INCENDIO IN PORTO,  MA  E'  UN'ESERCITAZIONE

Ha avuto luogo questa mattina, nel porto di Fano, un'esercitazione antincendio, coordinata dal locale ufficio circondariale marittimo, che ha simulato l'emergenza a bordo di un'unità in vetroresina in allestimento presso il locale scalo di alaggio.

Alle ore 10.39 scatta l'emergenza, "Incendio in porto", l'allarme viene lanciato dal personale impegnato nell'allestimento e manutenzione di una unità da diporto in vetroresina interessata da lavori in cantiere. Il personale dello scalo di alaggio, partita l'emergenza, ha attivato le azioni iniziali di contenimento delle fiamme, con le proprie dotazioni antincendio, immediatamente raggiunto dai militari della guardia costiera e dal personale dei vigili del fuoco allertato, unitamente all'associazione di protezione civile "Mattei", dalla sala operativa della guardia costiera. L'incendio è stato dichiarato estinto alle ore 10.59.

L'attività svolta, il cui esito è da considerarsi sicuramente soddisfacente, ha consentito di testare la funzionalità ed efficienza delle dotazioni antincendio presenti in porto, di verificare la prontezza operativa dei partecipanti nonché di affinare ulteriormente la sinergia già esistente tra gli stessi e l'efficienza delle comunicazioni.

Si precisa che si è trattato di un'esercitazione non concordata, che ha consentito un riscontro reale e concreto di quelle che sono le forze e risorse in campo e dei tempi di intervento , in caso di effettiva emergenza.

Fano, 18.06.2015

18/06/2015 Fano Eventi

INCENDIO IN PORTO,  MA  E'  UN'ESERCITAZIONE

Ha avuto luogo questa mattina, nel porto di Fano, un'esercitazione antincendio, coordinata dal locale ufficio circondariale marittimo, che ha simulato l'emergenza a bordo di un'unità in vetroresina in allestimento presso il locale scalo di alaggio.

Alle ore 10.39 scatta l'emergenza, "Incendio in porto", l'allarme viene lanciato dal personale impegnato nell'allestimento e manutenzione di una unità da diporto in vetroresina interessata da lavori in cantiere. Il personale dello scalo di alaggio, partita l'emergenza, ha attivato le azioni iniziali di contenimento delle fiamme, con le proprie dotazioni antincendio, immediatamente raggiunto dai militari della guardia costiera e dal personale dei vigili del fuoco allertato, unitamente all'associazione di protezione civile "Mattei", dalla sala operativa della guardia costiera. L'incendio è stato dichiarato estinto alle ore 10.59.

L'attività svolta, il cui esito è da considerarsi sicuramente soddisfacente, ha consentito di testare la funzionalità ed efficienza delle dotazioni antincendio presenti in porto, di verificare la prontezza operativa dei partecipanti nonché di affinare ulteriormente la sinergia già esistente tra gli stessi e l'efficienza delle comunicazioni.

Si precisa che si è trattato di un'esercitazione non concordata, che ha consentito un riscontro reale e concreto di quelle che sono le forze e risorse in campo e dei tempi di intervento , in caso di effettiva emergenza.

Fano, 18.06.2015

Eventi

Immagine segnaposto

Cambio comandante Ufficio Circondariale Marittimo di Fano

Immagine segnaposto

Mosconi di salvataggio rimossi troppo presto - oltre 5mila euro di multa

Immagine segnaposto

Fano rete da pesca di 100 metri a Baia Metauro multato trasgressore

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI FANO PARTE L’OPERAZIONE MARE SICURO

Fano

Immagine segnaposto

Spiagge pubbliche “inglobate” abusivamente negli stabilimenti balneari: 3 titolari denunciati

Immagine segnaposto

Al via l'operazione Mare Sicuro

Immagine segnaposto

Gommone contro gli scogli, soccorsi due pescatori

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia - anno 2020