesta sui sinistri occorsi ai mezzi aerei del Corpo;
  • adozione degli atti necessari per l'assegnazione e riassegnazione degli aeromobili del Corpo ai Comandi Aerei, sentiti i reparti interessati.


 

3^ Sezione – operazioni subacquee e dei soccorritori marittimi

  • esercizio della funzione di impiego operativo della componente subacquea e dei soccorritori marittimi del Corpo;
  • raccolta ed elaborazione dei dati sull'attività dei nuclei sub e dei soccorritori marittimi del Corpo per elaborare e predisporre statistiche per le necessarie valorizzazioni;
  • impiego dei nuclei sub e dei soccorritori marittimi e rilascio della relativa autorizzazione a favore di attività in concorso con altre Amministrazioni o Organismi dello Stato, anche in campo internazionale;
  • elaborazione ed emanazione, d'intesa con gli altri Reparti/Uffici, delle direttive e pubblicazioni di impiego operativo per gli operatori subacquei ed i soccorritori marittimi del Corpo;
  • organizzazione ed esecuzione delle missioni operative del personale dei nuclei sub e dei soccorritori marittimi;

4^ Sezione – operazioni internazionali:

  • raccordo funzionale con enti nazionali e sovranazionali, sentito l'ufficio Affari Internazionali, per l'emanazione e l'attuazione di direttive di impiego dei dispositivi operativi del Corpo chiamati ad operare in contesti internazionali a favore di organismi dell'Unione Europea (EBCGA);
  • partecipazione a meeting e workshop, in ambito nazionale (Mininterno) e internazionale, nell'ambito di pianificazione e/o organizzazioni di operazioni congiunte (joint operations) e progetti operativi;
  • partecipazione ai processi di individuazione di personale da impiegare in contesti operativi internazionali, in accordo con il Reparto I, nell'ambito dell'EBCGA;
  • partecipazione ai processi di individuazione di personale da inviare alla partecipazione a corsi in materie di interesse operativo, organizzati da organismi dell'Unione Europea, in accordo con il Reparto I;
  • offerta di contributi, per quanto attiene alla parte operativa, nelle materie attinenti le attività di gestione integrata delle frontiere (integrated board management - IBM), valutazione della vulnerabilità nazionale (VAN), risk analysis network, etc...);
  • predisposizione delle azioni necessarie per l'esecuzione di esercitazioni nazionali ed internazionali nei settori di interesse funzionale del Corpo con l'impiego di assetti aeronavali e componente subacquea.

 

d)   Ufficio 3° - Centrale Operativa/IMRCC

1^ Sezione – attività di coordinamento operativo:

  • elaborazione e predisposizione degli elementi d'informazione conseguenti alla ricezione di atti di sindacato ispettivo (interrogazioni ed interpellanze parlamentari) a favore del competente Reparto II;
  • elaborazione e predisposizione degli elementi d'informazione conseguenti alla ricezione di richieste di accesso agli atti (L. 241/90 - FOIA - Freedom of information act) a favore del competente Reparto II;


  • elaborazione e predisposizione di relazioni e/o elementi d'informazione da trasmettere a richiesta o d'iniziativa all'Autorità giudiziaria, civile e militare, afferenti ad eventi S.A.R.;
  • elaborazione e predisposizione di documenti/presentazioni power point da utilizzarsi in occasione di visite/convegni/docenze;
  • elaborazione e predisposizione dei documenti relativi alla pubblicazione sul sito internet istituzionale del Corpo dei dati statistici afferenti al fenomeno migratorio via mare verso le coste nazionali;
  • cura dei rapporti di collaborazione con soggetti istituzionali e privati afferenti al funzionamento dei sistemi di allerta/soccorso di pubblica utilità (112, allerta tsunami, etc.).

2^ Sezione – gestione emergenze in mare:

in aderenza alle disposizioni del capo ufficio svolge le funzioni:

  • esercizio delle funzioni di Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso in mare – IMRCC, con le attribuzioni per esso previste dal Piano Nazionale SAR marittimo;
  • esercizio delle funzioni di "proper recipient" per gli allarmi relativi ai sistemi SSAS;
  • esercizio delle funzioni di "controllo operativo (OPCON)" riferite alle operazioni aeronavali e subacquee di assetti del Corpo impiegati in missioni per emergenze gestite dalla Centrale Operativa e quando previsto dall'ordine di operazioni;
  • aggiornamento del "plot" delle unità aeronavali del Corpo;
  • esercizio delle funzioni operative di Centro principale di telecomunicazione (TLC) del Corpo;
  • gestione delle attività operative conseguenti alla ricezione di allarmi GMDSS;
  • attuazione e mantenimento dei contatti operativi con le omologhe strutture di altre FF.AA., Amministrazioni, Organismi dello Stato;
  • trattazione della messaggistica classificata e dei relativi sistemi;

    coordinamento    delle    attività    emergenziali    svolte    dagli   uffici    territoriali    (SAR, inquinamento, maremoti, terremoti, etc.);

    impiego dei sistemi di monitoraggio e controllo del traffico mercantile e peschereccio;

    impiego dei sistemi di monitoraggio e controllo di tutela dell'ambiente;

    gestione del sistema di accettazione, smistamento e controllo della messaggistica operativa del Corpo;

    impiego dei sistemi in uso (GMDSS) per emissione dei messaggi a carattere operativo;

    impiego delle postazioni telefoniche ordinarie e di emergenza (NUE/Numero blu) presenti in C.O.;

    impiego dei Piani di security e cooperazione SAR;

    trattamento dati personali;

    redazione, cura ed aggiornamento delle disposizioni interne afferenti le attività svolte in C.O.;

    espletamento del supporto tecnico, elettronico ed informatico necessario per la funzionalità dei sistemi di telecomunicazione ed apparati presenti in C.O.;


  • coordinamento e cura del mantenimento dei requisiti abilitativi del personale dell'Ufficio;
  • tenuta ed aggiornamento dei piani di sicurezza sui luoghi di lavoro della C.O.;
  • espletamento del supporto organizzativo, formativo e logistico del personale turnista della Centrale Operativa, necessario alle funzioni svolte dal personale turnista dell'Ufficio 3°;
  • gestione e tenuta dell'archivio della C.O.;

    espletamento delle attività connesse all'utilizzo del sistema di protocollo informatico dell'Ufficio 3°;

    gestione del servizio mensa per il personale turnista in C.O.;

    gestione delle attività di rappresentanza che coinvolgono la C.O.;

    attivazione "emergenziale" della Sala Crisi;

    tenuta e conservazione della idrografia e delle pubblicazioni nautiche;

    organizzazione e gestione dell'archivio dei piani di security delle unità navali mercantili di bandiera, attivazione "emergenziale nazionale";

    organizzazione e gestione dell'archivio dei piani di cooperazione SAR delle unità navali mercantili di bandiera nazionale.

3^ Sezione – monitoraggio, traffico marittimo e banche dati:

-               coordinamento degli aspetti operativi a carattere nazionale del sistema Cospas- Sarsat e della LUT di Bari;

-               tenuta, anche su database informatico, delle monografie e questionari logistici dei porti nazionali e dei Port Facilities Security Plans;

-               tenuta ed aggiornamento, anche su database informatico, dei Piani di Cooperazione SAR e degli Ship Security Plans;

-               coordinamento    degli    aspetti    operativi    a    carattere    nazionale    dei    sistemi    di monitoraggio e controllo del traffico mercantile;

-               tenuta ed aggiornamento, anche su database informatico, dei dati inerenti gli MMSI e le schede ARES;

  • tenuta ed aggiornamento, anche su database informatico, delle liste contatti C.S.O.;
  • coordinamento degli aspetti operativi a livello nazionale dei sistemi di monitoraggio e controllo utilizzati ai fini delle tutela ambientale;
  • software testing per i sistemi sviluppati da EMSA (es.: Imdate, SEG, CSN, LRIT) e per i sistemi nazionali (es.: Pelagus), incluse proposte per lo sviluppo del software per le esigenze della Centrale Operativa;
  • gestione e controllo, per i fini operativi, dei sistemi SafeSeaNet;
  • esercizio delle funzioni nell'ambito del sistema LRIT, di:
    • National Competent Authority e punto di contatto permanente con l'EMSA;
    • Ship Database Manager, responsabile dell'aggiornamento e gestione del database delle unità nazionali soggette all'obbligo dell'installazione del LRIT;
  • svolgimento delle funzioni di Point of Contact per i progetti satellitari impiegabili per le attività istituzionali a carattere operativo;
  • coordinamento a livello nazionale, per fini operativi, sia dell'impiego dei dati afferenti all'AIS nazionale che di quelli relativi all'AIS regionale del Mediterraneo;


  • integrazione operativa di tutti i dati afferenti i sistemi utilizzati in Centrale Operativa, in modo da conseguire la "maritime picture";
  • gestione operativa del sistema NAVTEX;
  • supporto, per i fini operativi, per le Sale operative dei comandi territoriali, per ciò che attiene i sistemi di monitoraggio;
  • coordinamento delle attività di addestramento del personale della Centrale Operativa e delle Sale operative delle Capitanerie di Porto sui sistemi di monitoraggio in uso al Corpo.

 

4 ^ Sezione – analisi, supporto informativo e statistico:

  • studio ed approfondimento di tutte le tematiche indicate dal capo ufficio/Reparto così come definite nel "Piano di ricerca informativa" approvato, al fine di fornire una mirata produzione informativa esaustiva atta ad agevolare il processo decisionale;
  • sviluppo di una produzione informativa utile agli altri Reparti ed articolazioni del Comando generale;
  • creazione ed alimentazione del patrimonio informativo nelle materie d'interesse necessario per la realizzazione di studi analitici a carattere basico, che permettano di evidenziare le caratteristiche consolidate proprie dei diversi fenomeni in esame e, nel tempo, allo sviluppo di analisi a carattere statistico/storico;
  • cura di tutte le dinamiche afferenti al traffico commerciale marittimo nazionale al fine di evidenziare e, qualora possibile, anticipare possibili criticità e problematiche che possano compromettere ovvero minare gli interessi a carattere istituzionale devoluti al Corpo;
  • elaborazione e predisposizione dei documenti di analisi afferenti alla maritime security mondiale e conseguenti atti di proposta/ripristino dei livelli di security SOLAS

– ISPS CODE;

  • analisi e/o debriefing degli eventi di rilievo a supporto dell'attività svolta dalla 2^ Sezione "Gestione Emergenze in Mare".

 

e)        Ufficio 4° - controllo e monitoraggio pesca e ambiente CCNP, FMC e CCNA

 

1^ Sezione – Centro Controllo Nazionale Pesca (CCNP):

  • esercizio delle funzioni operative di CCNP, ad esclusione del VMS;
  • programmazione, coordinamento, supervisione e monitoraggio dell'attività di controllo svolte dai CCAP in sede periferica, anche mediante attività ispettiva;
  • predisposizione dei Piani di Controllo Nazionali ai sensi delle normative in vigore ed emanazione delle direttive operative per il Nucleo Centrale Ispettori Pesca, i CCAP, le unità navali, aeree e subacquee impegnate nei controlli sulla filiera della pesca;
  • supporto al Reparto II ed al Reparto pesca marittima per la trattazione di tutti gli aspetti giuridici ed attuativi della politica della pesca e del contenimento del relativo sforzo;
  • collaborazione con il Reparto I, per la predisposizione, programmazione e docenza nei corsi di formazione specialistica per il personale del Corpo in materia di vigilanza e controllo dell'attività di pesca;


  • collaborazione con l'Ufficio bilancio e programmazione per la predisposizione, programmazione e rendicontazione delle attività di ispezione e controllo pesca ai fini della valutazione della performance e rendicontazione dell'attività operativa;
  • partecipazione, per gli aspetti tecnico-operativi e per l'attuazione delle direttive impartite dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, alle attività del Reparto pesca marittima;
  • pianificazione delle operazioni complesse aeronavali, subacquee e terrestri in materia di controllo sulle attività di pesca, di cui assume il comando tattico, in coordinamento con il 2° Ufficio;
  • partecipazione con il proprio personale alle attività degli organismi di controllo dell'EFCA (Steering Group, tavoli tecnici ed altri strumenti di amministrazione), della Commissione Europea e delle Organizzazioni Regionali di Gestione della Pesca (RFMO's) in attuazione dei piani di ispezione congiunta in ambito europeo e delle attività di contrasto alla pesca illegale non dichiarata e non regolamentata (IUU); supporto funzionale, nei termini previsti, all'Autorità Unica Nazionale presso la DG PESCA nonché ad altri Enti ed Organismi preposti allo svolgimento delle attività di controllo sulla filiera ittica e per l'attuazione delle direttive di impiego dei dispositivi operativi in materia di pesca (EFCA, ICCAT, GFCM);
  • gestione del registro nazionale delle infrazioni ai sensi della normativa nazionale vigente, nonché tenuta delle banche dati informatiche, a fini operativi, inerenti i controlli sulla filiera della pesca;
  • elaborazione e predisposizione di analisi afferenti la materia del controllo pesca.

 

2^ Sezione – Centro Monitoraggio Pesca (Fisheries Monitoring Centre - FMC):

  • esercizio delle funzioni tecnico/operative di Centro di Controllo Nazionale Pesca, limitatamente al VMS;
  • conduzione tecnica e manutenzione di primo livello del sistema SCP e della banca dati VMS per il monitoraggio e la valutazione delle tracce delle unità da pesca nonché supervisione della piattaforma GIANO per gli aspetti legati al monitoraggio satellitare e AIS dei motopesca;
  • supervisione dell'attività di controllo svolta dai C.C.A.P., anche mediante attività ispettiva limitatamente agli aspetti tecnici relativi alla corretta gestione e funzionalità del sistema VMS;
  • emanazione di direttive operative per i C.C.A.P. ed analisi della documentazione da essi prodotta (rapporti mensili, dati statistici e consuntivi relativi al sistema);
  • funzione di "focal point" nei confronti dell'Unione Europea, dell'Agenzia Europea di controllo della Pesca e dei Fisheries Monitoring Centres di altri Paesi, per quanto riguarda il controllo satellitare dell'attività di pesca;
  • partecipazione, per gli aspetti operativi e d'impiego del sistema, ai meetings del "VMS Expert Group" presso la Commissione Europea - partecipazione, per gli aspetti operativi e d'impiego del sistema, ai gruppi di lavoro sul VMS presso la General Fisheries Commission for the Mediterranean (GFCM) della Food and Agriculture Organization (FAO);


  • monitoraggio del sistema di scambio dei "data reports" delle unità da pesca con gli stati membri ed i paesi terzi, la CE, il Centro Comune di Ricerca (Joint Research Centre) della Commissione europea e l'Agenzia Comunitaria di Controllo della Pesca (CFCA) e l'ICCAT/GFCM;
  • elaborazione delle linee guida per l'implementazione e sviluppo, d'intesa con il Reparto VII, di applicativi cartografici, web e trasmissione dati del sistema VMS, nuove dotazioni per i motopesca in linea con le nuove tecnologie.

 

3^ Sezione – Centro controllo nazionale ambiente (CCNA), laboratorio analisi ambientali e servizio di telerilevamento ambientale ed istituzionale:

(Parte CCNA)

  • attuazione delle direttive impartite dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare per il tramite del Reparto ambientale marino;
  • programmazione, coordinamento ed indirizzo operativo delle attività svolte dai Centri controllo ambientale marino (CCAM) e dalle componenti specialistiche;
  • partecipazione, per gli aspetti tecnico-operativi di competenza, alle attività di definizione delle disposizioni inserite in atti convenzionali stipulati tra Co.Ge. e Ministeri di riferimento nonché con Amministrazioni/Enti/istituti per l'espletamento delle attività del Corpo in materia di tutela ambientale;
  • pianificazione di operazioni complesse di polizia giudiziaria nel settore ambientale del Corpo in accordo con il 2° Ufficio;
  • partecipazione alla pianificazione di esercitazioni nazionali e internazionali nel settore ambientale del Corpo e relativo impiego dei Laboratori in accordo con il 2° Ufficio;
  • elaborazione di monografie e checklist a favore del personale del Corpo (per i controlli ed accertamenti in materia di tutela ambientale);
  • supporto al Reparto per la trattazione di aspetti giuridici ed attuativi riguardanti la politica ambientale del Corpo e il processo decisionale in materia ambientale;
  • collaborazione con i Reparti preposti per la docenza ai corsi in materia ambientale a favore di personale del Corpo o di personale esterno all'Amministrazione, nonché per la definizione dei programmi didattici riguardanti gli aspetti correlati alle competenze tecniche e di vigilanza ambientale;
  • partecipazione a conferenze, workshop, seminari et similia promossi da Organizzazioni/Enti/Amministrazioni a vario titolo inerenti le tematiche ambientali;
  • concorso alla gestione, al coordinamento e alla pianificazione di impiego delle componenti specialistiche del Corpo di diretta dipendenza, Laboratorio Analisi Ambientali "CF (CP) Natale DE GRAZIA" (costituito dal Laboratorio allestito presso Compamare Roma e dai due Laboratori Ambientali Mobili) ed il Servizio Telerilevamento, congiuntamente al personale tecnico impiegato;
  • collaborazione con il laboratorio di telerilevamento costituito presso l'Accademia navale di Livorno per campagne di monitoraggio in mare mediante telerilevamento e rilievi in situ e connessa attività didattica;
  • elaborazione, d'intesa con altri Reparti/Uffici/Sezioni nonché con il personale tecnico, di direttive operative e pubblicazioni per disciplinare l'impiego delle componenti specialistiche;


  • analisi delle criticità riscontrate dal personale del Laboratorio e del Servizio di Telerilevamento in occasione delle attività operative e addestrative svolte al fine di acquisire elementi utili per l'elaborazione di proposte migliorative, di razionalizzazioni e di incremento dell'efficacia del servizio erogato;
  • implementazione e supervisione della piattaforma informatica per la raccolta e valorizzazione dei dati dei controlli in materia ambientale.

(Parte Laboratorio Analisi Ambientali "CF (CP) Natale DE GRAZIA")

  • pianificazione, organizzazione ed esecuzione delle attività di campionamento e/o analisi mediante il Laboratorio Analisi Ambientali "CF (CP) Natale DE GRAZIA" in assetto operativo mobile e/o tradizionale;
  • elaborazione e sottoscrizione dei Rapporti di prova ed esame di feedback e reclami provenienti dai Comandi periferici a seguito d'intervento del Laboratorio, al fine di monitorare le performance della componente e prevedere valorizzazioni e/o attività migliorative del processo di erogazione del servizio;
  • predisposizione e messa a punto di protocolli analitici in linea con le procedure standardizzate e riconosciute a livello nazionale;
  • aggiornamento professionale e specialistico del personale impiegato nonché gestione ordinaria e straordinaria delle dotazioni strumentali presenti in Laboratorio;
  • implementazione, attuazione e mantenimento della certificazione ai sensi della norma ISO 9001 e dell'accreditamento ai sensi della norma ISO 17025 del Laboratorio Analisi Ambientali "CF (CP) Natale DE GRAZIA".

 

(Parte Telerilevamento)

  • programmazione e pianificazione delle campagne di telerilevamento con i mezzi aerei del Corpo, secondo programmi prestabiliti o esigenze contingenti, in accordo con il 2° Ufficio; analisi, raccolta ed, in caso di attività di particolare rilevanza, elaborazione dei relativi dati;
  • redazione ed aggiornamento della normativa per la standardizzazione delle procedure di telerilevamento ed emanazione delle relative pubblicazioni operative.