Disavventura per un 58enne e un 61 enne. Sul posto pompieri, capitaneria e carabinieri


Disavventura finita bene per due umbertidesi al largo di Marotta. Una coppia di amici, uno di 61 e l'altro di 58 anni, si è recata a pescare dietro gli scogli con un gommone. I problemi sono iniziati poco dopo che i due pescatori hanno gettato in acqua l'ancora. L'ormeggio, a causa della corrente, non ha retto e il gommone è andato a sbattere contro gli scogli. L'impatto con le pietre ha provocato il lento sgonfiamento del natante che rischiava di affondare. Per chiedere aiuto, i due hanno lanciato un bengala che è stato visto dalle persone che si trovavano lungo la spiaggia e dai bagnini addetti alla sicurezza. Allertati i soccorsi, sul posto sono accorse
due squadre dei vigili del fuoco di Pesaro e Fano, addetti della Capitaneria di porto e i carabinieri. 

Non c'è stato bisogno di assistenza, visto che il 61enne e il 58enne sono riusciti a trascinarsi a riva vicino alle Vele, complesso abitativo posto nell'estremità meridionale dellalocalità balneare marchigiana. Una disavventura con un finale a lieto fine, visto che ai due uomini non è servito il ricorso alle cure mediche ma solo un po' di riposo dopo i minuti concitati che hanno vissuto.

Fonte: CORRIERE DELL'UMBRIA.


17/06/2021 Fano

Disavventura per un 58enne e un 61 enne. Sul posto pompieri, capitaneria e carabinieri


Disavventura finita bene per due umbertidesi al largo di Marotta. Una coppia di amici, uno di 61 e l'altro di 58 anni, si è recata a pescare dietro gli scogli con un gommone. I problemi sono iniziati poco dopo che i due pescatori hanno gettato in acqua l'ancora. L'ormeggio, a causa della corrente, non ha retto e il gommone è andato a sbattere contro gli scogli. L'impatto con le pietre ha provocato il lento sgonfiamento del natante che rischiava di affondare. Per chiedere aiuto, i due hanno lanciato un bengala che è stato visto dalle persone che si trovavano lungo la spiaggia e dai bagnini addetti alla sicurezza. Allertati i soccorsi, sul posto sono accorse
due squadre dei vigili del fuoco di Pesaro e Fano, addetti della Capitaneria di porto e i carabinieri. 

Non c'è stato bisogno di assistenza, visto che il 61enne e il 58enne sono riusciti a trascinarsi a riva vicino alle Vele, complesso abitativo posto nell'estremità meridionale dellalocalità balneare marchigiana. Una disavventura con un finale a lieto fine, visto che ai due uomini non è servito il ricorso alle cure mediche ma solo un po' di riposo dopo i minuti concitati che hanno vissuto.

Fonte: CORRIERE DELL'UMBRIA.


Fano

Immagine segnaposto

Spiagge pubbliche “inglobate” abusivamente negli stabilimenti balneari: 3 titolari denunciati

Immagine segnaposto

Al via l'operazione Mare Sicuro

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia - anno 2020