Periodo di Ferragosto senza criticità e soprattutto senza incidenti in mare o problematiche di rilievo per la Guardia Costiera di Ischia. Al termine dell’intensa attività di controllo svolta nel corso del lungo fine settimana ferragostano, periodo che segna il culmine dell’attività operativa ma non il termine della stagione balneare, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo hanno eseguito più di 140 controlli tra unità da diporto/commerciali e stabilimenti balneari. Durante il periodo in questione gli Uffici di Ischia, Forio, Casamicciola e Sant’Angelo sono rimasti aperti e a disposizione dell’utenza. Il periplo dell’Isola è stato sorvegliato da n. 3 motovedette, alle quali si è aggiunta una unità dipendente dalla Superiore Capitaneria di Porto di Napoli ed un mezzo aereo del Nucleo Aereo Guardia Costiera ATR42.

A fronte di un’attività così impegnativa il personale preposto alle verifiche ha proceduto ad elevare n. 16 sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di Euro 6600 per violazioni in materia di mancanza e/o irregolare tenuta di documenti di bordo, per unità sotto costa, infrazioni in ordine all’organizzazione del servizio di salvataggio ed in materia di accosti in porto.

Altre sanzioni hanno riguardato l’ancoraggio in zone ricomprese nell’area Marina Protetta del Regno di Nettuno, senza la preventiva autorizzazione dell’Ente Gestore.

Per ciò che attiene invece ai diportisti virtuosi, sono stati rilasciati alcuni “bollini blu” attestanti l’avvenuto controllo, con esito positivo, sull’unità da diporto nella stagione balneare in corso, così da evitare, di massima, ulteriori controlli di routine quali il possesso e regolarità della documentazione di bordo necessaria per la navigazione e la presenza a bordo dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza.

Nel pomeriggio di ieri,  sono state vissuti alcuni momenti di apprensione da parte dei familiari di un giovane subacqueo dell’isola che nonostante le condimeteo instabili in atto, si è immerso nello specchio acqueo antistante la c.d. Spiaggia degli Inglesi facendo perdere le sue tracce e lasciando i propri effetti personali sulla spiaggia. L’intervento di due unità della Guardia Costiera in zona ha permesso il recupero del giovane ancora impegnato nelle immersioni senza che avesse avuto problematiche di sorta facendo rientrare l’allarme. Nel porto di Ischia, invece, un grosso Motor Yacht a causa di un cavo di ormeggio imbrigliatosi alle eliche di propulsione è rimasto bloccato in porto in zona banchina Terme Comunali. Solo l’intervento tempestivo di un Operatore Tecnico Subacqueo ha permesso allo Yacht di riprendere la navigazione in sicurezza, liberando lo specchio acqueo interessato.

A tal proposito si rammenta a tutti gli appassionati di immersioni di avvisare sempre i propri familiari in ordine all’attività e al punto di immersione individuato preferendo semmai condimeteo più favorevoli. Il mare va sempre goduto, mai sfidato.

L’attività svolta ovviamente continuerà nel corso della presente stagione estiva, continuando l’operazione mare sicuro, finalizzata alla salvaguardia della sicurezza della balneazione e della navigazione, attività che giornalmente il Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera espleta su tutto il territorio nazionale.

E’ sempre attivo 24 ore su 24 in tutta Italia, il numero blu 1530 per le emergenze in mare, servizio completamente gratuito tramite il quale è possibile ricevere soccorso e/o assistenza in caso di pericolo o necessità. Inoltre, è disponibile, per ricevere informazioni utili riguardanti la navigazione in tutta sicurezza il canale radio Rtl 102.5 “Radio Guardia Costiera”, unica radio istituzionale del Corpo delle Capitanerie di Porto che diffonde anche programmi musicali.

