Nella mattinata odierna la motovedetta CP 768 di Otranto nel corso di un pattugliamento lungo il litorale salentino, ha rinvenuto  n° 17 sacchi contenenti droga a circa 5 miglia a traverso del porto di Otranto.

Al fine di intercettare l'intero carico di sostanza stupefacente la Guardia Costiera ha impegnato due motovedette assegnate al Circondario Marittimo di Otranto nonché  un elicottero del Corpo già impegnato in attività di pattugliamento per conto dell'Agenzia Frontex.

La droga, del valore di circa 2.000.000 di euro, è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per le successive verifiche del caso.

Quella di oggi è solo l'ultima attività che ha visto coinvolti i militari di Otranto. Ieri gli stessi erano stati impegnati nell'attività di ricerca e soccorso a favore di due cittadini di origine albanese rimasti alla deriva a bordo di un natante a circa 5 miglia dal porto di Otranto. Per uno dei due cittadini soccorsi erano scattate le manette in quanto ricercato per alcuni reati commessi al Nord Italia.

Sono in corso le indagini volte ad appurare se esiste un collegamento tra i due eventi.