torna indietro alla pagina organizzazione

1. Ufficio del Vice Comandante generale

Il Vice Comandante generale assicura il coordinamento delle attività dei singoli reparti sulla base degli indirizzi e delle direttive rese dal Comandante generale.

Ai fini gerarchico-ordinamentali i Capi reparto dipendono dal Vice Comandante generale.

 

2. Uffici di supporto del Vice Comandante generale:

a)   Ufficio dell'assistente del Vice Comandante generale:

    • assistenza e supporto al Vice Comandante generale nello svolgimento delle attività a lui proprie;
    • coordinamento generale delle attività degli altri uffici di supporto del Vice Comandante generale, impartendo, ove opportuno, le relative direttive organizzative;
    • supervisione delle attività della segreteria del Vice Comandante generale relative alla raccolta delle direttive, della corrispondenza, compresa quella particolare e di cortesia, delle note e degli Appunti nonché dell'aggiornamento del calendario degli impegni di lavoro del Vice Comandante generale;


    • esame degli atti da sottoporre alla firma del Vice Comandante generale, curando direttamente l'istruttoria degli atti di competenza;
    • cura della corrispondenza, compresi gli appunti, del Vice Comandante generale;
    • supervisione del lavoro svolto dall'ufficio Segreteria generale e, in particolare, dell'attività di ripartizione della posta in arrivo;
    • predisposizione e svolgimento delle riunioni di coordinamento su indicazioni del Vice Comandante generale;
    • raccolta degli elementi forniti da ciascun Reparto/Ufficio relativi alle linee programmatiche annuali;
    • assistenza e supporto al Vice Comandante generale, nell'ambito delle proprie competenze, nell'attività di raccordo con il personale del Corpo destinato presso Ministeri ed Enti;
    • gestione delle prenotazioni della sala per le riunioni di coordinamento presiedute dal Vice Comandante generale.

 

b)   Segreteria generale:

1^ sezione - gestione della corrispondenza:

-        gestione della corrispondenza non classificata indirizzata al Comando generale assicurando in particolare le discendenti attività:

·      ricezione, apertura, controllo, smistamento della corrispondenza non classificata in arrivo al Comando generale;

·      selezione della corrispondenza da sottoporre in visione al Comandante generale;

-        distribuzione della corrispondenza privata;

-        custodia della normativa relativa alla trattazione della corrispondenza.

2^ sezione – gestione del flusso documentale della piattaforma digitale:

  • gestione del servizio postale per il Comando generale e le Direzioni generali presso la sede di viale dell'Arte, incluse le operazioni di ricezione e inoltro;
  • gestione della corrispondenza non classificata in partenza dal Comando generale e trasmissione (all'interno e all'esterno del Comando generale) della corrispondenza originata dai Reparti/Uffici, sia in formato digitale che cartaceo;
  • gestione del servizio "bolgetta" militare;
  • composizione di pacchi da 2 kg a 20 kg e la relativa spedizione;
  • assistenza e gestione, in qualità di Amministratore, dell'applicativo Documit sulla

    piattaforma del Comando generale, nonché sulle piattaforme dei singoli Uffici marittimi;

    gestione dell'archivio digitale tramite l'applicativo Documit, redigendo il repertorio annuale dei fascicoli esistenti;

    conservazione del registro protocollo del Comando generale;

    gestione e aggiornamento on line dell'archivio pubblicazioni non classificate e tenuta del quaderno d'archivio;

    assistenza ai Reparti/Uffici del Comando generale ed agli Uffici marittimi per la cifratura e decifratura di documentazione criptata.


c)   Ufficio pianificazione e sviluppo infrastrutture:

  • provvede, per la formazione del bilancio triennale, alla previsione della spesa relativa alle attività per le quali è Organo Programmatore di 2° livello (OP/L2);
  • cura l'impiego operativo delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione dei programmi di pertinenza e per le attività in cui riveste il compito di Organismo di Programmazione di 2° Livello (OP/L2);
  • svolge le funzioni di vigilanza preventiva tecnico-amministrativa in conformità alle previsioni dell'art.13, comma 1 bis, del d.lgs 81/2008, dell'art. 260, comma 3, del DPR 90/2010 e dell'art. 5 della pubblicazione SGD-G-022;

 

1^ sezione - pianificazione e programmazione, demanio, rapporti con enti e istituzioni

  • fornisce la consulenza specialistica finalizzata alla definizione della policy del Corpo delle capitanerie di porto in materia infrastrutturale ed all'emanazione delle conseguenti direttive del Comando generale;
  • redige, coerentemente alle linee di indirizzo del Comandante generale, il piano delle esigenze infrastrutturali del Corpo;
  • coordina e sviluppa i piani e i programmi per la realizzazione di nuove infrastrutture;
  • coordina e sviluppa i piani e i programmi di manutenzione delle infrastrutture in uso al corpo;
  • cura, in coordinamento con l'Ufficio Bilancio e Programmazione ed il Reparto V, per gli aspetti di rispettiva competenza, i rapporti con i Dicasteri, Enti ed Organi a vario titolo interessati all'acquisizione, realizzazione e la manutenzione straordinaria di infrastrutture logistico-operative nonché dei sedimi e pertinenze demaniali marittime per le esigenze logistico-operative degli uffici marittimi e della componente aeronavale del Corpo;
  • mantiene ed aggiorna il quadro sinottico relativo a tutti gli immobili in uso al Corpo delle capitanerie di porto;
  • per le funzioni di vigilanza preventiva tecnico-amministrativa, si avvale:
  • delle competenze degli Ispettori UPG del Corpo, previa richiesta di impiego all'Ufficio Ispezioni, che coordina le attività di tale personale;
  • delle professionalità e del supporto degli organismi tecnico – sanitari resi disponibili dalla F.A. e/o dall' Ufficio Centrale di Coordinamento della Vigilanza presso SGD/DNA (UCOCEV) ovvero dei laboratori accreditati da dall'Ente unico nazionale di accreditamento designato dal Governo italiano (ACCREDIA), ai quali richiede, preventivamente, i necessari pareri e/o attestazioni; per gli aspetti di natura medico - legale, l'UPSI sarà coadiuvato da un medico militare di idoneo profilo che sarà opportunamente convenzionato.

2^ sezione - elaborazioni progettuali e rapporti tecnici

  • sviluppa il quadro esigenziale degli interventi riguardanti le strutture destinate ad installazioni di apparecchiature e mezzi funzionali all'attività del Corpo, in coordinamento con i Reparti interessati;
  • cura l'elaborazione di studi di fattibilità inerenti la realizzazione e la manutenzione di nuove infrastrutture centrali e periferiche per la successiva valorizzazione da parte dell'Amministrazione delle infrastrutture e dei trasporti e/o di altre Amministrazioni interessate.


d)   Ufficio affari generali e supporto logistico:

1ª sezione - affari generali

Il 1° nucleo - personale militare, fatto salvo l'esercizio diretto delle funzioni attribuite ai Comandanti di Corpo, cura il disbrigo delle pratiche del personale militare del Comando generale relative a:

  • arrivo, trasferimento ed invio in missione (incluso il rilascio del Nato Travel Order);
  • gestione del database delle presenze (anche ai fini della corresponsione del Fesi e del compenso di funzione) e del lavoro straordinario effettuato, per il successivo invio all'Ente amministratore, nonché raccolta delle schede personali;
  • gestione del personale militare non in spe in servizio presso il Comando generale, inviando la relativa documentazione alla Capitaneria di porto di Roma;
  • invio della richiesta di rilascio di estratti matricolari ed altra documentazione agli Enti esterni;
  • trasmissione delle richieste di effettuazione delle prove di efficienza fisica pervenute dalle Segreterie di Reparto;
  • trasmissione delle richieste di effettuazione di visite mediche pervenute dalle Segreterie di Reparto nonché degli atti connessi all'aspettativa prevista dall'articolo 884 COM, curando l'inoltro della corrispondenza verso gli Enti esterni e la tenuta dei relativi registri;
  • trasmissione di documentazione/comunicazioni inerenti cause di servizio, equo indennizzo, infortuni, disgraziati accidenti e personale in quiescenza;
  • trasmissione dei dati GESTIPWEB ed elaborazione delle statistiche SIGEST;
  • tenuta dei contatti con gli uffici del Ministero presso le altre Direzioni generali e con gli Enti/Comandi militari esterni;
  • compilazione annuale della statistica riportante il personale militare fruitore dei benefici accordati dalla legge n. 104/1992;
  • cura delle pratiche relative alle istanze di giuramento ed alla partecipazione a  concorsi, rafferme e corsi sulla base delle esigenze rappresentate dalle Segreterie di Reparto;
  • svolgimento delle funzioni di Segreteria per tutto il personale militare degli Uffici di supporto del Vice Comandante generale.

