Nella mattinata di ieri il Prefetto di Lecce, Dott.ssa Maria Rosa Trio, si è recata in visita alla Capitaneria

di Porto di Gallipoli per portare il proprio saluto istituzionale a tutto il personale. Ad attenderla il Capo

del Compartimento Marittimo di Gallipoli, Capitano di Vascello Pasquale Vitiello il quale, unitamente

agli altri ufficiali presenti, tra i quali il Capo del Circondario marittimo di Otranto, Tenente di Vascello

Walter Francesco Di Marco, ha illustrato le varie attività che vengono svolte sul territorio dagli uomini

e dalle donne della Capitanerie di porto - Guardia costiera. Nel corso del colloquio, il Prefetto ha

manifestato il proprio apprezzamento sull’operato della Capitaneria di Porto, che con la sua quotidiana

attività fornisce fondamentale contributo per l’ambiente, la sicurezza dei trasporti marittimi e la

salvaguardia della vita umana in mare, a maggior ragione in una zona come quella salentina

fortemente interessata dal fenomeno migratorio. In tale contesto il Prefetto ha condiviso con trasporto

la propria pregressa esperienza siciliana colma di umanità, che le ha consentito di approfondire le

complesse procedure da mettere in atto per la gestione dell’accoglienza dei migranti.

Successivamente il Prefetto è stato accolto a bordo della motovedetta CP264 per una breve ricognizione

del litorale via mare. Al termine della visita il Comandante VITIELLO ha donato al Prefetto il crest della

Capitaneria di porto rappresentante lo stemma araldico del comando ed il Prefetto ha espresso,

con dedica sul libro d'onore, il proprio ringraziamento per l’abnegazione, la disponibilità e la

professionalità del personale della Guardia Costiera.

Gallipoli, 07/12/2021

07/12/2021 Gallipoli Eventi

Nella mattinata di ieri il Prefetto di Lecce, Dott.ssa Maria Rosa Trio, si è recata in visita alla Capitaneria

di Porto di Gallipoli per portare il proprio saluto istituzionale a tutto il personale. Ad attenderla il Capo

del Compartimento Marittimo di Gallipoli, Capitano di Vascello Pasquale Vitiello il quale, unitamente

agli altri ufficiali presenti, tra i quali il Capo del Circondario marittimo di Otranto, Tenente di Vascello

Walter Francesco Di Marco, ha illustrato le varie attività che vengono svolte sul territorio dagli uomini

e dalle donne della Capitanerie di porto - Guardia costiera. Nel corso del colloquio, il Prefetto ha

manifestato il proprio apprezzamento sull’operato della Capitaneria di Porto, che con la sua quotidiana

attività fornisce fondamentale contributo per l’ambiente, la sicurezza dei trasporti marittimi e la

salvaguardia della vita umana in mare, a maggior ragione in una zona come quella salentina

fortemente interessata dal fenomeno migratorio. In tale contesto il Prefetto ha condiviso con trasporto

la propria pregressa esperienza siciliana colma di umanità, che le ha consentito di approfondire le

complesse procedure da mettere in atto per la gestione dell’accoglienza dei migranti.

Successivamente il Prefetto è stato accolto a bordo della motovedetta CP264 per una breve ricognizione

del litorale via mare. Al termine della visita il Comandante VITIELLO ha donato al Prefetto il crest della

Capitaneria di porto rappresentante lo stemma araldico del comando ed il Prefetto ha espresso,

con dedica sul libro d'onore, il proprio ringraziamento per l’abnegazione, la disponibilità e la

professionalità del personale della Guardia Costiera.

Gallipoli, 07/12/2021

Eventi

Immagine segnaposto

FIAMME A BORDO DI UNO YACHT A SANTA MARIA DI LEUCA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATO UN PALANGARO A PESCATORE SPORTIVO

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE 2 RETI PER UN TOTALE DI 500 METRI A PORTO CESAREO

Immagine segnaposto

APPRODO DELLA NAVE AMADEA NEL PORTO DI GALLIPOLI

Gallipoli

Immagine segnaposto

FIAMME A BORDO DI UNO YACHT A SANTA MARIA DI LEUCA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATO UN PALANGARO A PESCATORE SPORTIVO

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE 2 RETI PER UN TOTALE DI 500 METRI A PORTO CESAREO

Immagine segnaposto

APPRODO DELLA NAVE AMADEA NEL PORTO DI GALLIPOLI