Nel corso delle giornate del 11 e 12 Febbraio, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni PETTORINO, accompagnato dal Comandante regionale della Calabria e della Basilicata Tirrenica Capitano di Vascello Antonio Ranieri, si è recato in visita presso i Comandi territoriali del litorale jonico della Calabria.

Queste visite hanno costituito l'occasione per poter incontrare, nel rispetto delle normative anti Covid, il personale in servizio presso gli uffici marittimi di Melito Porto Salvo, Bianco, Bovalino, Siderno, Roccella Jonica, Monasterace, Soverato, Catanzaro Marina, Crotone, Cirò Marina, Cariati, Corigliano Calabro, Trebisacce e Montegiordano, continuando così il percorso che lo porterà ad incontrare i circa 300 Comandi periferici "minori", capillarmente distribuiti lungo i quasi 8 mila chilometri della costa nazionale.

Nell'occasione l'Ammiraglio Pettorino ha espresso sentimenti di vicinanza alle donne e agli uomini della Guardia Costiera calabrese per il fondamentale contributo operativo a garanzia e salvaguardia della vita umana in mare e a tutela dell'ambiente marino e costiero. Un servizio indispensabile per tutta la comunità locale, soprattutto in questo periodo storico caratterizzato dalla pandemia.

13/02/2021 Crotone

Nel corso delle giornate del 11 e 12 Febbraio, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni PETTORINO, accompagnato dal Comandante regionale della Calabria e della Basilicata Tirrenica Capitano di Vascello Antonio Ranieri, si è recato in visita presso i Comandi territoriali del litorale jonico della Calabria.

Queste visite hanno costituito l'occasione per poter incontrare, nel rispetto delle normative anti Covid, il personale in servizio presso gli uffici marittimi di Melito Porto Salvo, Bianco, Bovalino, Siderno, Roccella Jonica, Monasterace, Soverato, Catanzaro Marina, Crotone, Cirò Marina, Cariati, Corigliano Calabro, Trebisacce e Montegiordano, continuando così il percorso che lo porterà ad incontrare i circa 300 Comandi periferici "minori", capillarmente distribuiti lungo i quasi 8 mila chilometri della costa nazionale.

Nell'occasione l'Ammiraglio Pettorino ha espresso sentimenti di vicinanza alle donne e agli uomini della Guardia Costiera calabrese per il fondamentale contributo operativo a garanzia e salvaguardia della vita umana in mare e a tutela dell'ambiente marino e costiero. Un servizio indispensabile per tutta la comunità locale, soprattutto in questo periodo storico caratterizzato dalla pandemia.

Crotone

Immagine segnaposto

Soccorsi 77 migranti dalla Guardia Costiera di Crotone

Immagine segnaposto

Stagione balneare 2021 - Si intensificano i controlli della Guardia Costiera nel periodo di ferragosto

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera trova il corpo dell'apneista disperso in mare a Capo Colonna

Immagine segnaposto

Esercitazione antinquinamento e antincendio in porto 2021