 

Il 2° nucleo - personale civile cura, interfacciandosi con la Direzione generale del personale e degli affari generali, il disbrigo delle pratiche del personale civile assegnato al Comando generale, ivi comprese:

  • lo svolgimento dei compiti di segreteria, archivio e compilazione delle pratiche personali con particolare riguardo alla gestione di permessi, ferie, malattie, straordinario, infortuni nonché delle schede di valutazione;
  • la segnalazione alla predetta Direzione generale dei dati sulla partecipazione ad eventuali scioperi;
  • la cura dei rapporti con la Rappresentanza Sindacale Unitaria locale e le Organizzazioni sindacali territoriali.


Il 3° nucleo - benessere e servizi generali:

  • svolge attività preparatoria a favore del personale individuato con determinazione del Comandante generale per l'autenticazione delle firme, il rilascio di attestazioni di servizio e la certificazione amministrativa con riguardo agli atti detenuti dal Comando generale;
  • gestisce la rubrica telefonica del Comando generale, curando l'inoltro degli aggiornamenti agli Enti interessati;
  • cura la tenuta del registro valori in arrivo;

    cura il disbrigo pratiche relative agli aspetti di natura amministrativo-contabile (accreditamento stipendi, indennità di turno festivo, assegni al nucleo familiare, ecc.);

    cura il rilascio di badge, tessere di servizio, tessere di libera circolazione, pass per l'accesso ai porti nazionali e patenti militari al personale interessato;

    custodisce la documentazione classificata diretta all'Ufficio;

    cura il benessere del personale del Comando generale per mezzo:

    della diffusione di circolari a carattere divulgativo originate da organismi esterni al Comando generale, convenzioni, proposte commerciali, F. O. M.;

    della diffusione di biglietti omaggio per eventi culturali, ricreativi o sportivi, ricorrendo al metodo del sorteggio;

    della raccolta fondi su base volontaria per attività benefiche o ricorrenze particolari;

    della organizzazione delle attività sportive nell'ambito del Comando generale;
    • dello svolgimento di attività assistenziali e di quelle riferite alla fruizione di asili nido, borse di studio, rimborsi, soggiorni militari, cure termali ed elioterapiche, prestiti INPDAP, riscatti, assistenza fiscale per la compilazione del modello 730, trasporti collettivi ecc.;
    • della diffusione delle richieste di donazione sangue ed organi pervenute dalla Forza armata o da altri Enti/Comandi.

 

2ª sezione - supporto logistico

Il 1° nucleo - presidio e vigilanza cura:

-       la gestione dei servizi di vigilanza della sede, ivi inclusi:

    • l'efficienza e la funzionalità dei posti di vigilanza (Ufficio passi, portineria, controllo varchi carrabili), rilasciando pass e contrassegni finalizzati all'accesso, nonché del centralino per il settore marittimo del Ministero;
    • la verifica del rispetto della disciplina della circolazione veicolare e la fruizione degli stalli;
    • l'organizzazione dei servizi di comandata in occasione di visite e cerimonie, nonché la tenuta e l'esposizione delle bandiere;

      la gestione del servizio aiutanti, provvedendo all'indottrinamento del personale coinvolto;

      la distribuzione del vestiario per il personale della sede di Roma, raccordandosi con il Nucleo vestiario CP presso la Direzione di Commissariato M.M. di La Spezia;

      la soddisfazione delle necessità logistiche della sede, compresi:

      l'assegnazione di stanze, arredi e altri beni mobili;

      la prenotazione delle sale conferenze e riunioni;


    • la gestione del magazzino;
    • la gestione degli archivi, fornendo indicazioni per l'attuazione della procedura di scarto d'archivio;
  • l'organizzazione generale del servizio mensa del Comando generale, ivi incluso:
    • il monitoraggio sul rispetto delle procedure e regole del piano HACCP e sul corretto utilizzo delle attrezzature ed impianti di cucina, richiedendo l'esecuzione delle attività di manutenzione necessarie per il loro mantenimento in esercizio;
    • l'approvvigionamento periodico delle derrate alimentari e dei materiali di facile consumo;
    • la predisposizione degli elenchi giornalieri del personale fruitore della mensa, vigilando sul rispetto delle disposizioni interne dettate in materia.
  • il monitoraggio a fini manutentivi degli ambienti e degli impianti della sede:

    formulando    le    proposte    di   manutenzione     ordinaria    e    di   ammodernamento/ rinnovamento;

    svolgendo la sorveglianza sui servizi forniti da ditte/società esterne, seguendole durante i lavori programmati;

    ricevendo segnalazioni di eventuali disservizi ed interfacciandosi con le ditte incaricate della manutenzione per la relativa risoluzione.
  • la gestione delle pratiche in materia di sicurezza e igiene del lavoro per la sede, per il comprensorio alloggiativo della Cecchignola e per la struttura denominata "ex Locamare" sita a Fiumicino in coordinamento con l'Ufficio centrale sicurezza sui luoghi di lavoro, curando i rapporti con il Servizio di prevenzione e protezione.

Il 2° nucleo - automezzi cura:

  • la gestione, il controllo dell'efficienza, la manutenzione e la condotta degli automezzi di servizio del Comando generale;
  • l'organizzazione del trasporto del personale per servizi d'istituto e collettivo su navetta, attraverso la predisposizione dei relativi dispositivi di impiego per la successiva firma del Capo Ufficio;
  • l'attivazione delle procedure amministrativo-contabili connesse all'acquisto dei carburanti e del materiale di facile consumo, nonchè alla manutenzione e riparazione degli automezzi, nei limiti delle assegnazioni ricevute sui pertinenti capitoli di spesa, curando la tenuta dei relativi registri;
  • l'indottrinamento e la formazione del personale militare autista, nonchè la gestione del predetto personale attraverso la predisposizione delle pratiche per l'invio in missione, ove necessario;
  • l'avvio di inchieste amministrative relative agli incidenti stradali, attraverso la predisposizione di rapporti e relazioni;
  • la redazione di statini mensili, verbali riepilogativi e modulistica prevista per gli automezzi di servizio;
  • la tenuta delle dotazioni e la gestione delle pratiche relative alla garanzia degli automezzi, alle pratiche di collaudo ed a quelle di revisione;
  • lo svolgimento dell'attività di vigilanza, anche ai fini della richiesta di interventi manutentivi, presso la struttura denominata "ex Locamare" sita a Fiumicino, coordinandosi con il Nucleo "Presidio e vigilanza".


Il 3° nucleo - comprensorio Cecchignola cura:

  • lo svolgimento dell'attività di vigilanza, anche ai fini della richiesta di interventi manutentivi, presso il comprensorio alloggiativo della Cecchignola;
  • la sorveglianza su tutti gli impianti tecnologici installati all'interno del predetto comprensorio, custodendo ed aggiornando la relativa documentazione tecnica;
  • l'espletamento delle formalità all'atto della presa in consegna e della riconsegna dell'alloggio di servizio, compresa la compilazione dei relativi verbali e moduli;
  • i rapporti con gli assegnatari dell'alloggio di servizio, ricevendo segnalazioni di eventuali disservizi, interfacciandosi con le ditte incaricate della manutenzione per la relativa risoluzione nonchè riferendo al Reparto V le necessità logistiche del predetto comprensorio.

 

e)   Ufficio centrale sicurezza sui luoghi di lavoro

 

1^ Sezione – studi:

  • svolge attività di verifica sull'attuazione delle direttive e degli indirizzi tracciati dal Comandante generale – in qualità di datore di lavoro – per gli uffici e le aree di pertinenza ubicate presso la sede del Comando generale;
  • propone, di concerto con il Reparto I, l'attivazione di corsi di formazione e di aggiornamento per il personale in ragione della specificità dell'impiego con riferimento alla qualifica rivestita (ivi incluso il personale incaricato della vigilanza) ed effettua verifiche periodiche nei riguardi dei dirigenti del Comando generale sull'avvenuta formazione dei propri lavoratori dipendenti;
  • cura l'attuazione dell'organizzazione del servizio di vigilanza in materia di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro nell'ambito delle proprie strutture e dei propri mezzi operativi, di cui all'art. 134, c. 3, lett. n) del d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66, in vista della successiva implementazione delle linee di attività in parola a cura dell'UPSI e dell'UIV, in coerenza con quanto previsto dal presente decreto;
  • svolge un monitoraggio costante sulle principali novità relative alla salute ed alla sicurezza dei luoghi di lavoro, diffondendo altresì le sentenze di particolare interesse emanate in materia;
  • rende con cadenza periodica un quadro completo dello stato degli adempimenti discendenti dalla disciplina vigente e delle eventuali criticità emerse nell'ambito del Comando generale, degli uffici marittimi, degli altri elementi di organizzazione del Corpo nonché dei relativi mezzi, proponendo l'adozione e/o l'aggiornamento dei provvedimenti dispositivi ed attuativi in materia;

2^ Sezione – normativa tecnica:

-        svolge la funzione di raccordo, coordinamento e indirizzo unitario delle attività finalizzate alla tutela della salute e della sicurezza dei luoghi di lavoro relativamente:

§  agli immobili in uso ai Comandi componenti l'articolazione territoriale del Corpo delle Capitanerie di porto;

§  alle sedi e relative pertinenze utilizzate dalle componenti aeronavale e subacquea;

§  alle unità aeronavali, di proprietà e/o in uso al Corpo delle capitanerie di porto;


    • cura le attività necessarie allo sviluppo ed all'attuazione della normativa e della disciplina tecnica in materia, predisponendo i provvedimenti connessi (di natura sia dispositiva che attuativa) nonché implementando e verificando l'attuazione delle disposizioni tecniche di settore;
    • propone misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza anche attraverso l'adozione di codici di condotta e di buone prassi;
    • cura i rapporti con gli altri enti/organi con cui esistono forme di collaborazione, di interazione, ovvero di connessione funzionale e di analogia con precetti di riferimento comuni per caratteristica di utilizzazione dei siti e delle sedi di lavoro in genere;
    • svolge le attività di prevenzione di cui all'art. 252, comma 3, del DPR 90/2010.

 

f)     Ufficio ispezioni e vigilanza

 1^ Sezione "ispezioni":

  • emanazione di direttive in materia di ispezioni tecnico-amministrative e contabili, periodiche o straordinarie, ai servizi degli uffici marittimi periferici, in coordinamento con i Reparti ed uffici di staff competenti per le singole materie;
  • coordinamento delle attività ispettive effettuate dal Comando generale ai servizi generali o specialistici degli uffici periferici, redigendo un calendario generale dell'attività ispettiva programmata, da sottoporre all'approvazione del Comandante generale o suo delegato;
  • programmazione ed organizzazione delle ispezioni tecnico-amministrative e contabili, periodiche o straordinarie, ai servizi delle Direzioni marittime ed a quelli delle Capitanerie di porto sedi di Direzione marittima, con il supporto specialistico dei Reparti ed uffici competenti per materia;
  • ricezione, raccolta, esame e monitoraggio delle relazioni sulle ispezioni ai servizi degli uffici periferici, periodiche o straordinarie, effettuate dai Direttori marittimi, e dai Capi di compartimento e dai Capi e di circondario marittimo, nonché quelle eventualmente pervenute da organi esterni (verifiche amministrativo-contabili effettuate da funzionari della Ragioneria generale dello Stato o delle Ragionerie territoriali; ispezioni effettuate dai competenti organi della Marina militare ai servizi militari);
  • raccolta e conservazione delle relazioni ispettive tecnico-operative specialistiche effettuate dagli altri Reparti/Uffici del Comando generale, allo scopo di mantenere sempre aggiornato un quadro di insieme dell'attività ispettiva e dei suoi esiti;
  • segnalazione degli aspetti di rilievo, emersi dall'esame delle relazioni summenzionate, ai Reparti/Uffici competenti per materia, per gli eventuali seguiti di loro competenza, nonché individuazione degli eventuali indirizzi a carattere generale da emanare, sempre sulla base dei rilievi e delle considerazioni emerse dalle stesse attività ispettive, in coordinamento con gli altri Reparti ed uffici competenti per materia, d'intesa con il 2° ufficio (anche per gli eventuali rapporti con le competenti Direzioni generali).


 2^ Sezione "vigilanza":

  1. ricezione, raccolta ed esame dei passaggi di consegna tra titolari degli uffici periferici e segnalazione di eventuali aspetti di rilievo ai Reparti ed uffici interessati per materia, ai fini degli eventuali seguiti di competenza;
  2. esame e raccolta degli esposti estesi dal Rep. II, relativi all'attività dei servizi degli uffici marittimi periferici, da valorizzare in sede ispettiva, anche i fini dell'esercizio di attività di vigilanza;
  3. svolge le funzioni di vigilanza antinfortunistica ispettiva di cui all'articolo 13 del D.lgs. 81/2008, giusta articolo 134, comma 3, lettera n) del D.lgs. 66/2010 e degli articoli 259, 260, 261, 262 e 263 del DPR 90/2010, con personale militare del Corpo delle capitanerie di porto, dei ruoli ufficiali e marescialli, formato quale Ispettore UPG e nominato dalla Autorità di vertice.