Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

 

TITOLO: Sul posto la Guardia costiera - Incidente durante le operazioni commerciali nave Eurocargo Alessandria – Caduto in mare fork lift. Banchina non operativa.

 

Sono in corso da parte del Comando della Guardia costiera di Livorno le attività di direzione e coordinamento delle operazioni di rimozione, nel canale industriale del porto, in prossimità dell'accosto 24 nord (Sintermar), di un fork lift caduto questa notte intorno alle ore 3.00 durante le operazioni commerciali della nave Eurocargo Alessandria. Dalle indagini che sta svolgendo il personale militare della Capitaneria intervenuto nell'immediatezza, sembrerebbe che il mezzo, del peso di circa 1,5 tonnellate, sia caduto in mare dalla rampa d'ingresso dove era posizionato, a causa dello spostamento della nave dalla banchina causata dal forte vento. Le operazioni commerciali a quel momento erano in corso, tuttavia non è stato segnalato alcun danno a persone. Il mezzo caduto era privo di conduttore. L'Eurocargo Alessandria era arrivato da Valencia ieri pomeriggio alle 19.30 e sarebbe dovuta partire in primissima mattinata con direzione Catania. Si trova ancora in banchina, invece, a causa della presenza in acqua del mezzo sollevatore caduto che impedisce alla nave di lasciare l'ormeggio in sicurezza. L'accosto, quindi, attualmente non è operativo. Sul posto stanno operando, dopo la diffida dell'Autorità marittima al comandante della nave ed al terminalista, i sommozzatori di una ditta privata che provvederanno, una volta individuato il fork lift, ad imbracarlo per la rimozione da parte di una gru. La Guardia costiera è impegnata su due fronti. Oltre la direzione delle operazioni, sta raccogliendo ogni elemento utile per ricostruire la dinamica del fatto e individuare eventuali responsabilità sull'accaduto. A tal riguardo è stato inviato anche un ispettore port state control della stessa Capitaneria per la verifica dell'osservanza da parte del bordo delle procedure previste dalla manualistica inerente la movimentazione del carico.

Si fa riserva di ulteriori aggiornamenti.

 

TITOLO: Porto Livorno – Recuperato il fork lift dal canale industriale la Eurocargo Alexandria autorizzata a partire dalla Guardia costiera.

Si fa seguito al precedente comunicato stampa

 

È partita alle 13.50 dall'accosto 24 nord del porto di Livorno diretta a Catania, la motonave Eurocargo Alexandria, dalla cui rampa d'ingresso stanotte è caduto a mare un fork lift. Gli uomini della Guardia costiera hanno provveduto, fino al momento in cui è stata autorizzata la partenza, a raccogliere tutti gli elementi d'indagine ed effettuare ogni rilievo utile per determinare in concreto le cause dell'incidente e la presenza di eventuali profili di responsabilità. Il mezzo caduto nel canale industriale durante le operazioni di movimentazione del carico è stato recuperato da una gru, intorno alle 10.15, dopo essere stato imbracato dai sub di una ditta specializzata incaricata dalla società di navigazione a seguito della diffida formale della Capitaneria di porto, emessa sia per gli aspetti relativi alla sicurezza della navigazione e portuale, sia per evitare rischi all'ambiente.

 

Livorno 26 novembre 2017

 

26/11/2017 Livorno

Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

 

TITOLO: Sul posto la Guardia costiera - Incidente durante le operazioni commerciali nave Eurocargo Alessandria – Caduto in mare fork lift. Banchina non operativa.

 

Sono in corso da parte del Comando della Guardia costiera di Livorno le attività di direzione e coordinamento delle operazioni di rimozione, nel canale industriale del porto, in prossimità dell'accosto 24 nord (Sintermar), di un fork lift caduto questa notte intorno alle ore 3.00 durante le operazioni commerciali della nave Eurocargo Alessandria. Dalle indagini che sta svolgendo il personale militare della Capitaneria intervenuto nell'immediatezza, sembrerebbe che il mezzo, del peso di circa 1,5 tonnellate, sia caduto in mare dalla rampa d'ingresso dove era posizionato, a causa dello spostamento della nave dalla banchina causata dal forte vento. Le operazioni commerciali a quel momento erano in corso, tuttavia non è stato segnalato alcun danno a persone. Il mezzo caduto era privo di conduttore. L'Eurocargo Alessandria era arrivato da Valencia ieri pomeriggio alle 19.30 e sarebbe dovuta partire in primissima mattinata con direzione Catania. Si trova ancora in banchina, invece, a causa della presenza in acqua del mezzo sollevatore caduto che impedisce alla nave di lasciare l'ormeggio in sicurezza. L'accosto, quindi, attualmente non è operativo. Sul posto stanno operando, dopo la diffida dell'Autorità marittima al comandante della nave ed al terminalista, i sommozzatori di una ditta privata che provvederanno, una volta individuato il fork lift, ad imbracarlo per la rimozione da parte di una gru. La Guardia costiera è impegnata su due fronti. Oltre la direzione delle operazioni, sta raccogliendo ogni elemento utile per ricostruire la dinamica del fatto e individuare eventuali responsabilità sull'accaduto. A tal riguardo è stato inviato anche un ispettore port state control della stessa Capitaneria per la verifica dell'osservanza da parte del bordo delle procedure previste dalla manualistica inerente la movimentazione del carico.

Si fa riserva di ulteriori aggiornamenti.

 

TITOLO: Porto Livorno – Recuperato il fork lift dal canale industriale la Eurocargo Alexandria autorizzata a partire dalla Guardia costiera.

Si fa seguito al precedente comunicato stampa

 

È partita alle 13.50 dall'accosto 24 nord del porto di Livorno diretta a Catania, la motonave Eurocargo Alexandria, dalla cui rampa d'ingresso stanotte è caduto a mare un fork lift. Gli uomini della Guardia costiera hanno provveduto, fino al momento in cui è stata autorizzata la partenza, a raccogliere tutti gli elementi d'indagine ed effettuare ogni rilievo utile per determinare in concreto le cause dell'incidente e la presenza di eventuali profili di responsabilità. Il mezzo caduto nel canale industriale durante le operazioni di movimentazione del carico è stato recuperato da una gru, intorno alle 10.15, dopo essere stato imbracato dai sub di una ditta specializzata incaricata dalla società di navigazione a seguito della diffida formale della Capitaneria di porto, emessa sia per gli aspetti relativi alla sicurezza della navigazione e portuale, sia per evitare rischi all'ambiente.

 

Livorno 26 novembre 2017

 

Livorno

Immagine segnaposto

Cambio al Comando della Direzione Marittima di Livorno

Immagine segnaposto

Natante in difficoltà – tratte in salvo le cinque persone a bordo

Immagine segnaposto

Operazione FRONTIERE TRACCIABILI - Sequestrate 3 tonnellate di prodotti ittici

Immagine segnaposto

SEASUBSAREX 2020. Esercitazione complessa aeronavale di ricerca e soccorso in mare al largo di Livorno