Questa mattina il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Enrico CREDENDINO, ha fatto visita alla Capitaneria di Porto sede di Direzione Marittima di Livorno.

Accompagnato dal Comandante Marittimo Nord, Ammiraglio di Divisione Pierpaolo Ribuffo, è stato accolto dal Direttore Marittimo della Toscana, Contrammiraglio Gaetano Angora.

Profondo orgoglio nella sede della Guardia Costiera labronica che mai prima d'ora aveva ricevuto in visita il Vertice della Forza Armata.

Ricevuto con gli onori militari, l'Ammiraglio Credendino, insediatosi lo scorso novembre alla guida della Marina Militare, ha inteso rivolgere un breve saluto a tutto il personale schierato e agli equipaggi delle unità navali.

"Conosco bene quello che fate - quale Corpo specialistico della Marina Militare - a beneficio dell'interesse collettivo", queste le parole d'esordio dell'Alto Ufficiale che, anche quale profondo e attento conoscitore della realtà livornese, ha voluto rimarcare come "la Capitaneria di porto di Livorno sia una realtà importante che riscuote il pubblico riconoscimento per il servizio assicurato alla comunità marittima e portuale della città. L'invito – ha concluso l'Ammiraglio – è di proseguire nel solco del buon lavoro svolto".

Nel prosieguo della visita il sig. Capo di Stato Maggiore ha preso parte ad un briefing nel quale il Direttore Marittimo, anche alla presenza dei Capi di Compartimento e di Circondario della Zona Marittima, ha illustrato le peculiarità della giurisdizione territoriale e delle acque della Direzione marittima Toscana, con un focus particolare sulle realtà portuali.

L' Ammiraglio Credendino si è poi recato presso la banchina motovedette dove ha potuto osservare le principali caratteristiche dello strumento navale di cui dispone la Capitaneria di porto e attraverso il quale vengono quotidianamente assicurate le funzioni operative di Guardia Costiera.

Prima del termine della sua visita, il Capo di Stato Maggiore ha proceduto con la tradizionale firma del Libro d'onore formulando un'espressione di vivissimo apprezzamento per l'eccellente opera svolta.

"Vento in poppa, sempre!" Questo l'augurio finale dell'Ammiraglio Credendino rivolto alle donne e agli uomini della Direzione Marittima.


28/02/2022 Livorno

Questa mattina il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Enrico CREDENDINO, ha fatto visita alla Capitaneria di Porto sede di Direzione Marittima di Livorno.

Accompagnato dal Comandante Marittimo Nord, Ammiraglio di Divisione Pierpaolo Ribuffo, è stato accolto dal Direttore Marittimo della Toscana, Contrammiraglio Gaetano Angora.

Profondo orgoglio nella sede della Guardia Costiera labronica che mai prima d'ora aveva ricevuto in visita il Vertice della Forza Armata.

Ricevuto con gli onori militari, l'Ammiraglio Credendino, insediatosi lo scorso novembre alla guida della Marina Militare, ha inteso rivolgere un breve saluto a tutto il personale schierato e agli equipaggi delle unità navali.

"Conosco bene quello che fate - quale Corpo specialistico della Marina Militare - a beneficio dell'interesse collettivo", queste le parole d'esordio dell'Alto Ufficiale che, anche quale profondo e attento conoscitore della realtà livornese, ha voluto rimarcare come "la Capitaneria di porto di Livorno sia una realtà importante che riscuote il pubblico riconoscimento per il servizio assicurato alla comunità marittima e portuale della città. L'invito – ha concluso l'Ammiraglio – è di proseguire nel solco del buon lavoro svolto".

Nel prosieguo della visita il sig. Capo di Stato Maggiore ha preso parte ad un briefing nel quale il Direttore Marittimo, anche alla presenza dei Capi di Compartimento e di Circondario della Zona Marittima, ha illustrato le peculiarità della giurisdizione territoriale e delle acque della Direzione marittima Toscana, con un focus particolare sulle realtà portuali.

L' Ammiraglio Credendino si è poi recato presso la banchina motovedette dove ha potuto osservare le principali caratteristiche dello strumento navale di cui dispone la Capitaneria di porto e attraverso il quale vengono quotidianamente assicurate le funzioni operative di Guardia Costiera.

Prima del termine della sua visita, il Capo di Stato Maggiore ha proceduto con la tradizionale firma del Libro d'onore formulando un'espressione di vivissimo apprezzamento per l'eccellente opera svolta.

"Vento in poppa, sempre!" Questo l'augurio finale dell'Ammiraglio Credendino rivolto alle donne e agli uomini della Direzione Marittima.


Livorno

Immagine segnaposto

CELEBRATA IN TOSCANA LA GIORNATA DEL MARE

Immagine segnaposto

CONTROLLI SUL TENORE DI ZOLFO DEI COMBUSTIBILI DELLE NAVI

Immagine segnaposto

CHIUSA LA PESCA DELLE TELLINE

Immagine segnaposto

FERMATA LA NAVE REBECCA SCHUTLE