Al tempo del Covid salta la solenne cerimonia del passaggio di consegne, per l’arrivo in città del nuovo comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano. Il quarto in soli 5 anni. Non è passato neppure un anno solare, infatti, da quando il 35enne Tenente di Vascello Giancarlo Alessandro Castellana ha preso il comando della Capitaneria di porto fanese, ricevendo il "timone" da Clara Iasella.

Si chiama Anthony Turzo (in foto a sinistra, con Tipaldi e Castellana), ha 34 anni ed è di Taranto, il tenente di vascello subentrato al comando dell’Ufficio Circondariale marittimo di Fano. Viene dalla capitaneria di porto di Porto Torres dove ha svolto il ruolo di Caposervizio Personale Marittimo attività marittime e contenzioso. "Le prime impressioni sono positive - ha detto parlando di Fano -. Una squadra giovane con ragazzi volenterosi e professionalmente ineccepibili. Ho avuto modo di constatare i consolidati rapporti che intercorrono con le forze di polizia e le istituzioni locali. Sono ottimi presupposti". "Il passaggio di consegne tra comandanti è un momento molto importante - ha sottolineato il capitano di fregata Maurizio Tipaldi - perché segna anche la continuità delle attività amminsitative e operative sul territorio. E’ fondamentale fare il punto su ciò che si è fatto per continuare in quella direzione. ’Mare sicuro’ è ancora in corso, quest’anno è in linea con i numeri dell’anno passato perché il Covid ha spinto tantissimo le persone ad andare in mare, forse per la ricerca di spazi più ampi. Abbiamo avuto una grossa presenza di barche in mare e quindi la nostra attività all’esterno è stata importante, soprattutto ad agosto, mentre gli altri anni era spalmata ugualmente sull’intera stagione. E’ inutile andare a sanzionare soltanto, bisogna fare prevenzione e spingere le persone a comprendere l’importanza dei temi ambientali e delle tutela dell’ecosistema marino".

12/09/2020 Fano Eventi

Al tempo del Covid salta la solenne cerimonia del passaggio di consegne, per l’arrivo in città del nuovo comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano. Il quarto in soli 5 anni. Non è passato neppure un anno solare, infatti, da quando il 35enne Tenente di Vascello Giancarlo Alessandro Castellana ha preso il comando della Capitaneria di porto fanese, ricevendo il "timone" da Clara Iasella.

Si chiama Anthony Turzo (in foto a sinistra, con Tipaldi e Castellana), ha 34 anni ed è di Taranto, il tenente di vascello subentrato al comando dell’Ufficio Circondariale marittimo di Fano. Viene dalla capitaneria di porto di Porto Torres dove ha svolto il ruolo di Caposervizio Personale Marittimo attività marittime e contenzioso. "Le prime impressioni sono positive - ha detto parlando di Fano -. Una squadra giovane con ragazzi volenterosi e professionalmente ineccepibili. Ho avuto modo di constatare i consolidati rapporti che intercorrono con le forze di polizia e le istituzioni locali. Sono ottimi presupposti". "Il passaggio di consegne tra comandanti è un momento molto importante - ha sottolineato il capitano di fregata Maurizio Tipaldi - perché segna anche la continuità delle attività amminsitative e operative sul territorio. E’ fondamentale fare il punto su ciò che si è fatto per continuare in quella direzione. ’Mare sicuro’ è ancora in corso, quest’anno è in linea con i numeri dell’anno passato perché il Covid ha spinto tantissimo le persone ad andare in mare, forse per la ricerca di spazi più ampi. Abbiamo avuto una grossa presenza di barche in mare e quindi la nostra attività all’esterno è stata importante, soprattutto ad agosto, mentre gli altri anni era spalmata ugualmente sull’intera stagione. E’ inutile andare a sanzionare soltanto, bisogna fare prevenzione e spingere le persone a comprendere l’importanza dei temi ambientali e delle tutela dell’ecosistema marino".

Eventi

Immagine segnaposto

Mosconi di salvataggio rimossi troppo presto - oltre 5mila euro di multa

Immagine segnaposto

Fano rete da pesca di 100 metri a Baia Metauro multato trasgressore

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI FANO PARTE L’OPERAZIONE MARE SICURO

Fano

Immagine segnaposto

Spiagge pubbliche “inglobate” abusivamente negli stabilimenti balneari: 3 titolari denunciati

Immagine segnaposto

Al via l'operazione Mare Sicuro

Immagine segnaposto

Gommone contro gli scogli, soccorsi due pescatori

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia - anno 2020