ESERCITAZIONE ANTINQUINAMENTO ED ANTINCENDIO DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

 

Mattinata intensa per i militari della Guardia Costiera di Gallipoli che hanno testato le procedure e la capacità di coordinamento per fronteggiare un inquinamento marino da idrocarburi nei pressi dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo nonché un incendio scoppiato presso una darsena privata situata nelle immediate vicinanze del porto commerciale.

Numerosi sono stati i mezzi navali dello Stato coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera, poiché chiamati in causa per individuare le chiazze di idrocarburo, fuoriuscite dalle casse gasolio di un peschereccio affondato nei pressi del limite inferiore dell'area delimitante le acque della zona di riserva marina.

Il momento addestrativo ha permesso altresì di testare le complesse procedure da mettere in atto a seguito della dichiarazione di emergenza locale, in sinergia con tutti gli Enti/Istituzioni coinvolte dal Piano Locale Antinquinamento.

All'esercitazione ha preso parte anche il battello disinquinante "IEVOLECO QUINTO" del Consorzio Castalia che per effetto di un contratto con il Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, è nella disponibilità del Capo del Compartimento Marittimo di Gallipoli per fronteggiare tali tipi di emergenze.

Lo scenario dell'esercitazione antincendio, che si è svolta immediatamente dopo il termine di quella antinquinamento ha previsto il propagarsi di un incendio a bordo di un'imbarcazione a vela ormeggiata presso una locale darsena. Tale aggiuntiva esercitazione, ha consentito di testare anche le capacità di reazione dei mezzi e degli uomini inseriti nel Piano antincendio della Capitaneria di porto di Gallipoli per far fronte a situazioni di emergenza plurime e quasi contestuali. 

 

 

GALLIPOLI, 15.12.2016

15/12/2016 Gallipoli Eventi

ESERCITAZIONE ANTINQUINAMENTO ED ANTINCENDIO DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

 

Mattinata intensa per i militari della Guardia Costiera di Gallipoli che hanno testato le procedure e la capacità di coordinamento per fronteggiare un inquinamento marino da idrocarburi nei pressi dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo nonché un incendio scoppiato presso una darsena privata situata nelle immediate vicinanze del porto commerciale.

Numerosi sono stati i mezzi navali dello Stato coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera, poiché chiamati in causa per individuare le chiazze di idrocarburo, fuoriuscite dalle casse gasolio di un peschereccio affondato nei pressi del limite inferiore dell'area delimitante le acque della zona di riserva marina.

Il momento addestrativo ha permesso altresì di testare le complesse procedure da mettere in atto a seguito della dichiarazione di emergenza locale, in sinergia con tutti gli Enti/Istituzioni coinvolte dal Piano Locale Antinquinamento.

All'esercitazione ha preso parte anche il battello disinquinante "IEVOLECO QUINTO" del Consorzio Castalia che per effetto di un contratto con il Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, è nella disponibilità del Capo del Compartimento Marittimo di Gallipoli per fronteggiare tali tipi di emergenze.

Lo scenario dell'esercitazione antincendio, che si è svolta immediatamente dopo il termine di quella antinquinamento ha previsto il propagarsi di un incendio a bordo di un'imbarcazione a vela ormeggiata presso una locale darsena. Tale aggiuntiva esercitazione, ha consentito di testare anche le capacità di reazione dei mezzi e degli uomini inseriti nel Piano antincendio della Capitaneria di porto di Gallipoli per far fronte a situazioni di emergenza plurime e quasi contestuali. 

 

 

GALLIPOLI, 15.12.2016

Eventi

Immagine segnaposto

SEQUESTRATI 1000 RICCI DI MARE E SANZIONATO UN PESCATORE SPORTIVO A TORRE CESAREA

Immagine segnaposto

IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

IL PROCURATORE GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE D’ APPELLO DI LECCE, DOTT. ANTONIO MARUCCIA, VISITA LA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Gallipoli

Immagine segnaposto

IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

IL PROCURATORE GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE D’ APPELLO DI LECCE, DOTT. ANTONIO MARUCCIA, VISITA LA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA