Questa mattina, i militari della Guardia Costiera di Gaeta, unitamente al personale della Polizia Stradale di Cassino, hanno proceduto al sequestro di oltre 2200 echinodermi comunemente conosciuti come "ricci di mare", elevando nei confronti del trasgressore, pescatore sportivo, il contestuale verbale amministrativo di oltre 1000 euro.

Il risultato ottenuto è frutto della consolidata sinergica collaborazione instaurata tra la Polizia Stradale di Cassino e la Guardia Costiera di Gaeta che ha permesso nel tempo di sequestrare notevoli quantità di prodotto ittico pescato abusivamente e trasportato via terra.

Il sequestro effettuato testimonia la qualità delle acque del nostro litorale, così ricche dei pregiati esemplari per l'invidiabile habitat marino che lo contraddistingue e che impone un serrato e costante controllo dei territorio da parte degli uomini della Guardia Costiera con dedicati servizi di vigilanza a tutela dell'ambiente marino.

Il prodotto ittico sequestrato è stato prontamente rigettato in mare attraverso l'ausilio di unità navale della Guardia Costiera di Gaeta al fine del ripopolamento dei preziosi esemplari marini.

Proseguirà quindi determinata l'azione di difesa delle coste e di contrasto alle attività illecite da parte degli uomini del Compartimento Marittimo di Gaeta e delle altre Forze di Polizia.

08/02/2019 Gaeta

Questa mattina, i militari della Guardia Costiera di Gaeta, unitamente al personale della Polizia Stradale di Cassino, hanno proceduto al sequestro di oltre 2200 echinodermi comunemente conosciuti come "ricci di mare", elevando nei confronti del trasgressore, pescatore sportivo, il contestuale verbale amministrativo di oltre 1000 euro.

Il risultato ottenuto è frutto della consolidata sinergica collaborazione instaurata tra la Polizia Stradale di Cassino e la Guardia Costiera di Gaeta che ha permesso nel tempo di sequestrare notevoli quantità di prodotto ittico pescato abusivamente e trasportato via terra.

Il sequestro effettuato testimonia la qualità delle acque del nostro litorale, così ricche dei pregiati esemplari per l'invidiabile habitat marino che lo contraddistingue e che impone un serrato e costante controllo dei territorio da parte degli uomini della Guardia Costiera con dedicati servizi di vigilanza a tutela dell'ambiente marino.

Il prodotto ittico sequestrato è stato prontamente rigettato in mare attraverso l'ausilio di unità navale della Guardia Costiera di Gaeta al fine del ripopolamento dei preziosi esemplari marini.

Proseguirà quindi determinata l'azione di difesa delle coste e di contrasto alle attività illecite da parte degli uomini del Compartimento Marittimo di Gaeta e delle altre Forze di Polizia.

Gaeta

Immagine segnaposto

“Mare Sicuro 2022” - aperto un presidio fisso di Guardia costiera presso il posto di Sperlonga

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Gaeta - al via l’operazione “MARE SICURO 2022”

Immagine segnaposto

Esplosione e sversamento di idrocarburi nel porto di Gaeta, ma è un’esercitazione della Guardia Costiera - 30-05-22

Immagine segnaposto

Incendio a bordo- due diportisti salvati dalla Guardia Costiera - 26-05-22