Nella giornata odierna, poco dopo le ore 13,00, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta ha ricevuto, via radio, da parte del comandante del motopeschereccio “Stella d’Argento”, salpato dal porto di Formia per attività di pesca, la segnalazione della presenza a bordo di un marinaio in stato di incoscienza.

 A seguito della notizia, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta inviava sul posto la motovedetta in servizio di Ricerca e Soccorso - CP 308 - per soccorrere il membro di equipaggio colto da malore.

Veniva allertato il servizio sanitario di emergenza del 118, che assicurava l’invio di un’autombulanza per prestare le prime cure al malcapitato.

La motovedetta della Guardia Costiera giunta sul posto, a circa 5 miglia dal porto di Gaeta, affiancava il peschereccio per iniziare le operazioni di trasbordo del membro di equipaggio, colto da improvviso malore ed il cui stato di salute destava non poche preoccupazioni.

Nonostante il vento presente in zona ed il mare mosso, con onde di oltre due metri, i militari della Guardia Costiera riuscivano a portare il pescatore – D. A. 50 anni di Formia –  a bordo della motovedetta  per poi dirigere verso il porto di Gaeta.

Una volta giunta all’ormeggio nella banchina Caboto, antistante la sede della Guardia Costiera di Gaeta, i militari provvedevano a far sbarcare dalla motovedetta la persona soccorsa per affidarlo alle cure dei sanitari giunti con l’autombulanza. A seguito dei primi accertamenti, i sanitari, sebbene il pescatore avesse ripreso coscienza, decidevano per il successivo trasporto verso il nosocomio di Formia.

Gaeta, 13 dicembre 2017
13/12/2017 Gaeta

Nella giornata odierna, poco dopo le ore 13,00, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta ha ricevuto, via radio, da parte del comandante del motopeschereccio “Stella d’Argento”, salpato dal porto di Formia per attività di pesca, la segnalazione della presenza a bordo di un marinaio in stato di incoscienza.

 A seguito della notizia, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta inviava sul posto la motovedetta in servizio di Ricerca e Soccorso - CP 308 - per soccorrere il membro di equipaggio colto da malore.

Veniva allertato il servizio sanitario di emergenza del 118, che assicurava l’invio di un’autombulanza per prestare le prime cure al malcapitato.

La motovedetta della Guardia Costiera giunta sul posto, a circa 5 miglia dal porto di Gaeta, affiancava il peschereccio per iniziare le operazioni di trasbordo del membro di equipaggio, colto da improvviso malore ed il cui stato di salute destava non poche preoccupazioni.

Nonostante il vento presente in zona ed il mare mosso, con onde di oltre due metri, i militari della Guardia Costiera riuscivano a portare il pescatore – D. A. 50 anni di Formia –  a bordo della motovedetta  per poi dirigere verso il porto di Gaeta.

Una volta giunta all’ormeggio nella banchina Caboto, antistante la sede della Guardia Costiera di Gaeta, i militari provvedevano a far sbarcare dalla motovedetta la persona soccorsa per affidarlo alle cure dei sanitari giunti con l’autombulanza. A seguito dei primi accertamenti, i sanitari, sebbene il pescatore avesse ripreso coscienza, decidevano per il successivo trasporto verso il nosocomio di Formia.

Gaeta, 13 dicembre 2017

Gaeta

Immagine segnaposto

“Mare Sicuro 2022” - aperto un presidio fisso di Guardia costiera presso il posto di Sperlonga

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Gaeta - al via l’operazione “MARE SICURO 2022”

Immagine segnaposto

Esplosione e sversamento di idrocarburi nel porto di Gaeta, ma è un’esercitazione della Guardia Costiera - 30-05-22

Immagine segnaposto

Incendio a bordo- due diportisti salvati dalla Guardia Costiera - 26-05-22