IMPROVVISAMENTE MARE IN BURRASCA: TRATTE IN SALVO 10 PERSONE ED UN CANOISTA

Nel corso della giornata odierna numerose sono state le operazioni di soccorso portate a termine dagli uomini della Capitaneria di porto di Gallipoli.

Già  nella  tarda  mattinata  è  stato  effettuato  un  primo  soccorso  in  favore  di  un canoista in difficoltà, che a causa delle correnti marine presenti nelle acque antistanti località Torre Uluzzo nel comune di Nardò, non riusciva a guadagnare la riva. La motovedetta CP848, dopo averlo tratto in salvo, lo ha portato nel porto di Gallipoli ed affidato alle cure del personale del 118.

Invece nel primo pomeriggio, a causa del repentino cambiamento delle condizioni meteo marine, numerosi sono state le richieste di soccorso ricevute dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli sul numero di emergenza 1530.

In particolare tanti sono stati i diportisti colti di sorpresa dal maltempo che si sono ritrovati in difficoltà. Il pronto intervento delle motovedette CP 327 e CP767 ha scongiurato conseguenze peggiori.

Infatti le unità navali della GUARDIA COSTIERA, nonostante le condizioni meteo marine avverse, sono riuscite ad intercettare una prima barca a vela e ad imbarcare le 10 persone presenti a bordo, tra le quali ben 5 bambini. Successivamente, oltre ad effettuare le ricerche in mare di un bagnante, del quale non si avevano più notizie, sono riuscite a prestare assistenza ad un'ulteriore barca a vela con a bordo due persone conducendole in sicurezza in porto.

Il  bagnante  disperso  veniva  trovato  da  una  pattuglia  intervenuta  via  terra  in prossimità del porticciolo San Giorgio di Gallipoli e tutte le persone recuperate dalla motovedetta CP327 venivano sbarcate nel porto di Gallipoli.

La Guardia costiera raccomanda di consultare sempre i bollettini meteo prima di ogni uscita   in   mare   e   di   chiamare   il   numero   blu   1530   per   le   emergenze.

GALLIPOLI, 04.07.2020

05/07/2020 Gallipoli Eventi

IMPROVVISAMENTE MARE IN BURRASCA: TRATTE IN SALVO 10 PERSONE ED UN CANOISTA

Nel corso della giornata odierna numerose sono state le operazioni di soccorso portate a termine dagli uomini della Capitaneria di porto di Gallipoli.

Già  nella  tarda  mattinata  è  stato  effettuato  un  primo  soccorso  in  favore  di  un canoista in difficoltà, che a causa delle correnti marine presenti nelle acque antistanti località Torre Uluzzo nel comune di Nardò, non riusciva a guadagnare la riva. La motovedetta CP848, dopo averlo tratto in salvo, lo ha portato nel porto di Gallipoli ed affidato alle cure del personale del 118.

Invece nel primo pomeriggio, a causa del repentino cambiamento delle condizioni meteo marine, numerosi sono state le richieste di soccorso ricevute dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli sul numero di emergenza 1530.

In particolare tanti sono stati i diportisti colti di sorpresa dal maltempo che si sono ritrovati in difficoltà. Il pronto intervento delle motovedette CP 327 e CP767 ha scongiurato conseguenze peggiori.

Infatti le unità navali della GUARDIA COSTIERA, nonostante le condizioni meteo marine avverse, sono riuscite ad intercettare una prima barca a vela e ad imbarcare le 10 persone presenti a bordo, tra le quali ben 5 bambini. Successivamente, oltre ad effettuare le ricerche in mare di un bagnante, del quale non si avevano più notizie, sono riuscite a prestare assistenza ad un'ulteriore barca a vela con a bordo due persone conducendole in sicurezza in porto.

Il  bagnante  disperso  veniva  trovato  da  una  pattuglia  intervenuta  via  terra  in prossimità del porticciolo San Giorgio di Gallipoli e tutte le persone recuperate dalla motovedetta CP327 venivano sbarcate nel porto di Gallipoli.

La Guardia costiera raccomanda di consultare sempre i bollettini meteo prima di ogni uscita   in   mare   e   di   chiamare   il   numero   blu   1530   per   le   emergenze.

GALLIPOLI, 04.07.2020

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE