LOCALITA' LISCIA DI VACCA – RIPRISTINATO LO STATO DEI LUOGHI A TUTELA DELLA LEGALITA' IN MATERIA AMBIENTALE

 

Come è noto, a seguito dei recenti controlli in materia di polizia demaniale a tutela dell'ecosistema ambientale, svolti nello scorso mese di novembre nell'ambito di un'area di rilevante interesse paesaggistico e naturalistico del Comune di Arzachena, più precisamente in località Liscia di Vacca, furono messi i sigilli a diversi pontili abusivi realizzati senza alcun titolo concessorio od autorizzativo, creando altresì potenziali fonti di pericolo per la pubblica incolumità e per l'ecosistema marino, dovuti alla presenza di diversi elementi ferrosi arrugginiti e strutture precarie e fatiscenti.

A seguito delle attività di indagine poste in essere e l'individuazione di alcuni dei contravventori, negli ultimi giorni sono stati rimossi, a cura degli indagati, le strutture realizzate abusivamente, procedendo ad un ripristino del precedente stato dei luoghi nel tratto di costa interessato.

Le attività di polizia demaniale e vigilanza ambientale posta in essere dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di La Maddalena ha quindi consentito di ripristinare la legalità, anche ai fini della tutela dell'ambiente marino e costiero restituendo il demanio al suo pubblico uso ed eliminando le potenziali fonti di pericolo per la pubblica incolumità e per l'ecosistema ambientale.

La Maddalena, 01.12.2016

01/12/2016 La Maddalena

LOCALITA' LISCIA DI VACCA – RIPRISTINATO LO STATO DEI LUOGHI A TUTELA DELLA LEGALITA' IN MATERIA AMBIENTALE

 

Come è noto, a seguito dei recenti controlli in materia di polizia demaniale a tutela dell'ecosistema ambientale, svolti nello scorso mese di novembre nell'ambito di un'area di rilevante interesse paesaggistico e naturalistico del Comune di Arzachena, più precisamente in località Liscia di Vacca, furono messi i sigilli a diversi pontili abusivi realizzati senza alcun titolo concessorio od autorizzativo, creando altresì potenziali fonti di pericolo per la pubblica incolumità e per l'ecosistema marino, dovuti alla presenza di diversi elementi ferrosi arrugginiti e strutture precarie e fatiscenti.

A seguito delle attività di indagine poste in essere e l'individuazione di alcuni dei contravventori, negli ultimi giorni sono stati rimossi, a cura degli indagati, le strutture realizzate abusivamente, procedendo ad un ripristino del precedente stato dei luoghi nel tratto di costa interessato.

Le attività di polizia demaniale e vigilanza ambientale posta in essere dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di La Maddalena ha quindi consentito di ripristinare la legalità, anche ai fini della tutela dell'ambiente marino e costiero restituendo il demanio al suo pubblico uso ed eliminando le potenziali fonti di pericolo per la pubblica incolumità e per l'ecosistema ambientale.

La Maddalena, 01.12.2016

La Maddalena

Immagine segnaposto

IL COMANDANTE MARITTIMO NORD IN VISITA ALLA SEDE DELLA GUARDIA COSTIERA DI LA MADDALENA

Immagine segnaposto

INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA PER LIBERARE IL DEMANIO MARITTIMO OCCUPATO SENZA TITOLO

Immagine segnaposto

PARTITA L’OPERAZIONE MARE SICURO 2022 DELLA GUARDIA COSTIERA DI LA MADDALENA

Immagine segnaposto

LIBERATA TARTARUGA MARINA A CALA PORTESE