Nel rispetto delle normative anti Covid la patrona della Marina Militare e dei Vigili del Fuoco, Santa Barbara, è stata festeggiata dai soli invitati alla messa celebrata ieri mattina dal vescovo Armando Trasarti nel Duomo di Fano.

I valori di onestà, lealtà e determinazione incarnati dalla santa "rappresentano – ha sottolineato il comandante della Capitaneria di Porto di Fano, Anthony Turzo – proprio i valori che ci guidano, ogni giorno, nel nostro operato, nella nostra dedizione allo Stato senza riserve e condizionamenti di alcun tipo".

Al termine della funzione eucaristica, i celebranti hanno sottolineato l’importanza della sinergia e dell’unione di intenti tra tutte le Istituzioni e le Forze di polizia del Territorio, chiamate quotidianamente a prestare il proprio servizio a favore della collettività, soprattutto in un momento così difficile a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica.

"In questo contesto generale, infatti – come si legge in auna notacongiunta di guardia costiera e e pompieri – la Guardia Costiera e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono stati chiamati a rispondere ad una nuova sfida, ovvero quella di continuare a garantire lo svolgimento dei compiti istituzionali, nonostante la crisi sanitaria ancora in atto".

Fonte: IL RESTO DEL CARLINO.

04/12/2020 Fano

Nel rispetto delle normative anti Covid la patrona della Marina Militare e dei Vigili del Fuoco, Santa Barbara, è stata festeggiata dai soli invitati alla messa celebrata ieri mattina dal vescovo Armando Trasarti nel Duomo di Fano.

I valori di onestà, lealtà e determinazione incarnati dalla santa "rappresentano – ha sottolineato il comandante della Capitaneria di Porto di Fano, Anthony Turzo – proprio i valori che ci guidano, ogni giorno, nel nostro operato, nella nostra dedizione allo Stato senza riserve e condizionamenti di alcun tipo".

Al termine della funzione eucaristica, i celebranti hanno sottolineato l’importanza della sinergia e dell’unione di intenti tra tutte le Istituzioni e le Forze di polizia del Territorio, chiamate quotidianamente a prestare il proprio servizio a favore della collettività, soprattutto in un momento così difficile a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica.

"In questo contesto generale, infatti – come si legge in auna notacongiunta di guardia costiera e e pompieri – la Guardia Costiera e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono stati chiamati a rispondere ad una nuova sfida, ovvero quella di continuare a garantire lo svolgimento dei compiti istituzionali, nonostante la crisi sanitaria ancora in atto".

Fonte: IL RESTO DEL CARLINO.

Fano

Immagine segnaposto

Spiagge pubbliche “inglobate” abusivamente negli stabilimenti balneari: 3 titolari denunciati

Immagine segnaposto

Al via l'operazione Mare Sicuro

Immagine segnaposto

Gommone contro gli scogli, soccorsi due pescatori

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia - anno 2020