Nell'ambito di attività di vigilanza condotta su tutto il territorio nazionale dal Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, per tutto il primo semestre del 2017, ha visto impiegato il personale della Capitaneria di Porto di Gela, alle dipendenze del Comandante (C.F.) Pietro CAROSIA, a svolgere su tutta l'area di giurisdizione, sia a terra che a mare, mirati controlli, alcuni congiuntamente al personale del Servizio Veterinario distretto di Gela, a garantire il rispetto delle norme che disciplinano l'intera filiera della pesca, dalla cattura alla vendita al dettaglio, al fine di tutelare il consumatore finale.

Particolare attenzione è stata posta al controllo sul rispetto delle norme relative alla commercializzazione di prodotti ittici eseguendo un totale di 125 controlli presso supermercati, centri ittici di distribuzione all'ingrosso e dettaglio, ristoranti e pescherie e in mare, allo scopo di accertare l'eventuale irregolarità circa la tracciabilità/etichettatura dei prodotti ittici detenuti, l'assenza di frodi in commercio ed il rispetto nella normativa igienico sanitaria. Da tali controlli grazie anche alla fattiva collaborazione con il personale del Servizio Veterinario distretto di Gela sono state elevate contestazioni con relativi sequestri amministrativi e confisca dei prodotti ittici eseguiti  per inosservanza delle norme sulla tracciabilità/etichettatura; nello specifico, in diversi controlli, sono stati sequestrati kg.30 di prodotti ittici di varie specie.

 Inoltre, è stata contestata una notizia di reato a carico di un esercente  di attività di  ristorazione resosi responsabile ai sensi dell'art. 349 C.P.  della violazione dei sigilli di prodotti ittici soggetti a confisca affidatogli in custodia per effettuare il relativo smaltimento.

Dai controlli in mare sono state riscontrate diverse sanzioni amministrative e sequestro di attrezzatura da pesca del tipo rete a imbrocco, verricello e attrezzatura da sub detenuti irregolarmente su unità da diporto ed il sequestro di un motore marino sprovvisto di copertura assicurativa.

Il personale militare ha effettuato anche mirati controlli presso il mercato rionale e le strade della città al fine di verificare la presenza di eventuali venditori ambulanti di prodotti ittici. 

Nello specifico a seguito attività di perlustrazione del territorio è stata accertata la presenza di un soggetto che deteneva e trasportava su un ciclomotore un esemplare di pesce spada sotto la taglia minima consentita. I militari operanti hanno contestato una sanzione amministrativa per la somma di 10.000 euro e il sequestro e confisca di kg.06 di prodotto ittico  che sottoposto a visita sanitaria è stato giudicato non idoneo al consumo umano e quindi destinato alla distruzione poiché privo di tracciabilità.

Sono tutt'ora in corso durante la stagione estiva mirati controlli anche nell'ambito dell'operazione "Mare Sicuro 2017" svolti al fine di tutelare il consumatore finale.-


31/07/2017 Gela

Nell'ambito di attività di vigilanza condotta su tutto il territorio nazionale dal Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, per tutto il primo semestre del 2017, ha visto impiegato il personale della Capitaneria di Porto di Gela, alle dipendenze del Comandante (C.F.) Pietro CAROSIA, a svolgere su tutta l'area di giurisdizione, sia a terra che a mare, mirati controlli, alcuni congiuntamente al personale del Servizio Veterinario distretto di Gela, a garantire il rispetto delle norme che disciplinano l'intera filiera della pesca, dalla cattura alla vendita al dettaglio, al fine di tutelare il consumatore finale.

Particolare attenzione è stata posta al controllo sul rispetto delle norme relative alla commercializzazione di prodotti ittici eseguendo un totale di 125 controlli presso supermercati, centri ittici di distribuzione all'ingrosso e dettaglio, ristoranti e pescherie e in mare, allo scopo di accertare l'eventuale irregolarità circa la tracciabilità/etichettatura dei prodotti ittici detenuti, l'assenza di frodi in commercio ed il rispetto nella normativa igienico sanitaria. Da tali controlli grazie anche alla fattiva collaborazione con il personale del Servizio Veterinario distretto di Gela sono state elevate contestazioni con relativi sequestri amministrativi e confisca dei prodotti ittici eseguiti  per inosservanza delle norme sulla tracciabilità/etichettatura; nello specifico, in diversi controlli, sono stati sequestrati kg.30 di prodotti ittici di varie specie.

 Inoltre, è stata contestata una notizia di reato a carico di un esercente  di attività di  ristorazione resosi responsabile ai sensi dell'art. 349 C.P.  della violazione dei sigilli di prodotti ittici soggetti a confisca affidatogli in custodia per effettuare il relativo smaltimento.

Dai controlli in mare sono state riscontrate diverse sanzioni amministrative e sequestro di attrezzatura da pesca del tipo rete a imbrocco, verricello e attrezzatura da sub detenuti irregolarmente su unità da diporto ed il sequestro di un motore marino sprovvisto di copertura assicurativa.

Il personale militare ha effettuato anche mirati controlli presso il mercato rionale e le strade della città al fine di verificare la presenza di eventuali venditori ambulanti di prodotti ittici. 

Nello specifico a seguito attività di perlustrazione del territorio è stata accertata la presenza di un soggetto che deteneva e trasportava su un ciclomotore un esemplare di pesce spada sotto la taglia minima consentita. I militari operanti hanno contestato una sanzione amministrativa per la somma di 10.000 euro e il sequestro e confisca di kg.06 di prodotto ittico  che sottoposto a visita sanitaria è stato giudicato non idoneo al consumo umano e quindi destinato alla distruzione poiché privo di tracciabilità.

Sono tutt'ora in corso durante la stagione estiva mirati controlli anche nell'ambito dell'operazione "Mare Sicuro 2017" svolti al fine di tutelare il consumatore finale.-


Gela

Immagine segnaposto

Attività di controllo ambientale sul ciclo dei rifiuti in C\da Desusino Comune di Butera.

Immagine segnaposto

Esercitazione antinquinamento “Pollex 2016”

Immagine segnaposto

Assistenza a natante in difficoltà nelle acquee antistanti il lungomare di Gela