La Capitaneria di porto ha partecipato all’evento gallipolino della "Settimana della Cultura del Mare".

Organizzato dall’Associazione Puglia&Mare con il sostegno del Comune di Gallipoli l’evento, iniziato il 24 ottobre, avrà luogo a Gallipoli fino al 30 ottobre 2022. È il mare ad essere il protagonista di questa manifestazione con le attività a essa legate attraverso le arti e i mestieri, i saperi e le tradizioni per sensibilizzare a un utilizzo coscienzioso e consapevole del mare, allo sfruttamento responsabile delle sue ricchezze e all’armonizzazione antropologica per la tutela dell’ambiente marino.

Il calendario ricco e variegato ha visto un susseguirsi di momenti di approfondimento e di intrattenimento: mostra di pittura, corso di giornalismo "Comunicare il mare: giornalismo e scrittura innovativa, narrazioni e immagini del mare"; restituzione al mare di una tartaruga  spiaggiata, degustazioni gastronomiche e tanti altri ancora. 

Gli appuntamenti della manifestazione, giunta alla decima edizione, tutti aperti al pubblico e gratuiti, hanno visto la partecipazione attiva della Guardia Costiera di Gallipoli con un’esibizione dei soccorritori marittimi, figure altamente specializzate che integrano l'ordinario dispositivo di soccorso, operando direttamente in acqua, con una tempestiva e qualificata azione di salvataggio, all'occorrenza anche in zone precluse a qualsiasi mezzo nautico o in condizioni critiche.

L’esibizione ha coinvolto i mezzi navali della Capitaneria di porto di Gallipoli davanti la spiaggia della Purità a Gallipoli e con un pubblico denso di adulti e ragazzi, entusiasti nell’assistere ad una simulazione di recupero naufraghi da parte di uomini della Guardia Costiera qualificati come "Soccorritori Marittimi", dall’elevate capacità natatorie e da una conoscenza approfondita delle procedure di recupero di persone in difficoltà ed in grave ed imminente pericolo di vita.

Il soccorritore marittimo, detto anche "Rescue Swimmer" svolge un’assidua attività di addestramento con il personale imbarcato sulle procedure da adottare negli interventi svolti con soccorritore a mare, effettuando gli addestramenti e allenamenti sulle tecniche di soccorso acquatiche previsti e necessari per il mantenimento della piena operatività . Ed è proprio ai militari della Guardia Costiera, impegnati nel soccorso a cui si rivolge un  ringraziamento speciale, a coloro che, ogni giorno e con grande professionalità e preparazione mettono a rischio la loro vita per salvare quella degli altri.

Gallipoli, 27.10.2022

27/10/2022 Gallipoli Eventi

La Capitaneria di porto ha partecipato all’evento gallipolino della "Settimana della Cultura del Mare".

Organizzato dall’Associazione Puglia&Mare con il sostegno del Comune di Gallipoli l’evento, iniziato il 24 ottobre, avrà luogo a Gallipoli fino al 30 ottobre 2022. È il mare ad essere il protagonista di questa manifestazione con le attività a essa legate attraverso le arti e i mestieri, i saperi e le tradizioni per sensibilizzare a un utilizzo coscienzioso e consapevole del mare, allo sfruttamento responsabile delle sue ricchezze e all’armonizzazione antropologica per la tutela dell’ambiente marino.

Il calendario ricco e variegato ha visto un susseguirsi di momenti di approfondimento e di intrattenimento: mostra di pittura, corso di giornalismo "Comunicare il mare: giornalismo e scrittura innovativa, narrazioni e immagini del mare"; restituzione al mare di una tartaruga  spiaggiata, degustazioni gastronomiche e tanti altri ancora. 

Gli appuntamenti della manifestazione, giunta alla decima edizione, tutti aperti al pubblico e gratuiti, hanno visto la partecipazione attiva della Guardia Costiera di Gallipoli con un’esibizione dei soccorritori marittimi, figure altamente specializzate che integrano l'ordinario dispositivo di soccorso, operando direttamente in acqua, con una tempestiva e qualificata azione di salvataggio, all'occorrenza anche in zone precluse a qualsiasi mezzo nautico o in condizioni critiche.

L’esibizione ha coinvolto i mezzi navali della Capitaneria di porto di Gallipoli davanti la spiaggia della Purità a Gallipoli e con un pubblico denso di adulti e ragazzi, entusiasti nell’assistere ad una simulazione di recupero naufraghi da parte di uomini della Guardia Costiera qualificati come "Soccorritori Marittimi", dall’elevate capacità natatorie e da una conoscenza approfondita delle procedure di recupero di persone in difficoltà ed in grave ed imminente pericolo di vita.

Il soccorritore marittimo, detto anche "Rescue Swimmer" svolge un’assidua attività di addestramento con il personale imbarcato sulle procedure da adottare negli interventi svolti con soccorritore a mare, effettuando gli addestramenti e allenamenti sulle tecniche di soccorso acquatiche previsti e necessari per il mantenimento della piena operatività . Ed è proprio ai militari della Guardia Costiera, impegnati nel soccorso a cui si rivolge un  ringraziamento speciale, a coloro che, ogni giorno e con grande professionalità e preparazione mettono a rischio la loro vita per salvare quella degli altri.

Gallipoli, 27.10.2022

Eventi

Immagine segnaposto

RINVENUTI RESTI UMANI IN ANTICHE SEPOLTURE

Immagine segnaposto

PROSSIMO IL RECUPERO DELL’UNITA’ UTILIZZATA PER TRASPORTARE MIGRANTI, RELITTO INGOMBRANTE PER LA COSTA SALENTINA

Immagine segnaposto

TORRE VENERI FRIGOLE (LE): NUOVA ISPEZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA A BORDO DEL PESCHERECCIO INCAGLIATO E RIDIMENSIONATO IL RISCHIO INQUINAMENTO

Immagine segnaposto

PESCATORE SPORTIVO NEL SACCO DI “BABBO NATALE”

Gallipoli

Immagine segnaposto

RINVENUTI RESTI UMANI IN ANTICHE SEPOLTURE

Immagine segnaposto

PROSSIMO IL RECUPERO DELL’UNITA’ UTILIZZATA PER TRASPORTARE MIGRANTI, RELITTO INGOMBRANTE PER LA COSTA SALENTINA

Immagine segnaposto

TORRE VENERI FRIGOLE (LE): NUOVA ISPEZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA A BORDO DEL PESCHERECCIO INCAGLIATO E RIDIMENSIONATO IL RISCHIO INQUINAMENTO

Immagine segnaposto

PESCATORE SPORTIVO NEL SACCO DI “BABBO NATALE”