Novanta militari impegnati nei controlli sulle spiagge; undici unità navali impiegate in compiti di polizia marittima e soccorso.

Punta, come sempre, a garantire un'estate serena e sicura l'operazione "Mare sicuro", illustrata presso la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Crotone dal comandante Giuseppe Andronaco, dal vicecomandante Pasquale Mazza e dal capo servizio operativo, Ivan Bari. I tre ufficiali ieri pomeriggio hanno spiegato in cosa consisterà anche quest'estate lo sforzo messo in campo dalla Guardia costiera pitagorica.

L'operazione – ha spiegato il capitano di vascello Andronaco – partita il 18 giugno e che proseguirà fino al 19 settembre, è stata preceduta da campagne di informazione e sensibilizzazione rivolte a studenti, diportisti, circoli navali, ma anche enti locali per la diffusione di una corretta cultura del mare. La fase esecutiva avrà l'obiettivo di garantire la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza in genere, attraverso la prevenzione e la repressione di comportamenti pericolosi dettati dall'imprudenza o dall'inosservanza delle norme di sicurezza e buon senso. Il mare – ha sottolineato Andronaco – è un bene comune collettivo che va tutelato rispettando le regole, in mare come in spiaggia. Significativo il passaggio sulla qualità delle acque Crotonesi. In base ai rilievi nei mesi scorsi dell'Arpacal le acque crotonesi sono in buono stato e la Capitaneria – ha spiegato Bari – vigila sul corretto funzionamento dei depuratori.

In materia ambientale – ha confermato Andronaco – la Guardia costiera continuerà a svolgere i controlli sugli impianti di depurazione costieri e sugli scarichi in mare per la verifica della qualità delle acque di balneazione. Torna anche il Bollino blu, che sarà applicato sulle imbarcazioni già sottoposte ad accertamenti per evitare ulteriori controlli a carico del diportista. Infine Andronaco ha ricordato a tutti il numero per le emergenze in mare, il 1530 che chiunque può comporre da numero fisso o mobile per segnalare emergenze o pericoli.

24/06/2016 Crotone

Novanta militari impegnati nei controlli sulle spiagge; undici unità navali impiegate in compiti di polizia marittima e soccorso.

Punta, come sempre, a garantire un'estate serena e sicura l'operazione "Mare sicuro", illustrata presso la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Crotone dal comandante Giuseppe Andronaco, dal vicecomandante Pasquale Mazza e dal capo servizio operativo, Ivan Bari. I tre ufficiali ieri pomeriggio hanno spiegato in cosa consisterà anche quest'estate lo sforzo messo in campo dalla Guardia costiera pitagorica.

L'operazione – ha spiegato il capitano di vascello Andronaco – partita il 18 giugno e che proseguirà fino al 19 settembre, è stata preceduta da campagne di informazione e sensibilizzazione rivolte a studenti, diportisti, circoli navali, ma anche enti locali per la diffusione di una corretta cultura del mare. La fase esecutiva avrà l'obiettivo di garantire la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza in genere, attraverso la prevenzione e la repressione di comportamenti pericolosi dettati dall'imprudenza o dall'inosservanza delle norme di sicurezza e buon senso. Il mare – ha sottolineato Andronaco – è un bene comune collettivo che va tutelato rispettando le regole, in mare come in spiaggia. Significativo il passaggio sulla qualità delle acque Crotonesi. In base ai rilievi nei mesi scorsi dell'Arpacal le acque crotonesi sono in buono stato e la Capitaneria – ha spiegato Bari – vigila sul corretto funzionamento dei depuratori.

In materia ambientale – ha confermato Andronaco – la Guardia costiera continuerà a svolgere i controlli sugli impianti di depurazione costieri e sugli scarichi in mare per la verifica della qualità delle acque di balneazione. Torna anche il Bollino blu, che sarà applicato sulle imbarcazioni già sottoposte ad accertamenti per evitare ulteriori controlli a carico del diportista. Infine Andronaco ha ricordato a tutti il numero per le emergenze in mare, il 1530 che chiunque può comporre da numero fisso o mobile per segnalare emergenze o pericoli.

Crotone

Immagine segnaposto

Soccorsi 77 migranti dalla Guardia Costiera di Crotone

Immagine segnaposto

Stagione balneare 2021 - Si intensificano i controlli della Guardia Costiera nel periodo di ferragosto

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera trova il corpo dell'apneista disperso in mare a Capo Colonna

Immagine segnaposto

Esercitazione antinquinamento e antincendio in porto 2021