Si è regolarmente svolta la simulazione di un salvataggio in mare ad opera della Guardia Costiera di Crotone; la manifestazione ricadente nella "Giornata Nazionale di Sicurezza in mare della L.N.I." è stata inserita nell'ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro che la sezione di Crotone della Lega Navale ha in essere con l'istituto Nautico "M. Ciliberto".

Gli studenti del nautico sono stati istruiti dal consigliere Gianni Liotti e dell'istruttore Giacinto Tesoriere sul corretto utilizzo delle dotazioni di sicurezza e quindi sono stati imbarcati a bordo di un natante a vela e di un gommone. Il natante a vela, poco fuori il porto vecchio, simulava una avaria del motore per cui veniva richiesto soccorso alla sala operativa della Guardia Costiera di Crotone per il tramite del servizio radio sul canale 16 VHF; la Capitaneria di porto inviava prontamente sul posto un proprio mezzo nautico. Dal natante in avaria gli studenti "accendevano" delle boette fumogene per indicare la posizione della barca, il mezzo nautico della Guardia Costiera si avvicinava al natante in avaria con cautela e quindi si procedeva al trasbordo dei passeggeri e al trasporto presso i pontili della L.N.I. di Crotone.

Il corretto espletamento di tutte le procedure per il salvataggio in mare – anche in una simulazione – denota l'alto grado di professionalità degli uomini della Guardia Costiera che queste situazioni – purtroppo – vivono quotidianamente. Gli studenti del Nautico hanno potuto verificare dal vivo la gestione di una criticità che è sempre possibile a chi va in mare.

01/06/2016 Crotone

Si è regolarmente svolta la simulazione di un salvataggio in mare ad opera della Guardia Costiera di Crotone; la manifestazione ricadente nella "Giornata Nazionale di Sicurezza in mare della L.N.I." è stata inserita nell'ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro che la sezione di Crotone della Lega Navale ha in essere con l'istituto Nautico "M. Ciliberto".

Gli studenti del nautico sono stati istruiti dal consigliere Gianni Liotti e dell'istruttore Giacinto Tesoriere sul corretto utilizzo delle dotazioni di sicurezza e quindi sono stati imbarcati a bordo di un natante a vela e di un gommone. Il natante a vela, poco fuori il porto vecchio, simulava una avaria del motore per cui veniva richiesto soccorso alla sala operativa della Guardia Costiera di Crotone per il tramite del servizio radio sul canale 16 VHF; la Capitaneria di porto inviava prontamente sul posto un proprio mezzo nautico. Dal natante in avaria gli studenti "accendevano" delle boette fumogene per indicare la posizione della barca, il mezzo nautico della Guardia Costiera si avvicinava al natante in avaria con cautela e quindi si procedeva al trasbordo dei passeggeri e al trasporto presso i pontili della L.N.I. di Crotone.

Il corretto espletamento di tutte le procedure per il salvataggio in mare – anche in una simulazione – denota l'alto grado di professionalità degli uomini della Guardia Costiera che queste situazioni – purtroppo – vivono quotidianamente. Gli studenti del Nautico hanno potuto verificare dal vivo la gestione di una criticità che è sempre possibile a chi va in mare.

Crotone

Immagine segnaposto

SEQUESTRO DI 250 CHILOGRAMMI DI NOVELLAME DI SARDINA PILCHARDUS

Immagine segnaposto

DIVIETO DI CATTURA DI SPECIE ITTICHE – MAXI SEQUESTRO DELLA GUARDIA COSTIERA DI OLTRE 1 TONNELLATA DI TONNO ALALUNGA

Immagine segnaposto

Controllo sulla filiera ittica

Immagine segnaposto

Controlli amministrativi nel capoluogo: sequestri e sanzioni a venditori abusivi