Nel tardo pomeriggio di ieri, mentre la città ancora festeggiava la ricorrenza del 2 Giugno, la Capitaneria di porto di Crotone veniva allertata dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco al riguardo di una segnalazione di un presunto sub disperso in area marina protetta, nei pressi di Le Cannella.

Come previsto in questi casi dalle procedure operative, la Guardia Costiera inviava in zona un'autopattuglia e, via mare, la motovedetta SAR (search and rescue) CP873.

La sala operativa riusciva a mettersi in contatto con il segnalante, amico del sub, per chiedere le informazioni di rito necessarie per intraprendere la ricerca in mare.

Dalle dichiarazioni del segnalante veniva ricostruita la vicenda ed individuato il punto di prima immersione del subacqueo, assente secondo l'amico da più di un'ora. In zona, peraltro, le condizioni meteomarine iniziavano a peggiorare velocemente.

Il pattugliamento della motovedetta veniva esteso a largo raggio per garantire, nel breve tempo, la perlustrazione del maggior specchio acqueo possibile.

Poco dopo, ad una distanza di circa un chilometro dal porticciolo di Le Cannella, l'unità navale individuava il sub in superficie ed in apparenti buone condizioni di salute. Issato immediatamente a bordo veniva, infatti, controllato dai militari per l'accertamento delle condizioni fisiche.

La vicenda si concludeva con l'affidamento del subacqueo alle cure del personale medico del 118 contattato, in via precauzionale, dalla Capitaneria di porto ed in attesa nel porticciolo di Le Cannella.

In questo caso, l'intervento immediato della motovedetta della Guardia Costiera ha consentito di rintracciare il sub allontanatosi a grande distanza dalla costa.

L'ora tarda, prossima al tramonto, ed il considerevole tratto di mare, qualora lo stesso avesse continuato nella sua attività, avrebbero potuto comportare più serie conseguenze.

03/06/2016 Crotone

Nel tardo pomeriggio di ieri, mentre la città ancora festeggiava la ricorrenza del 2 Giugno, la Capitaneria di porto di Crotone veniva allertata dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco al riguardo di una segnalazione di un presunto sub disperso in area marina protetta, nei pressi di Le Cannella.

Come previsto in questi casi dalle procedure operative, la Guardia Costiera inviava in zona un'autopattuglia e, via mare, la motovedetta SAR (search and rescue) CP873.

La sala operativa riusciva a mettersi in contatto con il segnalante, amico del sub, per chiedere le informazioni di rito necessarie per intraprendere la ricerca in mare.

Dalle dichiarazioni del segnalante veniva ricostruita la vicenda ed individuato il punto di prima immersione del subacqueo, assente secondo l'amico da più di un'ora. In zona, peraltro, le condizioni meteomarine iniziavano a peggiorare velocemente.

Il pattugliamento della motovedetta veniva esteso a largo raggio per garantire, nel breve tempo, la perlustrazione del maggior specchio acqueo possibile.

Poco dopo, ad una distanza di circa un chilometro dal porticciolo di Le Cannella, l'unità navale individuava il sub in superficie ed in apparenti buone condizioni di salute. Issato immediatamente a bordo veniva, infatti, controllato dai militari per l'accertamento delle condizioni fisiche.

La vicenda si concludeva con l'affidamento del subacqueo alle cure del personale medico del 118 contattato, in via precauzionale, dalla Capitaneria di porto ed in attesa nel porticciolo di Le Cannella.

In questo caso, l'intervento immediato della motovedetta della Guardia Costiera ha consentito di rintracciare il sub allontanatosi a grande distanza dalla costa.

L'ora tarda, prossima al tramonto, ed il considerevole tratto di mare, qualora lo stesso avesse continuato nella sua attività, avrebbero potuto comportare più serie conseguenze.

Crotone

Immagine segnaposto

Soccorsi 77 migranti dalla Guardia Costiera di Crotone

Immagine segnaposto

Stagione balneare 2021 - Si intensificano i controlli della Guardia Costiera nel periodo di ferragosto

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera trova il corpo dell'apneista disperso in mare a Capo Colonna

Immagine segnaposto

Esercitazione antinquinamento e antincendio in porto 2021