​Operazione congiunta tra gli Agenti del Commissariato P.S. di Ischia diretti dal Dott. Alberto MANNELLI e gli uomini della Guardia Costiera di Ischia coordinati dal T.V. (CP) Alessio DE ANGELIS, finalizzata alla repressione dei reati di navigazione senza abilitazione, trasporto di merci pericolose priva di certificazione di idoneità, trasbordo di esplosivi, inosservanza di norme di sicurezza di natanti e inosservanza di norme contro gli incendi per i galleggianti.

Nella tarda serata del 08.08.2017 difatti, si aveva cognizione di uno svolgimento di uno spettacolo pirotecnico nella Baia di Cartaromana del comune di Ischia mediante l'impiego di due natanti.

Grazie all'intervento congiunto di Polizia e Guardia Costiera, si poneva in essere mirata attività di appostamento nella specchio acqueo antistante la Baia di Cartaromana avendo modo di rinvenire due imbarcazioni con numerose batterie di mortai e materiale esplodente da utilizzare per il previsto spettacolo pirotecnico, per il quale non era stata richiesta la prescritta autorizzazione all'Autorità di Pubblica Sicurezza.

Si procedeva pertanto al deferimento alla competente A.G. di tale L.V., ischitano, per i reati p. e p. dagli Artt.1231, 54, 1161, 1215 del Codice della Navigazione Art. 57 del TULPS e Art. 11 co 3 della Legge 394/91 (introduzione di esplosivi all'interno dell'A.M.P. Regno di Nettuno.

Le imbarcazioni venivano sottoposte a sequestro penale, così come la cospicua quantità del materiale esplodente rinvenuta a bordo degli stessi.

11/08/2017 Ischia

​Operazione congiunta tra gli Agenti del Commissariato P.S. di Ischia diretti dal Dott. Alberto MANNELLI e gli uomini della Guardia Costiera di Ischia coordinati dal T.V. (CP) Alessio DE ANGELIS, finalizzata alla repressione dei reati di navigazione senza abilitazione, trasporto di merci pericolose priva di certificazione di idoneità, trasbordo di esplosivi, inosservanza di norme di sicurezza di natanti e inosservanza di norme contro gli incendi per i galleggianti.

Nella tarda serata del 08.08.2017 difatti, si aveva cognizione di uno svolgimento di uno spettacolo pirotecnico nella Baia di Cartaromana del comune di Ischia mediante l'impiego di due natanti.

Grazie all'intervento congiunto di Polizia e Guardia Costiera, si poneva in essere mirata attività di appostamento nella specchio acqueo antistante la Baia di Cartaromana avendo modo di rinvenire due imbarcazioni con numerose batterie di mortai e materiale esplodente da utilizzare per il previsto spettacolo pirotecnico, per il quale non era stata richiesta la prescritta autorizzazione all'Autorità di Pubblica Sicurezza.

Si procedeva pertanto al deferimento alla competente A.G. di tale L.V., ischitano, per i reati p. e p. dagli Artt.1231, 54, 1161, 1215 del Codice della Navigazione Art. 57 del TULPS e Art. 11 co 3 della Legge 394/91 (introduzione di esplosivi all'interno dell'A.M.P. Regno di Nettuno.

Le imbarcazioni venivano sottoposte a sequestro penale, così come la cospicua quantità del materiale esplodente rinvenuta a bordo degli stessi.

Ischia

Immagine segnaposto

INCENDIO SU UN’IMBARCAZIONE DA DIPORTO IN NAVIGAZIONE TRA ISCHIA E VENTOTENE, SALVI GLI OCCUPANTI

Immagine segnaposto

ALLA DERIVA SUL MATERASSINO, TRATTI IN SALVO 3 BAMBINI DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale interviene nella tappa ischitana di “Mediterraneo da remare”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale visita i Comandi territoriali della Guardia Costiera di Ischia