SOCCORSO YACHT AL LARGO DI TORRE VADO

Si sono concluse nella serata di ieri le operazioni di soccorso, condotte dai militari dalla motovedetta CP 886 di Santa Maria di Leuca,  a favore di  uno yacht di 22 metri con a bordo 4 cittadini di nazionalità slovacca, in navigazione a circa 10 miglia a sud ovest di Torre Vado per un'avaria al motore.

La richiesta di soccorso ricevuta via radio dall'Ufficio Locale Marittimo di Santa Maria di Leuca, ha innescato l'immediato coordinamento dell'emergenza da parte della Sala Operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli che ha disposto l'intervento di due motovedette dipendenti.

Dopo circa 30 minuti dalla chiamata di soccorso, lo yacht è stato intercettato dalla motovedetta CP 886 della Guardia Costiera, che ha scortato a lento moto l'imbarcazione da diporto fino al porto più vicino e sicuro ovvero quello di Santa Maria di Leuca. 

Nelle prossime ore, anche in considerazione dell'eccessiva fumosità prodotta dall'imbarcazione richiedente assistenza, i militari della Guardia Costiera accerteranno le cause che hanno determinato l'avaria all'organo di propulsione.

GALLIPOLI 29.04.2017

29/04/2017 Gallipoli Eventi

SOCCORSO YACHT AL LARGO DI TORRE VADO

Si sono concluse nella serata di ieri le operazioni di soccorso, condotte dai militari dalla motovedetta CP 886 di Santa Maria di Leuca,  a favore di  uno yacht di 22 metri con a bordo 4 cittadini di nazionalità slovacca, in navigazione a circa 10 miglia a sud ovest di Torre Vado per un'avaria al motore.

La richiesta di soccorso ricevuta via radio dall'Ufficio Locale Marittimo di Santa Maria di Leuca, ha innescato l'immediato coordinamento dell'emergenza da parte della Sala Operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli che ha disposto l'intervento di due motovedette dipendenti.

Dopo circa 30 minuti dalla chiamata di soccorso, lo yacht è stato intercettato dalla motovedetta CP 886 della Guardia Costiera, che ha scortato a lento moto l'imbarcazione da diporto fino al porto più vicino e sicuro ovvero quello di Santa Maria di Leuca. 

Nelle prossime ore, anche in considerazione dell'eccessiva fumosità prodotta dall'imbarcazione richiedente assistenza, i militari della Guardia Costiera accerteranno le cause che hanno determinato l'avaria all'organo di propulsione.

GALLIPOLI 29.04.2017

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE