Nel  tardo  pomeriggio  di  ieri,  tramite  il  numero  1530,  è  giunta  alla  sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli una richiesta di soccorso in mare da parte di un diportista a bordo di un natante a motore di circa 6 metri, che era in avaria a circa 3 miglia a largo dell'isola di Sant'Andrea del Comune di Gallipoli.

Visto l'approssimarsi della buio, immediato è stato l'intervento della motovedetta CP 327, che dopo una ricerca durata circa venti minuti riusciva ad intercettare il piccolo natante.

Il personale della motovedetta, dopo aver accertato il buono stato di salute dell'unico   occupante,   un   settantaquattrenne   locale,   prestava   la   prima assistenza tecnica.

Successivamente la motovedetta scortava per circa un'ora l'imbarcazione fino all'ormeggio in sicurezza presso la Darsena più vicina.

La Guardia Costiera raccomanda a tutti i diportisti di intraprendere la navigazione sempre dopo aver verificato le previsioni metereologiche della zona, dopo aver controllato le dotazioni di sicurezza dell'unità, assicurandosi di avere al seguito anche un telefono cellulare carico ( e possibilmente in un'apposita custodia impermeabile) ed informando sempre un familiare/conoscente a terra della navigazione che si intende intraprendere e del previsto orario di rientro. Sempre importante, anche, prendere visione delle ordinanze emanate dalle locali Autorità Marittime vigenti nel tratto di mare nel quale si intende effettuare la navigazione.

Si  ricorda  inoltre  che  per  l'emergenza  in  mare  è  attivo  il numero  blu 1530 gratuito sul tutto il territorio nazionale ed attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Da Telefonia Mobile  o Fissa  contattando il 1530 si attiverà la Capitaneria di porto competente per giurisdizione o in caso di saturazione delle linee, automaticamente  la   chiamata sarà   smistata  alla Centrale   Operativa  del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto che provvederà a raccogliere i dati e comunicarli alla Capitaneria competente.

 

Gallipoli, 31.10.2019

31/10/2019 Gallipoli Eventi

Nel  tardo  pomeriggio  di  ieri,  tramite  il  numero  1530,  è  giunta  alla  sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli una richiesta di soccorso in mare da parte di un diportista a bordo di un natante a motore di circa 6 metri, che era in avaria a circa 3 miglia a largo dell'isola di Sant'Andrea del Comune di Gallipoli.

Visto l'approssimarsi della buio, immediato è stato l'intervento della motovedetta CP 327, che dopo una ricerca durata circa venti minuti riusciva ad intercettare il piccolo natante.

Il personale della motovedetta, dopo aver accertato il buono stato di salute dell'unico   occupante,   un   settantaquattrenne   locale,   prestava   la   prima assistenza tecnica.

Successivamente la motovedetta scortava per circa un'ora l'imbarcazione fino all'ormeggio in sicurezza presso la Darsena più vicina.

La Guardia Costiera raccomanda a tutti i diportisti di intraprendere la navigazione sempre dopo aver verificato le previsioni metereologiche della zona, dopo aver controllato le dotazioni di sicurezza dell'unità, assicurandosi di avere al seguito anche un telefono cellulare carico ( e possibilmente in un'apposita custodia impermeabile) ed informando sempre un familiare/conoscente a terra della navigazione che si intende intraprendere e del previsto orario di rientro. Sempre importante, anche, prendere visione delle ordinanze emanate dalle locali Autorità Marittime vigenti nel tratto di mare nel quale si intende effettuare la navigazione.

Si  ricorda  inoltre  che  per  l'emergenza  in  mare  è  attivo  il numero  blu 1530 gratuito sul tutto il territorio nazionale ed attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Da Telefonia Mobile  o Fissa  contattando il 1530 si attiverà la Capitaneria di porto competente per giurisdizione o in caso di saturazione delle linee, automaticamente  la   chiamata sarà   smistata  alla Centrale   Operativa  del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto che provvederà a raccogliere i dati e comunicarli alla Capitaneria competente.

 

Gallipoli, 31.10.2019

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE