ESCURSIONI IN BARCA LUNGO LA COSTA DI  LEUCA IN AREA VIETATA. PROSEGUONO LE DENUNCE DELLA GUARDIA COSTIERA

La Guardia Costiera di Gallipoli, in collaborazione con i militari dell'Ufficio Locale di Leuca, prosegue l'attività di verifica del rispetto delle Ordinanze di interdizione alla navigazione sotto costa. Sotto accusa sono finite ancora una volta le barche adibite al trasporto di passeggeri che di frequente svolgono escursioni lungo il litorale ed in corrispondenza delle tante grotte costiere.

Le verifiche hanno riguardato in particolare il tratto di costa che intercorre tra Santa Maria di Leuca e la località del Ciolo, sul versante est salentino. Gli uomini della Guardia Costiera hanno riscontrato che due unità ancoravano a pochi metri dalla  costa  per  consentire  ai passeggeri di ammirare da vicino le scogliere e fare un bagno rinfrescante. Tuttavia proprio quelle scogliere presentano elevati pericoli per la sicurezza e sono interessate da continui fenomeni di crollo.

La Capitaneria di porto, in virtù della necessità di garantire la sicurezza in mare, aveva emanato specifiche Ordinanze di interdizione per le zone interessate da potenziali fenomeni franosi, vietando la balneazione, la navigazione ed ogni altra attività connessa all'interno degli specchi acquei in prossimità dei costoni rocciosi a rischio.

Nonostante le ulteriori diffide emesse dalla Capitaneria ed i costanti controlli, tali condotte illecite continuano ad essere perpetrate. Sono così scattati i deferimenti all'Autorità Giudiziaria per i conduttori di due imbarcazioni, tale S.V., 45 anni di Salve, e L.C. 51 anni di Castrignano, ai sensi dell'art. 650 Cod. Penale   "Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità" e dell'art. 1231 Cod. Nav. "Inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione".

La Guardia Costiera raccomanda sempre il rispetto delle Ordinanze di interdizione e dell'Ordinanza balneare, pubblicate sul proprio sito on-line, al fine di trascorrere una serena e sicura stagione balneare.

Gallipoli 26.07.2019

26/07/2019 Gallipoli Eventi

ESCURSIONI IN BARCA LUNGO LA COSTA DI  LEUCA IN AREA VIETATA. PROSEGUONO LE DENUNCE DELLA GUARDIA COSTIERA

La Guardia Costiera di Gallipoli, in collaborazione con i militari dell'Ufficio Locale di Leuca, prosegue l'attività di verifica del rispetto delle Ordinanze di interdizione alla navigazione sotto costa. Sotto accusa sono finite ancora una volta le barche adibite al trasporto di passeggeri che di frequente svolgono escursioni lungo il litorale ed in corrispondenza delle tante grotte costiere.

Le verifiche hanno riguardato in particolare il tratto di costa che intercorre tra Santa Maria di Leuca e la località del Ciolo, sul versante est salentino. Gli uomini della Guardia Costiera hanno riscontrato che due unità ancoravano a pochi metri dalla  costa  per  consentire  ai passeggeri di ammirare da vicino le scogliere e fare un bagno rinfrescante. Tuttavia proprio quelle scogliere presentano elevati pericoli per la sicurezza e sono interessate da continui fenomeni di crollo.

La Capitaneria di porto, in virtù della necessità di garantire la sicurezza in mare, aveva emanato specifiche Ordinanze di interdizione per le zone interessate da potenziali fenomeni franosi, vietando la balneazione, la navigazione ed ogni altra attività connessa all'interno degli specchi acquei in prossimità dei costoni rocciosi a rischio.

Nonostante le ulteriori diffide emesse dalla Capitaneria ed i costanti controlli, tali condotte illecite continuano ad essere perpetrate. Sono così scattati i deferimenti all'Autorità Giudiziaria per i conduttori di due imbarcazioni, tale S.V., 45 anni di Salve, e L.C. 51 anni di Castrignano, ai sensi dell'art. 650 Cod. Penale   "Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità" e dell'art. 1231 Cod. Nav. "Inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione".

La Guardia Costiera raccomanda sempre il rispetto delle Ordinanze di interdizione e dell'Ordinanza balneare, pubblicate sul proprio sito on-line, al fine di trascorrere una serena e sicura stagione balneare.

Gallipoli 26.07.2019

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE