Restituiti 370 mq di spiaggialla libera fruizione a Torre  Lapillo (LE).  Denunciato nuovamente 48enne copertinese.

I militari della Guardia Costiera di Torre Cesarea congiuntamente ai militari della locale Stazione Carabinieri e al personale della Polizia Locale del Comune di Porto Cesareo hanno operato nella mattinata odierna un sequestro di ombrelloni e lettini abusivamente occupanti il tratto di spiaggia prossimo alla struttura denominata Lido Le Canne in località Torre Lapillo. Nello specifico i militari ed agenti hanno proceduto al sequestro di n. 42 ombrelloni, n. 108 lettini di colore giallo/blu recanti la scritta "Lido Le Canne" e n. 56 supporti di colore giallo abusivamente collocati sul tratto di spiaggia, sottraendolo difatti al pubblico uso.

Sono  stati  quindi  consegnati  nuovamente  alla  libera  fruizione  circa  370  m2  di  demanio marittimo abusivamente occupati per i quali l'autore del reato, P.A. 48enne copertinese, è stato nuovamente deferito all'Autorità giudiziaria.

Anche in questo caso, dopo l'ennesimo episodio, si è deciso di affidare in custodia  quanto rinvenuto e sottoposto a sequestro al Sindaco pro tempore del Comune di Porto Cesareo Dott. Salvatore ALBANO.

Le attività continueranno per tutta l'estate a beneficio della libera e piena fruizione delle spiagge libere a favore di turisti e bagnanti che tradizionalmente affollano l'area d'interesse. 

Gallipoli, 31.07.2019

31/07/2019 Gallipoli Eventi

Restituiti 370 mq di spiaggialla libera fruizione a Torre  Lapillo (LE).  Denunciato nuovamente 48enne copertinese.

I militari della Guardia Costiera di Torre Cesarea congiuntamente ai militari della locale Stazione Carabinieri e al personale della Polizia Locale del Comune di Porto Cesareo hanno operato nella mattinata odierna un sequestro di ombrelloni e lettini abusivamente occupanti il tratto di spiaggia prossimo alla struttura denominata Lido Le Canne in località Torre Lapillo. Nello specifico i militari ed agenti hanno proceduto al sequestro di n. 42 ombrelloni, n. 108 lettini di colore giallo/blu recanti la scritta "Lido Le Canne" e n. 56 supporti di colore giallo abusivamente collocati sul tratto di spiaggia, sottraendolo difatti al pubblico uso.

Sono  stati  quindi  consegnati  nuovamente  alla  libera  fruizione  circa  370  m2  di  demanio marittimo abusivamente occupati per i quali l'autore del reato, P.A. 48enne copertinese, è stato nuovamente deferito all'Autorità giudiziaria.

Anche in questo caso, dopo l'ennesimo episodio, si è deciso di affidare in custodia  quanto rinvenuto e sottoposto a sequestro al Sindaco pro tempore del Comune di Porto Cesareo Dott. Salvatore ALBANO.

Le attività continueranno per tutta l'estate a beneficio della libera e piena fruizione delle spiagge libere a favore di turisti e bagnanti che tradizionalmente affollano l'area d'interesse. 

Gallipoli, 31.07.2019

Eventi

Immagine segnaposto

SEQUESTRATI 1000 RICCI DI MARE E SANZIONATO UN PESCATORE SPORTIVO A TORRE CESAREA

Immagine segnaposto

IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

IL PROCURATORE GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE D’ APPELLO DI LECCE, DOTT. ANTONIO MARUCCIA, VISITA LA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Gallipoli

Immagine segnaposto

IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

IL PROCURATORE GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE D’ APPELLO DI LECCE, DOTT. ANTONIO MARUCCIA, VISITA LA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA