torna indietro alla pagina organizzazione

a) Segreteria:

- predisposizione con i coordinamento dell'ufficio affari generali e supporto logistico, delle pratiche relative a permessi, licenze, missioni del personale destinato al Reparto;

- elaborazione e custodia delle pratiche relative allo straordinario del personale, curando l'inoltro all'ufficio affari generali e supporto logistico, entro il 15° giorno successivo al mese di riferimento, dei prospetti di liquidazione;

- controllo delle presenze giornaliere del personale, mediante la gestione del relativo programma automatizzato di rilevazione delle presenze e inserimento dei relativi "giustificativi";

- tenuta e trasmissione del registro delle richieste giornaliere per il rilascio dei buoni mensa da parte dell'ufficio affari generali e supporto logistico;

- trattazione di tutte le pratiche amministrative e di dettaglio del personale del Reparto, incluse quelle a carattere collettivo (assistenza fiscale, variazioni amministrative a seguito di promozione, assegni familiari, richiesta buoni pasto, variazioni anagrafiche, ecc.) e relativa trasmissione, conservazione e archiviazione;

- gestione (compilazione, cura dello scadenziario e dei rapporti con il I Reparto) della documentazione valutativa (caratteristica, ricompense e punizioni) riferita a tutto il personale dipendente dal Reparto;

- cura dei rapporti con i competenti uffici del I Reparto per l'annotazione di tutte le notizie aventi riflessi matricolari/d'impiego riferite al personale dipendente dal Reparto e dei rapporti con l'Ufficio affari generali e supporto logistico ai fini delle discendenti variazioni matricolari in capo all'Amministrazione Difesa;

- predisposizione degli atti/azioni necessari a soddisfare esigenze relative all'effettuazione di guardie/comandate/servizi che coinvolgono il personale del Reparto;

- di concerto con l'Ufficio affari generali e supporto logistico, cura l'invio del personale a visite mediche periodiche, straordinarie e a richiesta degli interessati nonché per l'effettuazione delle prove di efficienza fisica; Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 68

- predisposizione e redazione delle tabelle di calcolo correlate all'erogazione del FESI al personale del Reparto;

- cura le pratiche amministrative relative ai periodi di aspettativa, per motivi sanitari, del personale del Reparto.

- coordinamento con le segreterie degli altri Reparti per tutte le attività con competenze congiunte;

- trattazione e distribuzione della corrispondenza (in arrivo, partenza, in visione al Vice Comandante generale e al Comandante generale) secondo le direttive del Capo Reparto e relativa gestione documentale attraverso l'applicativo DOCUMIT;

- cura che il personale dipendente prenda visione di tutte gli atti dispositivi del Reparto, note e appunti nonché Giri di Visione di interesse generale e promuove il coordinamento delle eventuali attività che coinvolgono tutti gli uffici del Reparto;

- tenuta, registrazione ed espletamento di tutte le pratiche assegnate dal Capo Reparto;

- aggiornamento dello scadenziario delle attività/incontri del Capo Reparto;

- raccolta e inserimento dati dell'applicativo SIGEST con riferimento alle rilevazioni mensili e alla rilevazione delle linee di attività degli uffici – dati trimestrali;

- predisposizione e trasmissione delle statistiche afferenti i tassi di assenza del personale (trasparenza amministrativa);

- raccolta dei dati e relative comunicazione afferenti le richieste di accesso agli atti pervenute al Reparto (trasparenza amministrativa);

- predisposizione, tenuta e aggiornamento di tutta la situazione relativa alla logistica in generale ai materiali di arredo ed alle apparecchiature informatiche in dotazione al reparto e della relativa parte inventariale, nonché la competenza per tutto ciò che concerne le richieste e la distribuzione del materiale di cancelleria e/o di facile consumo stampati, timbri, attivazioni e assegnazioni linee telefoniche, cellulari di servizio, la retrocessione del materiale, richieste di lavori ed interventi tecnici.

b) Ufficio 1° - Sistemi di monitoraggio del traffico marittimo

1^ Sezione - sviluppo e gestione dei sistemi:

- studio e sviluppo e gestione tecnica dei sistemi di monitoraggio del traffico e di rapportazione navale in dotazione al Corpo, partecipando alle relative attività internazionali;

- studio e sviluppo e gestione tecnica del sistema comunitario per lo scambio dei dati sul traffico marittimo (SafeSeaNet) partecipando alle relative attività internazionali, in coordinamento con l'Ufficio affari internazionali;

- partecipazione allo studio e allo sviluppo dei sistemi inerenti alla normativa comunitaria sullo sportello unico (single window) allo scopo di favorire l'integrazione dei sistemi e lo scambio telematico delle informazioni nel rispetto delle policy del Corpo e dei diritti di accesso previsti;

- partecipazione ai tavoli di lavoro tecnici per lo sviluppo dei sistemi di monitoraggio del traffico realizzati da altri enti/organismi nazionali e internazionali allo scopo di Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 69 favorirne l'integrazione e lo scambio telematico delle informazioni nel rispetto delle policy del Corpo e dei diritti di accesso previsti.

2^ Sezione - efficienza ed interoperabilità dei sistemi:

- studio e analisi dei livelli di efficienza degli apparati/sistemi e dei servizi al fine di monitorare il rispetto degli obiettivi fissati;

- studio e sviluppo delle statistiche relative al controllo e al monitoraggio del traffico marittimo anche in collaborazione con la Direzione generale per i sistemi informativi, statistici e la comunicazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;

- studio e sviluppo dei servizi di interoperabilità con i sistemi interni ed esterni al Corpo.

3^ Sezione - formazione e ricerca:

- definizione dei contenuti tecnici dei programmi di formazione del personale addetto ai sistemi di monitoraggio del traffico e di rapportazione navale ed alla ricerca avanzata, coordinandosi con l'Ufficio scuole e formazione del Reparto I;

- collaborazione con tutti gli istituti di formazione per gli aspetti relativi ai sistemi di monitoraggio del traffico e di rapportazione navale;

- predisposizione dei contenuti tecnici delle direttive per gli uffici marittimi periferici sui sistemi di monitoraggio del traffico, quali le direttive sul sistema comunitario per lo scambio delle informazioni sul traffico marittimo (SafeSeaNet) in collaborazione con il Reparto III;

- studio della normativa internazionale sul monitoraggio del traffico e collaborazione con i Reparti/Uffici competenti per la predisposizione/ modifica degli atti normativi nazionali di riferimento.

c) Ufficio 2° - radiocomunicazione ed elettronica

- provvede, per la formazione del bilancio triennale, alla previsione della spesa relativa alle attività per le quali è Organo Programmatore di 2° livello (OP/L2);

- cura l'impiego operativo delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione dei programmi di pertinenza e per le attività in cui riveste il compito di Organismo di  Programmazione di 2° Livello (OP/L2);

1^ Sezione - sistemi di radiocomunicazione:

- assegnazione, gestione e rinnovo delle frequenze radioelettriche necessarie per il funzionamento degli impianti del Corpo, curando i rapporti con le Amministrazioni preposte (per le frequenze gestite dall'amministrazione Difesa, provvede per quanto disposto dalla direttiva SMD-T-002 dello Stato maggiore della Difesa);

- studio, realizzazione, gestione e mantenimento in efficienza dei sistemi di radiocomunicazione del Corpo;

- studio, realizzazione, gestione e mantenimento in efficienza dei collegamenti in ponte radio del Corpo;

- realizzazione, gestione e mantenimento in efficienza delle infrastrutture di supporto necessarie per i sistemi di radiocomunicazione del Corpo, in coordinamento con il Reparto V; Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 70

- studio, realizzazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza dei sistemi e degli apparati costituenti il sistema GMDSS, operanti nelle bande MF/HF e VHF, di cui alla convenzione SOLAS, assumendo la funzione di referente, per gli aspetti di natura tecnica, qualora tali attività siano eseguite da soggetti terzi ex art.159, comma 1, del decreto legislativo 1 agosto 2003, n°259;

- conferimento delle dotazioni delle Sale Operative periferiche – ivi comprese quelle dei Nuclei Aerei, degli istituti di formazione ed addestramento, della Squadriglia – e della Centrale Operativa del Corpo, relativamente ai sistemi ed apparati di radiocomunicazione, ivi compresi gli impianti di registrazione delle comunicazioni radio/telefoniche e sistemi no-break emergency;

- supervisione, coordinandosi con il personale dei Nuclei tecnici delle Direzioni marittime, delle attività di installazione, spostamento o rimozione dei sistemi e degli apparati di radiocomunicazione e delle dotazioni sopra citate;

- l'attività ispettiva e di controllo presso i siti remoti e le sedi periferiche del Corpo ove sono collocati sistemi ed apparati di radiocomunicazione;

- gestione delle pratiche relative all'ospitalità per l'installazione di sistemi ed apparati del Corpo presso siti di proprietà di altri Enti del comparto difesa e sicurezza, ovvero Enti/soggetti pubblici o privati;

- definizione, coordinandosi con i Nuclei tecnici delle Direzioni marittime, delle dotazioni degli stessi ed acquisizione della strumentazione ad essi destinata;

- emanazione di direttive ed, eventualmente, di manuali tecnici a supporto delle attivitàdei Nuclei tecnici periferici;

- concorso, di concerto con il Reparto I, alla formazione, addestramento ed allapreparazione professionale del personale tecnico, degli operatori e degli utenti deisistemi di radiocomunicazione del Corpo;

- partecipazione alle attività internazionali in materia di radiocomunicazione, in coordinamento con l'Ufficio Affari Internazionali.

2^ Sezione - sistemi di identificazione automatica AIS:

- studio, sviluppo, implementazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza della Rete AIS nazionale di cui all'art.9-bis del decreto legislativo 19 agosto 2005, n°196 e s.m.i. e del server Mediterraneo denominato MAREΣ di cui all'art.2, lettera tdecies del predetto decreto;

- di concerto con il Reparto IV, studio, sviluppo, installazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza dei sistemi AIS delle unità navali del Corpo;

- trattazione, di concerto con i Reparti II e III, degli aspetti giuridici ed operativi connessi all'utilizzo dei dati AIS;

- svolgimento delle ispezioni periodiche alla rete AIS nazionale avvalendosi, se necessario, del personale dei Nuclei tecnici delle Direzioni marittime;

- monitoraggio del funzionamento della rete AIS nazionale;

- concorso, di concerto con il Reparto I, alla formazione, all'addestramento e preparazione professionale del personale tecnico, degli operatori e degli utenti dei sistemi AIS; Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 71

- svolgimento delle attività riguardanti l'installazione e la gestione tecnica degli impianti AIS, nonché per l'uso/assegnazione delle frequenze di funzionamento;

- studio, sviluppo, implementazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza della capacità dei sistemi AIS di erogare servizi;

- coordina con le competenti Autorità degli Stati interessati, la trasmissione in modalità FTDMA (Fixed Time Division Multiple Access);

- partecipazione alle attività internazionali in materia di sistemi di identificazione automatica, in coordinamento con gli altri elementi di organizzazione del Comando generale interessati.

3^ Sezione - impianti NAVTEX:

- studio, realizzazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza dei sistemi NAVTEX in MF e, se necessario, in HF;

- studio, realizzazione, gestione tecnica e mantenimento in efficienza dei sistemi di monitoraggio del funzionamento della rete NAVTEX;

- referente, relativamente agli aspetti di natura tecnica, nei confronti di un eventuale fornitore del servizio NAVTEX esterno all'Amministrazione ex art.159, comma 1, del decreto legislativo 1 agosto 2003, n°259;

- effettuazione di ispezioni periodiche sui sistemi NAVTEX ubicati presso i siti remoti, avvalendosi, se necessario, del personale dei Nuclei Tecnici delle Direzioni Marittime;

- emanazione di norme, direttive ed, eventualmente, manuali tecnici a supporto del personale dei Nuclei tecnici delle Direzioni marittime;

- concorso, di concerto con il Reparto I, alla formazione, addestramento e preparazione professionale del personale tecnico e degli operatori della rete NAVTEX;

- partecipazione alle attività internazionali di profilo tecnico relativamente ai sistemi NAVTEX, in coordinamento con gli altri elementi di organizzazione del Comando  generale interessati.

d) Ufficio 3°: Sistemi informativi

Svolge un'azione di coordinamento tra le Sezioni dell'Ufficio, con particolare attenzione alle seguenti attività:

- aggiornamento del Piano Programmatico degli Investimenti del Comando generale per la componente informatica fornitura del necessario contributo all'Organo Programmatore di spesa di 2° livello (OP/L2) per l'impiego operativo delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione dei programmi di pertinenza dell'Ufficio;

- aggiornamento e conservazione delle direttive di natura informatica con particolare attenzione all'attuazione delle politiche sulla sicurezza informatica;

- efficienza ed efficacia dello strumento informatico del Corpo con una particolare attenzione alla formazione del personale tecnico addetto.

