Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

 

TITOLO: Nuova avaria al mototraghetto Janas. La Capitaneria chiede ed ottiene la sostituzione della nave.

 

L'Ammiraglio Tarzia, Comandante della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Livorno, ha chiesto alla compagnia Moby l'urgente sostituzione della motonave Janas con un'altra nave della società sulla linea Livorno-Olbia. Il traghetto, infatti, ha subito un'avaria analoga a quello che sabato scorso lo aveva costretto a rientrare in porto, causando un ritardo di 5 ore ai circa 450 passeggeri imbarcati. Nulla di preoccupante, ma il guasto al circuito idraulico dell'asse sinistro dell'elica si è ripresentato nuovamente ieri sera, alle 21.30. Con 230 passeggeri e 60 uomini d'equipaggio, la nave è rimasta ferma in banchina per quasi tre ore. A bordo, dopo la comunicazione del comandante della nave alla sala operativa della Guardia costiera, si sono recati gli ingegneri del RINa, per la conferma della certificazione e gli ispettori della sicurezza della navigazione della Capitaneria, inviati quest'ultimi dall'Ammiraglio per sovraintendere alle operazioni di ripristino dell'avaria. Dopo la risoluzione del problema, il traghetto, ottenute le autorizzazioni alla partenza, ha mollato gli ormeggi alle 00.20. Nell'occasione, l'Autorità Marittima ha disposto, per garantire maggiore sicurezza alle manovre di uscita dal porto, l'intervento di un rimorchiatore in ausilio. Il nuovo episodio ha quindi determinato l'invito del Comando della Guardia costiera labronica alla compagnia di navigazione a sostituire la Janas con un altro mototraghetto per garantire la continuità territoriale, in attesa di effettuare più approfondite valutazioni sulle avarie verificatesi. Sarà così la Moby Aki, a partire da domani, a collegare Livorno e Olbia.

 

Livorno 9 novembre 2017

09/11/2017 Livorno

Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

 

TITOLO: Nuova avaria al mototraghetto Janas. La Capitaneria chiede ed ottiene la sostituzione della nave.

 

L'Ammiraglio Tarzia, Comandante della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Livorno, ha chiesto alla compagnia Moby l'urgente sostituzione della motonave Janas con un'altra nave della società sulla linea Livorno-Olbia. Il traghetto, infatti, ha subito un'avaria analoga a quello che sabato scorso lo aveva costretto a rientrare in porto, causando un ritardo di 5 ore ai circa 450 passeggeri imbarcati. Nulla di preoccupante, ma il guasto al circuito idraulico dell'asse sinistro dell'elica si è ripresentato nuovamente ieri sera, alle 21.30. Con 230 passeggeri e 60 uomini d'equipaggio, la nave è rimasta ferma in banchina per quasi tre ore. A bordo, dopo la comunicazione del comandante della nave alla sala operativa della Guardia costiera, si sono recati gli ingegneri del RINa, per la conferma della certificazione e gli ispettori della sicurezza della navigazione della Capitaneria, inviati quest'ultimi dall'Ammiraglio per sovraintendere alle operazioni di ripristino dell'avaria. Dopo la risoluzione del problema, il traghetto, ottenute le autorizzazioni alla partenza, ha mollato gli ormeggi alle 00.20. Nell'occasione, l'Autorità Marittima ha disposto, per garantire maggiore sicurezza alle manovre di uscita dal porto, l'intervento di un rimorchiatore in ausilio. Il nuovo episodio ha quindi determinato l'invito del Comando della Guardia costiera labronica alla compagnia di navigazione a sostituire la Janas con un altro mototraghetto per garantire la continuità territoriale, in attesa di effettuare più approfondite valutazioni sulle avarie verificatesi. Sarà così la Moby Aki, a partire da domani, a collegare Livorno e Olbia.

 

Livorno 9 novembre 2017

Livorno

Immagine segnaposto

Cambio al Comando della Direzione Marittima di Livorno

Immagine segnaposto

Natante in difficoltà – tratte in salvo le cinque persone a bordo

Immagine segnaposto

Operazione FRONTIERE TRACCIABILI - Sequestrate 3 tonnellate di prodotti ittici

Immagine segnaposto

SEASUBSAREX 2020. Esercitazione complessa aeronavale di ricerca e soccorso in mare al largo di Livorno