DISCARICA NON AUTORIZZATA: SEQUESTRATA AREA DI 600 MQ

Il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale appartenente alla Direzione Marittima di Bari nel corso dell'ordinario pattugliamento costiero e litorale ha scoperto una discarica non autorizzata in località "Baia dei Turchi" del Comune di Otranto.

I militari specializzati nel prevenire e perseguire reati ambientali, hanno riscontrato su un'area la cui estensione ammonta a circa 600 metri quadrati, la presenza di numerosi rifiuti anche rientranti nella categoria di quelli speciali quali, secchi contenenti vernici, apparecchiature elettriche ed elettroniche nonché un manufatto pericolante ove erano stati ammassati rifiuti costituiti da ombrelloni in disuso, coibentazioni interne di frigoriferi ed elettrodomestici oltre ad un pozzo aperto con conseguente potenziale pericolo per la pubblica incolumità.

La sopracitata area risulta altresì essere stata sbancata al fine di consentire un più agile passaggio degli automezzi favorendo di fatto tale attività illecita di gestione di rifiuti.

I militari, oltre a delimitare l'area al fine di eseguire il sequestro ed evitare che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, hanno deferito all'Autorità Giudiziaria il proprietario del terreno ai sensi delle norme di settore previste dal Codice dell'Ambiente. 

Gallipoli, 09.11.2017

09/11/2017 Gallipoli Eventi

DISCARICA NON AUTORIZZATA: SEQUESTRATA AREA DI 600 MQ

Il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale appartenente alla Direzione Marittima di Bari nel corso dell'ordinario pattugliamento costiero e litorale ha scoperto una discarica non autorizzata in località "Baia dei Turchi" del Comune di Otranto.

I militari specializzati nel prevenire e perseguire reati ambientali, hanno riscontrato su un'area la cui estensione ammonta a circa 600 metri quadrati, la presenza di numerosi rifiuti anche rientranti nella categoria di quelli speciali quali, secchi contenenti vernici, apparecchiature elettriche ed elettroniche nonché un manufatto pericolante ove erano stati ammassati rifiuti costituiti da ombrelloni in disuso, coibentazioni interne di frigoriferi ed elettrodomestici oltre ad un pozzo aperto con conseguente potenziale pericolo per la pubblica incolumità.

La sopracitata area risulta altresì essere stata sbancata al fine di consentire un più agile passaggio degli automezzi favorendo di fatto tale attività illecita di gestione di rifiuti.

I militari, oltre a delimitare l'area al fine di eseguire il sequestro ed evitare che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, hanno deferito all'Autorità Giudiziaria il proprietario del terreno ai sensi delle norme di settore previste dal Codice dell'Ambiente. 

Gallipoli, 09.11.2017

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE