​Anche per l'anno 2016, gli uomini e le donne della Guardia Costiera di Ischia ed il distaccamento dei Vigili del Fuoco dell'Isola, hanno festeggiato Santa Barbara loro patrona e protettrice, con una celebrazione solenne officiata da Don Luigi DE DONATO presso la Chiesa Santa Maria di Portosalvo e la partecipazione di tutte le autorità civili e militari dell'isola di Ischia.

Come da tradizione, lo scorso 2 dicembre ha avuto luogo una celebrazione eucaristica in onore di Santa Barbara, patrona di tutti i marinai e di tutti gli operatori dei Vigili del fuoco che, anche per quest'anno, hanno festeggiato insieme ed uniti la loro comune protettrice.

La celebrazione ha visto la partecipazione dei Sindaci dei Comuni dell'isola, dei massimi esponenti delle forze dell'ordine nonché delle rappresentanze delle associazioni d'arma e di volontariato e di tutti coloro vicini al lavoro di chi, per mare e per terra, opera per la sicurezza e il bene dei cittadini isolani.

Santa Barbara, condotta al martirio per la sua indomita fede cristiana, fu prescelta perché rappresenta la serenità del sacrificio di fronte al pericolo, origini e valori in cui si ritrovano, ogni giorno durante il servizio, gli uomini e le donne della Marina Militare, Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco, coraggiosi nell'affrontare i pericoli e le avversità al solo fine di poter salvare una vita umana.

03/12/2016 Ischia

​Anche per l'anno 2016, gli uomini e le donne della Guardia Costiera di Ischia ed il distaccamento dei Vigili del Fuoco dell'Isola, hanno festeggiato Santa Barbara loro patrona e protettrice, con una celebrazione solenne officiata da Don Luigi DE DONATO presso la Chiesa Santa Maria di Portosalvo e la partecipazione di tutte le autorità civili e militari dell'isola di Ischia.

Come da tradizione, lo scorso 2 dicembre ha avuto luogo una celebrazione eucaristica in onore di Santa Barbara, patrona di tutti i marinai e di tutti gli operatori dei Vigili del fuoco che, anche per quest'anno, hanno festeggiato insieme ed uniti la loro comune protettrice.

La celebrazione ha visto la partecipazione dei Sindaci dei Comuni dell'isola, dei massimi esponenti delle forze dell'ordine nonché delle rappresentanze delle associazioni d'arma e di volontariato e di tutti coloro vicini al lavoro di chi, per mare e per terra, opera per la sicurezza e il bene dei cittadini isolani.

Santa Barbara, condotta al martirio per la sua indomita fede cristiana, fu prescelta perché rappresenta la serenità del sacrificio di fronte al pericolo, origini e valori in cui si ritrovano, ogni giorno durante il servizio, gli uomini e le donne della Marina Militare, Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco, coraggiosi nell'affrontare i pericoli e le avversità al solo fine di poter salvare una vita umana.

Ischia

Immagine segnaposto

INCENDIO SU UN’IMBARCAZIONE DA DIPORTO IN NAVIGAZIONE TRA ISCHIA E VENTOTENE, SALVI GLI OCCUPANTI

Immagine segnaposto

ALLA DERIVA SUL MATERASSINO, TRATTI IN SALVO 3 BAMBINI DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale interviene nella tappa ischitana di “Mediterraneo da remare”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale visita i Comandi territoriali della Guardia Costiera di Ischia