La città di Gallipoli, comune della provincia di Lecce, conta circa 20.000 abitanti. Il territorio comunale occupa una superficie di 40,35 km² e si affaccia sul mare Ionio con un litorale esteso poco più di 20 km.

Il centro urbano è composto dalla città vecchia, posta su un'isola calcarea collegata alla terraferma con un ponte seicentesco, e dal borgo che accoglie la parte più moderna della città.

Gallipoli, come città marinara cominciò a strutturarsi solo nel XV secolo, quando sotto il dominio veneziano furono avviati i lavori di ampliamento del porto, fino ad allora angusto riparo per barche dedite alla piccola pesca.

Successivamente, in periodo aragonese, con Ferdinando I di Borbone furono realizzate una serie di opere che determinarono un ulteriore potenziamento del porto fino a farlo diventare, nel Settecento, la più importante piattaforma olearia del Mediterraneo per il commercio dell'olio, ed in parte residuale, del vino.

La mole dei traffici era così intensa e consolidata verso i Paesi esteri che i Governi di quelle Nazioni avevano una rappresentanza diplomatica presso la città di Gallipoli. Difatti, sino al 1923 si annoverano i Consolati di molti Stati europei tra i quali: Austria, Danimarca, Francia, Inghilterra, Paesi Bassi, Portogallo, Prussia, Russia, Spagna e Turchia.

A Gallipoli, oggi, si trovano sostanzialmente due porti: il "Porto Peschereccio" o "Porto Antico", situato nei pressi della Fontana Greca, nel tratto di mare chiamato "Seno del Canneto"  ed  il "Porto Mercantile" che costeggia il lato nord della città vecchia.

Il bacino portuale, interamente banchinato e protetto dalle forti mareggiate grazie al "Molo Foraneo" ed al "Molo Tramontana", oggetto di una profonda ristrutturazione negli anni '80, è interessato dallo scalo di navi di media/grande stazza che esportano cemento e materiali per l'edilizia e in misura ridotta dalla sosta di navi passeggeri di medie dimensioni.

All'ingresso del "Porto Mercantile"  ha sede il Comando della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Gallipoli assurto al rango di Compartimento Marittimo nel giugno del 1967, giusta d.P.R. n. 1355 del 22 agosto 1966. Il Compartimento Marittimo di Gallipoli ha competenza territoriale sull'intera Provincia di Lecce ossia da Punta Prosciutto nel Comune di Porto Cesareo alla Località Casalabate nel Comune di Squinzano.