1^ Sezione – Studio e supporto allo sviluppo dei servizi IT

- coordina la redazione, conservazione e aggiornamento del "Catalogo dei servizi del Corpo" al fine di monitorare e suggerire linee di azione per migliorare il livello di Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/201 72 digitalizzazione del Corpo;

- definisce l'architettura dei servizi IT erogati dal Corpo delle Capitanerie di porto in linea con quanto previsto dal Piano Triennale per l'Informatica nella PA edito da AgID, le norme tecniche di settore e le policy del Comando generale;

- sovraintende allo studio e allo sviluppo dei processi di dematerializzazione, in  particolare mediante:

  1. esame, di concerto con i Reparti/Uffici/Comandi interessati, delle richieste connesse alla realizzazione o manutenzione di servizi informatici e supporto tecnico alla predisposizione dei connessi documenti progettuali, con particolare riguardo ai requisiti non funzionali, al Threat Modeling, all'IT Risk Assessment, all'architettura del software e ai servizi di gestione e manutenzione;
  2. supporto tecnico al DEC/RUP nelle attività riguardanti i progetti di sviluppo e manutenzione software con particolare riguardo alla realizzazione dei requisiti non funzionali, compresi quelli relativi alla sicurezza e all'architettura del software;

- monitora i principali eventi nel settore dell'IT, nonché analizza e valuta le nuove soluzioni tecnologiche disponibili sul mercato per un'eventuale successiva implementazione;

- aggiorna, sulla base delle informazioni espresse/acquisite dalle altre Sezioni/Uffici/DGSIS, il Piano Programmatico degli Investimenti del Comando generale, gli obiettivi da perseguire in campo IT e monitora lo stato di attuazione, in coordinamento con l'Ufficio Bilancio e Programmazione;

- predispone, sulla base delle necessità espresse/acquisite dalle altre Sezioni/Uffici e Nuclei Tecnici delle Direzioni Marittime, l'esigenza formativa tecnico-informatica per il personale del Corpo da inviare al Reparto I;

- raccoglie i rapporti d'ispezione agli Uffici territoriali e valorizza i contenuti tecnici di concerto con le Sezioni competenti per materia;

- gestisce e coordina l'attività della LRA del Comando generale e coordina le LRA territoriali in linea con quanto disposto dagli Enti Difesa/Marina.

2^ Sezione - gestione dei sistemi server centrali:

- assicura la gestione tecnica dei sistemi informatici centrali affidati al Reparto VII (componenti server, virtualizzate e non), provvedendo in particolare:

  1. alla messa in opera, aggiornamento, monitoraggio e gestione tecnica dei sistemi server centrali (hardware/licenze/software) fisici e virtuali, affidati al Reparto VII, ivi compresa l'applicazione delle pertinenti policy di sicurezza prescritte;
  2. ad analizzare ed individuare la causa degli incidenti ricorrenti ovvero degli incidenti per il quale è stata fatta escalation dal Service Desk (problem management) per i sistemi server centrali, al fine della corretta erogazione dei servizi IT;
  3. alla messa in opera, gestione e monitoraggio dei componenti storage;
  4. al backup di file, stati di sistema, database, configurazione e gestione delle operazioni di backup/restore;
  5. alla creazione e gestione degli account, dei gruppi locali, dei gruppi di protezione di competenza e delle risorse condivise;
  6. alla gestione tecnica del servizio di posta elettronica istituzionale; Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 73
  7.  alla gestione dei servizi infrastrutturali (quali ad esempio DNS, DHCP, CA) sui quali cura anche l'aggiornamento e redazione delle pertinenti direttive;
  8.  alla gestione tecnica del portale intranet del Corpo delle Capitanerie di porto;
  9. alla predisposizione della documentazione e delle procedure interne di Sezione;
  10. a fornire supporto per la definizione degli SLA associati ai servizi IT;

- fornisce pareri interni al Corpo e specifiche tecniche per l'approvvigionamento di componenti hardware dei sistemi server centrali (incluse le necessarie licenze software);

- cura l'attuazione di quanto previsto dal Piano Triennale per l'Informatica nella PA edito da AgID, le norme tecniche di settore e le policy del Comando generale nel settore dei sistemi server centrali;

- cura l'esigenza formativa tecnico-informatica per il personale della Sezione da inviare alla 1^ Sezione.

3^ Sezione - gestione e sicurezza dei sistemi client e delle reti:

La Sezione, che comprende al suo interno anche il NOC (Network Operations Center), il Servizio Gestione Configurazione Postazioni e l'Help Desk, assicura la gestione delle reti e dei sistemi client affidati al Reparto VII ed in particolare:

- NOC:

  1. verifica il corretto funzionamento dei principali apparati di rete attivi che costituiscono la rete informatica del Corpo (router, switch, firewall, WAF, proxy e bilanciatori), curandone gli aggiornamenti di sicurezza;
  2. verifica la corretta esecuzione dei contratti di manutenzione degli apparati e propone l'eventuale ammodernamento dell'hardware di rete quando necessario, supervisionando sia le attività di manutenzione ordinaria che straordinaria;
  3. monitora il corretto funzionamento dei collegamenti SPC intranet, internet e infranet con l'operatore aggiudicatario e gestisce le eventuali criticità di 2° livello;
  4. configura le reti LAN (switching e routing), per implementazione di architetture di rete dedicate a specifici progetti;
  5. monitora il corretto funzionamento dei link proprietari e di quelli con altre amministrazioni (link fisici, VSAT, VPN etc.);
  6. mantiene aggiornato l'inventario dell'hardware di rete.

- Servizio Gestione Configurazione Postazioni e Help Desk:

  1. applica gli aggiornamenti di sicurezza dei sistemi operativi e dei software installati sui client degli apparati di rete e di sicurezza;
  2. gestisce il servizio antimalware per i client dei sistemi di sicurezza della rete del Corpo;
  3. redige e mantiene aggiornato l'inventario dell'hardware connesso in rete e del software installato sui sistemi del Corpo, mediante opportuno strumento automatico; Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 74
  4. gestisce, in sicurezza, la connessione di eventuali device non di proprietà dell'amministrazione che devono accedere a risorse informatiche del Corpo;
  5. acquisisce le richieste di accesso ai servizi IT provenienti da terze parti, provvedendo ad evadere quelle per le quali siano state approvate e autorizzate le relative procedure operative;
  6. implementa script per l'utilizzo di software di automazione delle operazioni di ordinaria amministrazione per i sistemi client, di sicurezza e di rete;
  7. assicura le attività di primo livello e superiori per gli apparati informatici, le postazioni di lavoro e altri sistemi client connessi in rete della sede del Comando Generale, fornendo assistenza remota di primo livello agli utenti del Comando generale e di secondo livello, ove necessario, ai referenti informatici e Nuclei Tecnici delle Direzioni Marittime secondo le direttive in vigore;
  8. configura, per la sede del Comando Generale, i sistemi operativi, l'ambiente desktop ed i profili utente per le postazioni di lavoro, i device mobili e laptop annessi al dominio, provvedendo alla predisposizione dei pacchetti di installazione automatizzata dei sistemi operativi e dei nuovi applicativi;

- supporta la redazione di pareri e specifiche tecniche, per quanto di competenzaanche per gli aspetti di sicurezza, per l'acquisizione/implementazione di nuoviapparati e/o sistemi che debbano integrarsi nell'infrastruttura di rete, nonché diapplicativi software da installare sui client del Corpo;

- redige ed aggiorna le policy di sicurezza INF, verificandone l'attuazione, nell'ambito di competenza della Sezione, in linea con quanto previsto dal "Piano Triennale per l'Informatica nella PA" edito da AgID, dalle norme tecniche di settore e dalle direttive del Comando generale, verificandone l'attuazione;

- analizza le cause degli incidenti ricorrenti, ovvero degli incidenti per i quali è statafatta escalation dall'Help Desk (problem management e incident management) per isistemi client di sicurezza e di rete, dando il necessario supporto al CSIRTdell'Amministrazione, producendo eventuali report e suggerimenti per migliorare/aggiornare le baseline e l'assetto di sicurezza dell'Amministrazione;

- mantiene i necessari rapporti con la DGSIS e con il gestore SPC per le attivitàtecniche, amministrative e di implementazione connesse all'attivazione, gestione emanutenzione dei circuiti SPC per tutte le sedi del Corpo;

- redige il piano di distribuzione delle postazioni di lavoro per le necessità del Corpo;

- cura l'esigenza formativa tecnico-informatica per il personale della Sezione e dei Nuclei Tecnici delle Direzioni Marittime limitatamente agli aspetti di competenza della Sezione, da inviare alla 1^ Sezione.

e) Ufficio 4°: VTS

- provvede, per la formazione del bilancio triennale, alla previsione della spesa relativa alle attività per le quali è Organo Programmatore di 2° livello (OP/L2); Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 75

- cura l'impiego operativo delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione dei programmi di pertinenza e per le attività in cui riveste il compito di Organismo di Programmazione di 2° Livello (OP/L2);

1^ Sezione – gestione tecnica e organizzativa, analisi del rischio, attività internazionale:

- effettua il controllo tecnico dell'attuazione dei programmi contrattuali, con verifica della rispondenza con quanto stipulato; propone eventuali adeguamenti tecnici per la maggiore aderenza dei contratti agli effettivi scopi dell'Amministrazione;

- assicura il costante monitoraggio sullo stato di funzionamento dei sistemi di monitoraggio del traffico marittimo e VTS in esercizio, sovrintendendo alla compilazione e costante aggiornamento delle banche dati contenenti il patrimonio hardware/software istallato, interfacciandosi con i Comandi territoriali interessati e le ditte affidatarie dei contratti di manutenzione/assistenza;

- partecipa allo studio e allo sviluppo dei sottosistemi previsti dai contratti di realizzazione dei sistemi VTS/VTMIS, per la loro integrazione nei sistemi operativi già in dotazione al Corpo o in corso di sviluppo;

- collabora nelle ricerche, nelle attività tecniche e nei sopralluoghi per la localizzazione o rilocazione dei siti remoti e il conseguimento delle relative ospitalità;

- cura e segue le attività internazionali inerenti alla materia del VTS (IMO, IALA), d'intesa con l'Ufficio Affari Internazionali;

- collabora con i competenti Uffici del Reparto I per la definizione dei requisiti di formazione e d'impiego del personale addetto ai sistemi VTS e di monitoraggio del traffico marittimo.

2^ Sezione - gestione amministrativa, ospitalità/autorizzazioni, gestione del processo  edilizio:

- svolge la verifica amministrativa dell'osservanza dei disposti contrattuali;

- effettua proposte al competente ufficio del Reparto V di adeguamento dei contratti alle necessità rappresentate dall'Amministrazione;

- svolge l'esame dell'avanzamento delle attività dei contratti in essere (congiuntamente con la 1^ sezione per la parte tecnica), nonché la valutazione delle condizioni per procedere al pagamento alle ditte esecutrici, in collaborazione con il Reparto V;

- svolge la verifica degli obiettivi strategici dei contratti di realizzazione e/o manutenzione, proposta di adeguamento degli stessi, in collaborazione con gli altri uffici del Reparto VII e con gli altri Reparti;

- supporta il RUP competente nello svolgimento dei procedimenti amministrativi per l'ottenimento delle ospitalità all'istallazione delle infrastrutture tecniche per il monitoraggio del traffico marittimo;

- supporta il RUP competente ai fini dell'ottenimento delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente anche ai fini della sicurezza sui cantieri e sul luogo di lavoro, richiedendo ai fornitori la produzione della documentazione necessaria;

- supporta il RUP competente nell'azione di coordinamento di tutti gli attori del procedimento edilizio: Committente, Direttore dei lavori, Direttore Operativo, Coordinatore per la Sicurezza in fase di progettazione, Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione, Ispettore di cantiere, Collaudatore Statico, per l'esecuzione Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto DECRETO N 1518/2019 delle attività di rispettiva competenza;

- supporta il RUP competente nell'analisi e nella validazione dei progetti preliminari ed esecutivi delle opere civili dei sistemi VTS.

3^ Sezione – gestione contabile, programmazione finanziaria, contenzioso amministrativo:

- supporta il RUP dei contratti di realizzazione dei sistemi VTS/VTMIS nella  valutazione della documentazione amministrativo-contabile prodotta dai DLA/DEC, nonché nella predisposizione delle relazioni di conto finale;

- supporta la commissione di collaudo nella verifica documentale delle procedure relative ai beni sottoposti a collaudo;

- supporta il RUP nella verifica contabile e dell'avanzamento delle attività contrattuali ai fini dell'emissione dei certificati di pagamento;

- propone la programmazione dell'impiego delle risorse finanziarie disponibili sui pertinenti capitoli di bilancio per ottimizzarne l'impegno in relazione alle necessità dell'Amministrazione, nonché l'adeguamento dei cronoprogrammi di spesa nell'ambito dei rapporti contrattuali di volta in volta vigenti;

- cura lo svolgimento degli atti necessari in caso di eventuali situazioni di contenzioso amministrativo e/o contabile insorgenti in forza dei contratti al momento vigenti.