L'impegno di 31 mezzi navali e di 240 donne e uomini dislocati lungo i 1.114 Km di costa in tutta la Direzione Marittima di Olbia, dei quali 11 mezzi navali e 60 donne e uomini lungo i 382 km del solo Compartimento marittimo di Olbia

I concetti chiave di Mare Sicuro 2016 sono Sicurezza e legalità in mare, nei litorali e nei porti ma anche serenità e divertimento.

Un'operazione che è la sintesi del lavoro e dello sforzo che il Corpo compie nell'ambito di funzioni e compiti legati agli usi civili e produttivi del mare: salvaguardia della vita umana in mare, sicurezza della navigazione, tutela dell'ecosistema marino e del prodotti ittico con relativa filiera. Un'azione unitaria che si profila come uno "sportello unico del mare", strumento al servizio del cittadino, in cui il rigore proprio dell'azione di vigilanza si coniuga ad una fase preventiva di dialogo che, anche localmente, favorisca l'individuazione delle esigenze contingenti e più immediate.

Un impegno continuo del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera anche in settori critici come quelli degli scarichi a mare e della depurazione: "A chi pensa di rovinare il nostro mare e le nostre coste, noi rovineremo le ferie" (frase del Ministro dell'Ambiente Galletti durante conferenza stampa a Fiumicino del 15 giugno).

E per quanto riguarda il controllo delle filiera della pesca, è necessario ricordare che il prodotto ittico italiano di qualità è tale anche grazie al lavoro che viene svolto a monte dalle donne e dagli uomini della Guardia Costiera che, da 150 anni, rappresentano un presidio fondamentale nella salvaguardia del nostro mare.

Tutela del pescato, quindi, a tutela dei consumatori e dei pescatori onesti.

L'esodo estivo porta milioni di italiani e turisti stranieri sulle nostre coste. I dati dei primi 5 mesi dell'anno certificano un incremento dei transiti attraverso i porti del nord Sardegna di circa il 25%, senza dimenticare il boom del ponte del 2 giugno, che ha registrato un + 85% di transiti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

17/06/2016 Olbia

L'impegno di 31 mezzi navali e di 240 donne e uomini dislocati lungo i 1.114 Km di costa in tutta la Direzione Marittima di Olbia, dei quali 11 mezzi navali e 60 donne e uomini lungo i 382 km del solo Compartimento marittimo di Olbia

I concetti chiave di Mare Sicuro 2016 sono Sicurezza e legalità in mare, nei litorali e nei porti ma anche serenità e divertimento.

Un'operazione che è la sintesi del lavoro e dello sforzo che il Corpo compie nell'ambito di funzioni e compiti legati agli usi civili e produttivi del mare: salvaguardia della vita umana in mare, sicurezza della navigazione, tutela dell'ecosistema marino e del prodotti ittico con relativa filiera. Un'azione unitaria che si profila come uno "sportello unico del mare", strumento al servizio del cittadino, in cui il rigore proprio dell'azione di vigilanza si coniuga ad una fase preventiva di dialogo che, anche localmente, favorisca l'individuazione delle esigenze contingenti e più immediate.

Un impegno continuo del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera anche in settori critici come quelli degli scarichi a mare e della depurazione: "A chi pensa di rovinare il nostro mare e le nostre coste, noi rovineremo le ferie" (frase del Ministro dell'Ambiente Galletti durante conferenza stampa a Fiumicino del 15 giugno).

E per quanto riguarda il controllo delle filiera della pesca, è necessario ricordare che il prodotto ittico italiano di qualità è tale anche grazie al lavoro che viene svolto a monte dalle donne e dagli uomini della Guardia Costiera che, da 150 anni, rappresentano un presidio fondamentale nella salvaguardia del nostro mare.

Tutela del pescato, quindi, a tutela dei consumatori e dei pescatori onesti.

L'esodo estivo porta milioni di italiani e turisti stranieri sulle nostre coste. I dati dei primi 5 mesi dell'anno certificano un incremento dei transiti attraverso i porti del nord Sardegna di circa il 25%, senza dimenticare il boom del ponte del 2 giugno, che ha registrato un + 85% di transiti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Olbia

Immagine segnaposto

Avviso di cancellazione navi minori RRNNMMGG

Immagine segnaposto

Avviso-di-demolizione-volontaria_Emmanuele

Immagine segnaposto

Avviso di vendita 01_2022

Immagine segnaposto

Avviso pubblicazione bando di concorso per n. 2 ormeggiatori nel porto di Olbia