Firmati anche quest'anno – alla presenza del prefetto della città della Spezia, S.E. Antonio Lucio Garufi – gli accordi di collaborazione a carattere logistico tra la Capitaneria di porto della Spezia e il Parco Nazionale delle Cinque Terre - Area Marina Protetta, i Comuni di Porto Venere, Lerici, Bonassola, Deiva Marina, Framura, Levanto, Monterosso, Vernazza e Riomaggiore. Con la formalizzazione degli accordi, che sono già operativi dall'inizio della stagione balneare, continua l'importante supporto alle azioni della Guardia Costiera nell'ambito dell'operazione Mare Sicuro per la vigilanza degli specchi acquei dell'intera giurisdizione, che va da Foce del Magra a Deiva Marina. Il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Vascello Massimo SENO, il direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre ed i rappresentanti dei Comuni rivieraschi hanno sottolineato quanto sia rilevante la sinergica cooperazione delle varie Istituzioni per fornire un servizio sempre più efficiente e rispondente alle esigenze di tutti i fruitori del mare, soprattutto in un periodo in cui, lungo la fascia costiera della provincia, la presenza di turisti e residenti aumenta in maniera considerevole.

Tra i molteplici compiti istituzionali del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, assume particolare rilievo l'attività volta ad assicurare la salvaguardia della vita umana in mare, durante il periodo estivo soprattutto quella di bagnanti e diportisti, nonché quella della tutela dell'ambiente marino e costiero. E' noto, infatti, che l'inosservanza delle più elementari norme di sicurezza e l'imprudenza in mare sono spesso causa di incidenti con gravi conseguenze per le persone e spesso anche per l'ambiente marino.  

Per prevenire tali comportamenti, i militari del Corpo sono presenti sia in mare sia sulle coste e, da quest'anno, saranno maggiormente presenti nell'Area Marina Protetta anche grazie all'apertura, a Manarola, di un piccolo presidio esterno inaugurato proprio questa mattina, dove presterà servizio, per circa un mese, un nucleo di due militari al giorno con l'obiettivo di intensificare le attività di controllo in area parco.

Le convenzioni stipulate con il Parco e i Comuni, fornendo supporto logistico, contribuiranno ad ottimizzare le attività della Guardia Costiera, a vantaggio di tutti i fruitori del mare e per una sempre più efficace tutela dell'ambiente marino e costiero.

26/07/2019 La Spezia Eventi

Firmati anche quest'anno – alla presenza del prefetto della città della Spezia, S.E. Antonio Lucio Garufi – gli accordi di collaborazione a carattere logistico tra la Capitaneria di porto della Spezia e il Parco Nazionale delle Cinque Terre - Area Marina Protetta, i Comuni di Porto Venere, Lerici, Bonassola, Deiva Marina, Framura, Levanto, Monterosso, Vernazza e Riomaggiore. Con la formalizzazione degli accordi, che sono già operativi dall'inizio della stagione balneare, continua l'importante supporto alle azioni della Guardia Costiera nell'ambito dell'operazione Mare Sicuro per la vigilanza degli specchi acquei dell'intera giurisdizione, che va da Foce del Magra a Deiva Marina. Il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Vascello Massimo SENO, il direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre ed i rappresentanti dei Comuni rivieraschi hanno sottolineato quanto sia rilevante la sinergica cooperazione delle varie Istituzioni per fornire un servizio sempre più efficiente e rispondente alle esigenze di tutti i fruitori del mare, soprattutto in un periodo in cui, lungo la fascia costiera della provincia, la presenza di turisti e residenti aumenta in maniera considerevole.

Tra i molteplici compiti istituzionali del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, assume particolare rilievo l'attività volta ad assicurare la salvaguardia della vita umana in mare, durante il periodo estivo soprattutto quella di bagnanti e diportisti, nonché quella della tutela dell'ambiente marino e costiero. E' noto, infatti, che l'inosservanza delle più elementari norme di sicurezza e l'imprudenza in mare sono spesso causa di incidenti con gravi conseguenze per le persone e spesso anche per l'ambiente marino.  

Per prevenire tali comportamenti, i militari del Corpo sono presenti sia in mare sia sulle coste e, da quest'anno, saranno maggiormente presenti nell'Area Marina Protetta anche grazie all'apertura, a Manarola, di un piccolo presidio esterno inaugurato proprio questa mattina, dove presterà servizio, per circa un mese, un nucleo di due militari al giorno con l'obiettivo di intensificare le attività di controllo in area parco.

Le convenzioni stipulate con il Parco e i Comuni, fornendo supporto logistico, contribuiranno ad ottimizzare le attività della Guardia Costiera, a vantaggio di tutti i fruitori del mare e per una sempre più efficace tutela dell'ambiente marino e costiero.

Eventi

Immagine segnaposto

PISCINA NATURALE DI PORTOVENERE 30 LUGLIO 2022

Immagine segnaposto

LA GUARDIA COSTIERA CELEBRA IL 157° ANNIVERSARIO DELLA SUA FONDAZIONE

Immagine segnaposto

“La Spezia: intervento lampo sventa affondamento di uno yacht di 22 mt ed il conseguente inquinamento in mare. Nessun ferito."

Immagine segnaposto

CONSEGNA DI MEDAGLIE COMMEMORATIVE IN DATA 09 GIUGNO 2022 IN CAPITANERIA DI PORTO DELLA SPEZIA

La Spezia

Immagine segnaposto

PISCINA NATURALE DI PORTOVENERE 30 LUGLIO 2022

Immagine segnaposto

MIPAAF-SEGRETERIA-PROT. N. 0248725 DEL 03.06.2022 - DECRETO PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO D.M. N. 149546 DEL 31.03.2022

Immagine segnaposto

LA GUARDIA COSTIERA CELEBRA IL 157° ANNIVERSARIO DELLA SUA FONDAZIONE

Immagine segnaposto

ATTIVITA’ CONGIUNTA SULLE SPIAGGE LIBERE DEL COMUNE DI LERICI