MALORE SULLA NAVE DA CROCIERA, SOCCORSA PASSEGGERA ISRAELIANA

La Guardia Costiera di Otranto, allertata nella serata di ieri dalla centrale operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, ha coordinato un intervento di soccorso a favore di una donna di nazionalità israeliana  colta da fibrillazione atriale a bordo della nave da  crociera NORWEGIAN STAR, in navigazione a circa 20 miglia al largo di Otranto.

A seguito della richiesta di soccorso, sono state attivate le procedure previste dal "Piano Locale e nazionale di Ricerca e Soccorso in mare", facendo intervenire la motovedetta CP 809 con a bordo personale medico del Servizio di Emergenza ed Urgenza Sanitaria.

Le operazioni di soccorso, si sono rivelate particolarmente difficoltose a causa delle delicate e critiche condizioni di salute della donna, la quale è stata sottoposta alle prime cure mediche da parte del personale del servizio 118, durante la fase di trasbordo e trasferimento a terra.

La cittadina israeliana, accompagnata dal coniuge, dopo essere giunta nel porto di Otranto, è stata trasportata in ambulanza presso il nosocomio di Scorrano per le successive cure sanitarie.

L'intera operazione è stata resa possibile grazie al protocollo operativo, concordato tra la Guardia Costiera d'intesa con il Servizio 118, obiettivo del quale è quello di assicurare, nella provincia di Lecce, il Soccorso sanitario in Mare.

Tale protocollo, con procedure definite, prevede anche l'imbarco a bordo delle unità della Guardia Costiera, del personale sanitario del 118, per prestare la propria opera in tutte quelle circostanze, ove si ritenga indispensabile tale presenza.

GALLIPOLI 20.05.2017

20/05/2017 Gallipoli Eventi

MALORE SULLA NAVE DA CROCIERA, SOCCORSA PASSEGGERA ISRAELIANA

La Guardia Costiera di Otranto, allertata nella serata di ieri dalla centrale operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, ha coordinato un intervento di soccorso a favore di una donna di nazionalità israeliana  colta da fibrillazione atriale a bordo della nave da  crociera NORWEGIAN STAR, in navigazione a circa 20 miglia al largo di Otranto.

A seguito della richiesta di soccorso, sono state attivate le procedure previste dal "Piano Locale e nazionale di Ricerca e Soccorso in mare", facendo intervenire la motovedetta CP 809 con a bordo personale medico del Servizio di Emergenza ed Urgenza Sanitaria.

Le operazioni di soccorso, si sono rivelate particolarmente difficoltose a causa delle delicate e critiche condizioni di salute della donna, la quale è stata sottoposta alle prime cure mediche da parte del personale del servizio 118, durante la fase di trasbordo e trasferimento a terra.

La cittadina israeliana, accompagnata dal coniuge, dopo essere giunta nel porto di Otranto, è stata trasportata in ambulanza presso il nosocomio di Scorrano per le successive cure sanitarie.

L'intera operazione è stata resa possibile grazie al protocollo operativo, concordato tra la Guardia Costiera d'intesa con il Servizio 118, obiettivo del quale è quello di assicurare, nella provincia di Lecce, il Soccorso sanitario in Mare.

Tale protocollo, con procedure definite, prevede anche l'imbarco a bordo delle unità della Guardia Costiera, del personale sanitario del 118, per prestare la propria opera in tutte quelle circostanze, ove si ritenga indispensabile tale presenza.

GALLIPOLI 20.05.2017

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE