​In crociera nella massima sicurezza. Per la prima volta ieri mattina nel porto sono scattate le procedure previste con il passaggio dal "Livello di Allerta 1" al "Livello di Allerta 2" dopo le recenti misure antiterrorismo adottate dal Governo. Ecco come si è vigilato nella sicurezza di 1.400 croceristi di nazionalità inglese approdati in porto ieri mattina alle ore 8 a bordo della "Thomson Celebration" di Malta. Al rientro dei croceristi sbarcati per le escursioni previste, la nave è salpata alle 17, diretta ad Igoumenitsa. La nave è arrivata in porto scortata da una motovedetta della Guardia costiera, che aveva eseguito in precedenza una verifica degli specchi d'acqua. Personale della Capitaneria di porto ha ispezionato la banchina di ormeggio; all'approdo della nave è salito in plancia sulla "Thomson Celebration" per controllare la security a bordo al Livello 2. Quindi è cominciato lo sbarco dei passeggeri sottoposti, appena messo piede in banchina, ad un controllo accuratissimo eseguito dalla Polizia di Frontiera, con agenti muniti di metal-detector portatili ("sniffer"), e di apparecchiature di ripresa che hanno filmato tutto quanto accadeva sul piazzale. Stessa procedura al ritorno dei croceristi, nel pomeriggio, al momento dell'imbarco e con particolare attenzione alle borse. Sul piazzale, le auto della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera con i colori d'istituto testimoniavano una presenza che si è articolata nella sorveglianza attiva ed in controlli minuziosi a terra ed a bordo.

23/08/2016 Porto di Crotone

​In crociera nella massima sicurezza. Per la prima volta ieri mattina nel porto sono scattate le procedure previste con il passaggio dal "Livello di Allerta 1" al "Livello di Allerta 2" dopo le recenti misure antiterrorismo adottate dal Governo. Ecco come si è vigilato nella sicurezza di 1.400 croceristi di nazionalità inglese approdati in porto ieri mattina alle ore 8 a bordo della "Thomson Celebration" di Malta. Al rientro dei croceristi sbarcati per le escursioni previste, la nave è salpata alle 17, diretta ad Igoumenitsa. La nave è arrivata in porto scortata da una motovedetta della Guardia costiera, che aveva eseguito in precedenza una verifica degli specchi d'acqua. Personale della Capitaneria di porto ha ispezionato la banchina di ormeggio; all'approdo della nave è salito in plancia sulla "Thomson Celebration" per controllare la security a bordo al Livello 2. Quindi è cominciato lo sbarco dei passeggeri sottoposti, appena messo piede in banchina, ad un controllo accuratissimo eseguito dalla Polizia di Frontiera, con agenti muniti di metal-detector portatili ("sniffer"), e di apparecchiature di ripresa che hanno filmato tutto quanto accadeva sul piazzale. Stessa procedura al ritorno dei croceristi, nel pomeriggio, al momento dell'imbarco e con particolare attenzione alle borse. Sul piazzale, le auto della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera con i colori d'istituto testimoniavano una presenza che si è articolata nella sorveglianza attiva ed in controlli minuziosi a terra ed a bordo.

Porto di Crotone

Immagine segnaposto

A Crotone nave con 378 migranti a bordo

Immagine segnaposto

Crotone – Sbarcano in 48 dalla “OLYMPIC COMMANDER”

Immagine segnaposto

Migranti, doppio sbarco al porto di Crotone. Soccorse oltre 500 persone

Immagine segnaposto

A Crotone sbarcano 71 migranti, tra di loro una salma