ALTRI NOLEGGIATORI DI ATTREZZATURE BALNEARI SANZIONATI PER ASSENZA DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO

I militari della Guardia Costiera di Gallipoli unitamente a quelli dell'Ufficio Locale Marittimo di Leuca durante l'attività di controllo lungo il litorale salentino  in località Pescoluse  del Comune di Salve  hanno  elevato  in totale diciotto sanzioni amministrative, per un totale di circa 20.000 euro, nei confronti di concessionari di stabilimenti e noleggiatori di attrezzature balneari della zona.

In particolare è stato riscontrato come, in alcuni casi, non fosse presente il servizio di salvamento,  che da  due  anni è  obbligatorio anche per chi effettua l'attività di noleggio, mentre in altri casi sono state riscontrate carenze nelle dotazioni di sicurezza della vigente Ordinanza di Sicurezza Balneare.

Nell'alveo dei controlli a mare mirati alla verifica del rispetto, da parte di natanti e imbarcazioni, delle distanze di sicurezza previste nelle zone di mare interdette alla navigazione, i militari della Guardia Costiera hanno sanzionato diversi natanti da diporto intenti a navigare in tratti di mare interdetti alla navigazione ovvero vietati in quanto a rischio per crollo falesie.

I responsabili della condotte illecite sono stati sanzionati per un totale che supera i mille euro.

Nelle acque antistanti il Comune di Torre San Giovanni d'Ugento i militari dell'Ufficio  locale  marittimo  hanno  sanzionato  un  pescatore  sportivo intento alla raccolta di ricci. Dal controllo è emerso come il pescatore sportivo avesse di gran lunga superato il numero di esemplari catturabili al giorno, (400 a fronte di 50 pescabili) e come lo stesso utilizzasse attrezzature non consentite nell'attività di pesca sportiva.

Oltre alla sanzione amministrativa di circa 1000 euro il pescatore si è visto sequestrare tutta l'attrezzatura utilizzata nella cattura, mentre tutto il pescato è stato rigettato in mare dagli stessi militari.

GALLIPOLI 13.07.2018

13/07/2018 Gallipoli Eventi

ALTRI NOLEGGIATORI DI ATTREZZATURE BALNEARI SANZIONATI PER ASSENZA DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO

I militari della Guardia Costiera di Gallipoli unitamente a quelli dell'Ufficio Locale Marittimo di Leuca durante l'attività di controllo lungo il litorale salentino  in località Pescoluse  del Comune di Salve  hanno  elevato  in totale diciotto sanzioni amministrative, per un totale di circa 20.000 euro, nei confronti di concessionari di stabilimenti e noleggiatori di attrezzature balneari della zona.

In particolare è stato riscontrato come, in alcuni casi, non fosse presente il servizio di salvamento,  che da  due  anni è  obbligatorio anche per chi effettua l'attività di noleggio, mentre in altri casi sono state riscontrate carenze nelle dotazioni di sicurezza della vigente Ordinanza di Sicurezza Balneare.

Nell'alveo dei controlli a mare mirati alla verifica del rispetto, da parte di natanti e imbarcazioni, delle distanze di sicurezza previste nelle zone di mare interdette alla navigazione, i militari della Guardia Costiera hanno sanzionato diversi natanti da diporto intenti a navigare in tratti di mare interdetti alla navigazione ovvero vietati in quanto a rischio per crollo falesie.

I responsabili della condotte illecite sono stati sanzionati per un totale che supera i mille euro.

Nelle acque antistanti il Comune di Torre San Giovanni d'Ugento i militari dell'Ufficio  locale  marittimo  hanno  sanzionato  un  pescatore  sportivo intento alla raccolta di ricci. Dal controllo è emerso come il pescatore sportivo avesse di gran lunga superato il numero di esemplari catturabili al giorno, (400 a fronte di 50 pescabili) e come lo stesso utilizzasse attrezzature non consentite nell'attività di pesca sportiva.

Oltre alla sanzione amministrativa di circa 1000 euro il pescatore si è visto sequestrare tutta l'attrezzatura utilizzata nella cattura, mentre tutto il pescato è stato rigettato in mare dagli stessi militari.

GALLIPOLI 13.07.2018

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE

Gallipoli

Immagine segnaposto

Operazione “GARGANO NOSTRUM” nel settore della mitilicoltura

Immagine segnaposto

BAGNANTE SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE ATTREZZATURE BALNEARI E LIBERATI 4550 MQ DI SPIAGGIA LIBERA

Immagine segnaposto

TORRE DELL’ORSO E BAIA DEI TURCHI - ACCERTATA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI SUOLO DEMANIALE MARITTIMO DESTINATO ALLA BALNEAZIONE