MOTOVEDETTA GUARDIA COSTIERA DI LA MADDALENA RISCHIERATA A LAMPEDUSA PER EMERGENZA FLUSSI MIGRATORI

 

La motovedetta della Guardia Costiera di La Maddalena CP 306, destinata al soccorso marittimo d'altura, al comando del 1° M.llo DEIARA Arialdo, sarà dislocata, unitamente al suo equipaggio, a partire dal giorno 27 dicembre e per un periodo di oltre 60 giorni, nell'Isola di Lampedusa per svolgere un'importante ed impegnativa missione operativa connessa all'attuale emergenza dei flussi migratori nel Canale di Sicilia.

La motovedetta CP 306, di recente assegnazione alla Capitaneria di Porto di La Maddalena (febbraio 2016), appartiene alla nuova classe di motovedette dedicate al S.A.R. d'altura, denominata classe "Ammiraglio Francese". Tali unità (22 motovedette in tutto il territorio nazionale) hanno la peculiare caratteristica di essere inaffondabili ed auto raddrizzanti nonchè capaci di operare anche con condizioni meteomarine proibitive. Lunghe 19 metri, sono state costruite con uno scafo fatto di una particolare lega leggera che aumenta notevolmente le capacità di manovrabilità dell'unità rispetto alle precedenti motovedette di vecchia generazione.

Dalla data di arrivo a La Maddalena la motovedetta CP 306 ha svolto n. 20 missioni di soccorso a favore di n. 12 imbarcazioni assistite e ben 106 persone soccorse. Sono state altresì effettuate oltre 75 missioni di vigilanza e polizia marittima percorrendo in totale oltre 2500 miglia nautiche.

L'equipaggio è composto da 4 persone ma nel corso della missione nel Canale di Sicilia sarà integrato da n. 1 militare del Reparto Supporto Navale in forza al Comando Settima Squadriglia di Lampedusa adibito al ruolo di "rescue swimmer". L'unità è dotata di una propulsione ad idrogetto che gli consente di raggiungere velocità massime continuative superiori ai 30 nodi, con una autonomia di oltre 500 miglia nautiche.

In data 22 dicembre 2016 presso la banchina di Cala Gavetta si è svolta, alla presenza del Comandante della Capitaneria di Porto di La Maddalena – C.F. (CP) Leonardo DERI , del Sindaco della Città, Avv. Luca Carlo MONTELLA e del Comandante di presidio militare C.V. Roberto FAZIO, la cerimonia di saluto.

hanno inoltre preso parte Don Joseph, cappellano militare, il quale ha fornito la propria benedizione all'equipaggio ed all'unità navale, nonchè diverse cariche comunali, una rappresentanza dell'Istituto Nautico e la cittadinanza maddalenina.

di seguito è riportata la fotogallery dell'evento.

La Maddalena, 22.12.2016

21/12/2016 La Maddalena

MOTOVEDETTA GUARDIA COSTIERA DI LA MADDALENA RISCHIERATA A LAMPEDUSA PER EMERGENZA FLUSSI MIGRATORI

 

La motovedetta della Guardia Costiera di La Maddalena CP 306, destinata al soccorso marittimo d'altura, al comando del 1° M.llo DEIARA Arialdo, sarà dislocata, unitamente al suo equipaggio, a partire dal giorno 27 dicembre e per un periodo di oltre 60 giorni, nell'Isola di Lampedusa per svolgere un'importante ed impegnativa missione operativa connessa all'attuale emergenza dei flussi migratori nel Canale di Sicilia.

La motovedetta CP 306, di recente assegnazione alla Capitaneria di Porto di La Maddalena (febbraio 2016), appartiene alla nuova classe di motovedette dedicate al S.A.R. d'altura, denominata classe "Ammiraglio Francese". Tali unità (22 motovedette in tutto il territorio nazionale) hanno la peculiare caratteristica di essere inaffondabili ed auto raddrizzanti nonchè capaci di operare anche con condizioni meteomarine proibitive. Lunghe 19 metri, sono state costruite con uno scafo fatto di una particolare lega leggera che aumenta notevolmente le capacità di manovrabilità dell'unità rispetto alle precedenti motovedette di vecchia generazione.

Dalla data di arrivo a La Maddalena la motovedetta CP 306 ha svolto n. 20 missioni di soccorso a favore di n. 12 imbarcazioni assistite e ben 106 persone soccorse. Sono state altresì effettuate oltre 75 missioni di vigilanza e polizia marittima percorrendo in totale oltre 2500 miglia nautiche.

L'equipaggio è composto da 4 persone ma nel corso della missione nel Canale di Sicilia sarà integrato da n. 1 militare del Reparto Supporto Navale in forza al Comando Settima Squadriglia di Lampedusa adibito al ruolo di "rescue swimmer". L'unità è dotata di una propulsione ad idrogetto che gli consente di raggiungere velocità massime continuative superiori ai 30 nodi, con una autonomia di oltre 500 miglia nautiche.

In data 22 dicembre 2016 presso la banchina di Cala Gavetta si è svolta, alla presenza del Comandante della Capitaneria di Porto di La Maddalena – C.F. (CP) Leonardo DERI , del Sindaco della Città, Avv. Luca Carlo MONTELLA e del Comandante di presidio militare C.V. Roberto FAZIO, la cerimonia di saluto.

hanno inoltre preso parte Don Joseph, cappellano militare, il quale ha fornito la propria benedizione all'equipaggio ed all'unità navale, nonchè diverse cariche comunali, una rappresentanza dell'Istituto Nautico e la cittadinanza maddalenina.

di seguito è riportata la fotogallery dell'evento.

La Maddalena, 22.12.2016

La Maddalena

Immagine segnaposto

TERMINATA L’OPERAZIONE MARE SICURO DELLA GUARDIA COSTIERA DI LA MADDALENA 45 PERSONE SOCCORSE IN MARE E 474 VERBALI AMMINISTRATIVI ELEVATI PER OLTRE 500 MILA EURO

Immagine segnaposto

LA MADDALENA. ATTESTATI FALSI: 46 MARITTIMI IN TRIBUNALE

Immagine segnaposto

LA TARTARUGA TWISTER RITORNA A NUOTARE IN MARE - Liberata la caretta caretta soccorsa a marzo

Immagine segnaposto

VELISTA FERITO IN UNA MANOVRA - Reimpiantato il piede tranciato da una cima