17/08/2015 Ischia

Periodo di Ferragosto senza criticità e soprattutto senza incidenti in mare o problematiche di rilievo per la Guardia Costiera di Ischia. Al termine dell’intensa attività di controllo svolta nel corso del lungo fine settimana ferragostano, periodo che segna il culmine dell’attività operativa ma non il termine della stagione balneare, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo hanno eseguito più di 140 controlli tra unità da diporto/commerciali e stabilimenti balneari. Durante il periodo in questione gli Uffici di Ischia, Forio, Casamicciola e Sant’Angelo sono rimasti aperti e a disposizione dell’utenza. Il periplo dell’Isola è stato sorvegliato da n. 3 motovedette, alle quali si è aggiunta una unità dipendente dalla Superiore Capitaneria di Porto di Napoli ed un mezzo aereo del Nucleo Aereo Guardia Costiera ATR42.

A fronte di un’attività così impegnativa il personale preposto alle verifiche ha proceduto ad elevare n. 16 sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di Euro 6600 per violazioni in materia di mancanza e/o irregolare tenuta di documenti di bordo, per unità sotto costa, infrazioni in ordine all’organizzazione del servizio di salvataggio ed in materia di accosti in porto.

Altre sanzioni hanno riguardato l’ancoraggio in zone ricomprese nell’area Marina Protetta del Regno di Nettuno, senza la preventiva autorizzazione dell’Ente Gestore.

Per ciò che attiene invece ai diportisti virtuosi, sono stati rilasciati alcuni “bollini blu” attestanti l’avvenuto controllo, con esito positivo, sull’unità da diporto nella stagione balneare in corso, così da evitare, di massima, ulteriori controlli di routine quali il possesso e regolarità della documentazione di bordo necessaria per la navigazione e la presenza a bordo dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza.

Nel pomeriggio di ieri,  sono state vissuti alcuni momenti di apprensione da parte dei familiari di un giovane subacqueo dell’isola che nonostante le condimeteo instabili in atto, si è immerso nello specchio acqueo antistante la c.d. Spiaggia degli Inglesi facendo perdere le sue tracce e lasciando i propri effetti personali sulla spiaggia. L’intervento di due unità della Guardia Costiera in zona ha permesso il recupero del giovane ancora impegnato nelle immersioni senza che avesse avuto problematiche di sorta facendo rientrare l’allarme. Nel porto di Ischia, invece, un grosso Motor Yacht a causa di un cavo di ormeggio imbrigliatosi alle eliche di propulsione è rimasto bloccato in porto in zona banchina Terme Comunali. Solo l’intervento tempestivo di un Operatore Tecnico Subacqueo ha permesso allo Yacht di riprendere la navigazione in sicurezza, liberando lo specchio acqueo interessato.

A tal proposito si rammenta a tutti gli appassionati di immersioni di avvisare sempre i propri familiari in ordine all’attività e al punto di immersione individuato preferendo semmai condimeteo più favorevoli. Il mare va sempre goduto, mai sfidato.

L’attività svolta ovviamente continuerà nel corso della presente stagione estiva, continuando l’operazione mare sicuro, finalizzata alla salvaguardia della sicurezza della balneazione e della navigazione, attività che giornalmente il Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera espleta su tutto il territorio nazionale.

E’ sempre attivo 24 ore su 24 in tutta Italia, il numero blu 1530 per le emergenze in mare, servizio completamente gratuito tramite il quale è possibile ricevere soccorso e/o assistenza in caso di pericolo o necessità. Inoltre, è disponibile, per ricevere informazioni utili riguardanti la navigazione in tutta sicurezza il canale radio Rtl 102.5 “Radio Guardia Costiera”, unica radio istituzionale del Corpo delle Capitanerie di Porto che diffonde anche programmi musicali.

Ischia

Immagine segnaposto

INCENDIO SU UN’IMBARCAZIONE DA DIPORTO IN NAVIGAZIONE TRA ISCHIA E VENTOTENE, SALVI GLI OCCUPANTI

Immagine segnaposto

ALLA DERIVA SUL MATERASSINO, TRATTI IN SALVO 3 BAMBINI DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale interviene nella tappa ischitana di “Mediterraneo da remare”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale visita i Comandi territoriali della Guardia Costiera di Ischia